Come rendersi conto che il cane non sta bene

Tramite: O2O 18/05/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il nostro amico cane condivide con noi tanti momenti della nostra giornata ed è quindi naturale avere appreso intuitivamente tutti i suoi comportamenti e le sue abitudini. Se improvvisamente egli dovesse cambiarli immotivatamente e manifestare dei segnali di disagio o di sofferenza, dovremo indagare e cercare di comprendere a cosa attribuirli. Osservando scrupolosamente i suoi atteggiamenti, sarà possibile in breve tempo individuare se questi mutamenti sono dovuti al fatto che il cane non sta bene e, seguendo dei precisi parametri che saranno qui di seguito meglio descritti, vedremo come è possibile rendersi conto di tutto ciò in pochissimo tempo, in modo da intervenire velocemente e nel modo più corretto.

27

Occorrente

  • Un termometro per bambini.
37

Raccogliere tutti i dati dalle osservazioni effettuate sui comportamenti e sullo stato del nostro cane servirà a fornire eventualmente al veterinario una serie di informazioni utili perché egli possa esprimere una diagnosi rapida. Sotto questo punto di vista, non ci sarà nulla da eccepire se ogni padrone viene considerato in assoluto come il miglior medico per il proprio cane. I primi segnali più evidenti sono riscontrabili nel comportamento del nostro amico a quattro zampe. Infatti, anche il cane più estroverso e attivo, nei periodi di malattia, appare pigro ed indolente, preferendo luoghi più silenziosi e tranquilli e riservando le proprie forze solo per svolgere le sue attività fisiologiche ed essenziali. Anche l'inappetenza è un evidente avvertimento di un disagio in corso: se il nostro cane, come la maggior parte di essi, mangia con grande appetito ed improvvisamente smette di alimentarsi, è probabile che ci sia un problema. Se l'inappetenza dura un paio di giorni e non riusciamo ad interromperla nemmeno con un bocconcino prelibatissimo, allora occorre prendere seri provvedimenti.

47

Un ulteriore parametro da considerare sono le feci dell'animale. L'occhio del padrone deve saperle osservare con attenzione e, qualora queste cambino di consistenza, possiamo agire sull'alimentazione del nostro amico a quattro zampe, ma se sono presenti tracce di verminosi, occorrerà somministrare anche un antielmintico mirato. Ad ogni modo un buon veterinario saprà aiutarci nella scelta dei medicinali attraverso l'analisi degli escrementi, valutando anche la presenza o meno di sangue.

Continua la lettura
57

Se notiamo frequenti e ripetuti episodi diarroici accompagnati da vomito dobbiamo immediatamente segnalarli al medico veterinario al fine di scongiurare la presenza di corpi estranei presenti nello stomaco o nell'intestino. Tali effetti possono anche essere causa di una probabile forma di avvelenamento o di una grave patologia infettiva.

67

Controlliamo la temperatura corporea attraverso un termometro da bambini posto nel retto. La temperatura va misurata quando il cane è a riposo e all'ombra, poiché il movimento ed il sole sono fattori che possono alterarla. Normalmente la temperatura rettale è fra i 38 ed i 39 gradi, nei cuccioli può essere un pochino più alta. Attraverso l'analisi della condizione termica possiamo immediatamente accorgerci dello stato di salute precario del nostro amico, approntando precocemente delle cure che, a volte, equivalgono a salvargli la vita.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un banale episodio diarroico, così come il saltare un pasto non ti devono preoccupare, specialmente se la temperatura è nella norma. Se gli episodi sono invece frequenti e accompagnati da uno stato di prostrazione, è necessario non indugiare e far visitare il cane da un veterinario.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come capire se il cane sta male

"Gli manca solo la parola" è una frase che diciamo molto spesso quando ci riferiamo al nostro migliore amico a quattro zampe, il nostro cane. Solitamente si dice in momenti di allegria, ma anche quando sta male, il nostro amico a quattro zampe riesce...
Cani

Consigli di alimentazione per cuccioli di cane

Quando si prende la decisione di adottare o acquistare un cucciolo, che sia esso di cane o di gatto, bisogna, necessariamente, rendersi conto che ci si accinge nell' arduo compito di prendersi cura di un altro essere vivente, con tutti i suoi bisogni...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi

La solitudine per una persona rappresenta uno stato angoscioso e molto triste. Infatti per coloro che vivono tale stato, è consigliabile adottare un animale. L'animale più consigliato da tenere in casa per fare compagnia al padrone, è il cane. Il cane...
Cani

Come insegnare il riporto al cane

Addestrare un cane non è un compito semplice, soprattutto quando il padrone ha poca pazienza o non si rivolge all'animale in modo adeguato, senza spaventarlo e non forzandolo a compiere delle attività. Più il cane percepirà quanto sta facendo come...
Cani

5 consigli per tenere un cane in appartamento

Per avere un cane c'è bisogno di cura, amore, attenzioni e pazienza. Se ci son questi requisiti non si può farsi fermare dal fatto di non avere un giardino o un terrazzo ampio. Molto spesso, infatti, si rinuncia a prendere un cane perché si vive in...
Cani

Come tranquillizzare un cane che ha paura

Se in casa avete un cane che ha paura quando sente dei rumori assordanti come ad esempio quello dei botti o dei fuochi d'artificio, è importante stargli vicino per fargli capire che non ha nulla da temere. Tuttavia questo affetto non sempre basta, e...
Cani

Come evitare che il cane faccia i bisogni sul divano

Da tempo ormai il cane viene definito come il migliore amico dell'uomo, basti guardare ai suoi molteplici "impieghi" per renderci conto di come questi ci aiutano tantissimo nella nostra vita quotidiana: sono capaci di amarci incondizionatamente e a prescindere...