Come Riconoscere Gli Amblipigi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli Aracnidi sono in genere animali piuttosto malvisti che provocano paura in molte persone. Gli amblipigi sono un gruppo di animali che sembra fatto apposta per aumentare a dismisura le paure di un aracnofobico; in realtà sono animali molto affascinanti ed innocui. In questa guida ti darò qualche consiglio su come imparare a riconoscere questa specie di animali. Buona lettura!

25

Gli amblipigi o, più correttamente, Amblypygi sono un ordine di aracnidi purtroppo ancora poco conosciuto e studiato, ma abbastanza diffuso in tutte le regioni calde del globo. Questi animali in natura si trovano a proprio agio nelle grotte, negli alberi cavi, nelle case abbandonate, nelle soffitte o comunque in tutti i luoghi oscuri e tranquilli. Gli amblipigi rappresentano un vero incubo per ogni aracnofobico, perché somigliano moltissimo ad un enorme ragno, ma in realtà sono animali molto diversi.

35

L'impressione è accentuata dalla presenza di quattro paia di zampe, sei delle quali sono lunghe e sottili, proprio come quelle di un ragno, mentre il primo paio di zampe è trasformato in un paio di organi tattili, ancora più lunghe delle altre paia, e solo oltretutto simili a fruste con cui l'animale saggia il substrato su cui si muove e si rende conto se vi sono eventuali ostacoli nel suo cammino. Gli amblipigi possono spostarsi indifferentemente in tutte e quattro le direzioni possibile con la stessa elevatissima velocità, e sono in grado anche di saltare, grazie all'elasticità e alla forza delle loro zampe.

Continua la lettura
45

Gli amblipigi hanno poi un paio di potenti palpi mascellari che somigliano alle chele di uno scorpione. Con questi palpi gli amblipigi possono catturare le loro prede, costituite da insetti di ogni tipo, come mosche e vespe, piccoli vertebrati, altri aracnidi e addirittura anche altri amplipigi più piccoli. Il loro morso non è però velenoso per l'uomo o per gli animali domestici, anzi sono assolutamente innocui e quasi impercettibili.

55

Gli amblipigi si riproducono dopo una danza di corteggiamento che porta il maschio a fecondare la femmina. Dopo l'accoppiamento vero e proprio la femmina produce le uova, che conserva sotto il proprio addome fino al momento della schiusa della uova. I piccoli appena nati vivono per un breve periodo aggrappati al dorso della madre, fino a che non si allontano ed iniziano la propria vita autonoma e indipendente. In ogni caso, per quanto il loro aspetto non sia dei più carini, sono animali assolutamente innocui, e non c'è alcun pericolo nell'averli in casa. Non abbiate paura!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come riconoscere gli insetti

Ogni giorno attorno a noi ruota un piccolo micro mondo costituito da piccole creature che si muovono e volano. Solitamente li definiamo tutti insetti senza tuttavia saperli distinguere tra loro.Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere una rafidia

La Natura, nella sua vastità, ci offre davvero moltissime specie di animali, piante ed insetti da cui poter attingere molte informazini utili, e alle volte ispirarsi per la vita di tutti i giorni. Osservando il comportamento di alcuni insetti, in passato...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere le api fucaiole

Le api vivono in un contesto societario ben marcato e distinto. L'alveare si suddivide in tre caste: due costituite da esemplari femminili (regina ed api operaie) ed una da maschi o fuchi. All'interno della colonia tutti sono indispensabili, ma esistono...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere una zanzara tigre

La famigerata zanzara tigre, la quale ci fa visita puntualmente ogni anno con la bella stagione, pare provenga dal continente asiatico. Individuare questo tipo di insetto è piuttosto facile, considerando la sua caratteristica colorazione. Purtroppo però...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere un insetto stecco

Il regno animale è pieno di meravigliose creature che affascinano tutti noi. In questa particolare giuda, scopriremo come riconoscere un insetto stecco. Se non ne abbiamo mai visto uno, impareremo a individuarlo facilmente. Se poi ci piacerà davvero...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere il sesso di un camaleonte

Il camaleonte è un rettile affascinante, ma sapere come allevarlo non è da tutti. Soprattutto per chi è alle prime armi, prendere in casa un camaleonte potrebbe rivelarsi molto più complicato del previsto: cibo, terrario correttamente ventilato e...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere una vedova nera

È sicuramente uno dei ragni più conosciuti e temuti, stiamo parlando della famosissima vedova nera. Essa è presente anche in Italia. Questa tipologia di ragno occupa un ruolo importantissimo per l'agricoltura; infatti è in grado di sterminare un gran...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere le api dalle vespe

Le api e le vespe sono due tipologie di insetti molto simili tra di loro, entrambi presentano il pungiglione e hanno un colorito giallo e nero a strisce; presentano però delle differenze che sono molto sottilissime e sono riportate in questa guida. Le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.