Come Riconoscere Il Barbus Plebejus

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il Barbus Plebejus o Barbo italico, è un pesce d'acqua dolce appartenente all'ordine Cyprioniformes. Diffuso nell'Italia settentrionale, è possibile trovarlo in quasi tutti i fiumi e torrenti, raramente nei laghi: predilige infatti le acque correnti e limpide, con fondi ghiaiosi. Come tutti i pesci della famiglia dei Ciprinidi ha il corpo affusolato, lungo di solito m 0,5 o poco più e pesa al massimo 5-6 kg. La livrea è verde sul dorso con puntini neri, gialla sui fianchi e di colore bianco sul ventre. Esso si nutre di invertebrati, alghe, larve e di pesci piccoli. Il Barbo quando si procura il cibo sta in fila indiana in corrente, cioè uno dietro l'altro, facendo ciò ne facilita la cattura al pescatore. Se seguirete la guida nei vari passaggi vi spiegherò in maniera dettagliata come riconoscere il Barbus Plebejus.

26

Nei maschi la maturità sessuale viene raggiunta a circa quattro anni d'età, mentre nelle femmine a circa cinque anni. I maschi in riproduzione presentano piccoli e numerosi tubercoli sul capo, sull'opercolo e al centro delle scaglie del dorso, specialmente nell'area tra il margine posteriore dell'osso occipitale e l'origine della pinna dorsale. Le uova vengono fissate alle pietre sommerse e si schiudono entro dieci, quindici giorni. Questo pesce vive in acque moderatamente profonde, con presenza di correnti e buona concentrazione di ossigeno. In inverno si rifugia in tane, o sotto i massi, nelle acque più profonde. Il barbo ha quattro barbigli che pendono, due per parte, ai lati della bocca, le cui mascelle sono prive di denti. La bocca si caratterizza con labbra carnose grosse e protrattili.

36

Gli occhi si presentano piccoli con iride giallo oro. I denti faringei sono disposti su ciascun lato, in tre serie ed in numero di nove, dieci per lato. La coda biloba è inserita su di un robusto peduncolo. Le squame sono di medie dimensioni e saldamente impiantate, sono quasi impercettibili al tatto. Il Balbo italico è specie gregaria, specialmente in giovane età; gli adulti di età superiore ai cinque, sei anni, possono sviluppare la tendenza a vivere isolati. Localmente può dividere l'habitat con altre specie ittiche, tra cui in particolare: l'alborella, la savetta, il vairone, la saguinerola, il cobite ed i ghiozzi. Occasionalmente può cibarsi anche di vertebrati morti. Tra gli insetti risultano predati: i tricotteri, plecotteri ed efemerotteri.

Continua la lettura
46

Questo pesce è presente in Europa: numerose specie simili, alcune delle quali si allevano negli acquari per i loro vivaci colori, sono variamente diffuse nel continente europeo, in Africa e in Asia. Le carni del Barbo non sono pregiate perché ricche di spine; le sue uova provocano nell'uomo fenomeni di avvelenamento e nell'antichità venivano usate per procurare il vomito.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come riconoscere il cefalo comune

Quando si acquista del pesce per una deliziosa cenetta romantica o per un pranzo tra amici bisogna informarsi su ciò che si sta per prendere. Il cefalo comune, noto anche come muggine, è un pesce apprezzato per la prelibatezza delle proprie carni e...
Pesci

Come Riconoscere Un Pesce Pagliaccio

Il pesce pagliaccio è una specie tipica delle barrire coralline dell'Oceano Indiano e Pacifico. Solitamente, questo pesce vive ad una profondità che varia fra i 6 e i 12 metri, ad una temperatura non superiore al 28° C. La sua caratteristica è che...
Pesci

Come riconoscere l'ombrina

L'ombrina è uno tra i pesci più apprezzati dalle famiglie italiane: è una specialità di pesce molto gustosa e ricercata che si presta a diversi piatti e cotture. È facilmente reperibile nei mercati, trovandosi anche congelata o di allevamento. Ma...
Pesci

Come riconoscere un riccio marino commestibile

Sulla spiaggia, sarà capitato di vedere qualche sub appena fuoriuscito dall'acqua. Ed a volte, ancora munito di maschera e pinne, reca con sé una cassetta colma della sua pesca. Il mare è generoso e, fra tutti i suoi prodotti, quella cassetta potrebbe...
Pesci

Come riconoscere e allevare un orifiamma

Ogni appassionato di acquari, e del mondo marino in generale, sa bene quanto sia importante riconoscere le specie di pesci e sapere come trattarle ed allevarle. Tra le tante varietà che potreste scegliere per il vostro acquario, gli orifiamma coprono...
Pesci

Come riconoscere il marlin

Il pesce marlin, molto simile al pesce spada, sia nell'aspetto che nella consistenza delle sue carni, viene pescato sopratutto per commercializzarne la carne a livello industriale in quanto il pesce ha generalmente grandi dimensioni ed è difficilmente...
Pesci

Come Riconoscere La Salmo Trutta

La Salmo trutta è un pesce tipico delle acque del Nord Italia e della Slovenia. Di solito si trova nei fiumi e nei torrenti, anche in quelli montani. Esso presenta il corpo e il capo normalmente allungati, la pinna caudale invece è abbastanza sviluppata....
Pesci

Come Riconoscere Lo Squalo Isurus Oxyrinchus

Nella seguente semplice e rapida guida che vi enuncerò immediatamente nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente, ma comunque dettagliatamente, come bisogna riconoscere effettivamente una documentazione in merito ad uno specifico grande...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.