Come riconoscere il sesso del pappagallino cocorita

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Questi simpatici e tenerissimi animali domestici, noti a tutti anche con il nome di cocorita o di parrocchetti ondulati, sono molto socievoli nonché i volatili più allevati al mondo, proprio grazie alle loro straordinarie capacità di adattarsi ai climi più disparati, riescono infatti a vivere bene sia liberi in natura che rinchiusi dentro ad una gabbia. Riconoscere il sesso di questo pappagallino è molto semplice, basta solamente armarsi di pazienza e prestare attenzione a ciò che vi suggeriscono i passi di questa guida.

26

I parrocchetti ondulati o cocorita raggiungono la maturità sessuale attorno al sesto-settimo mese d'età, prima di allora il sesso non puo' essere stabilito in alcun modo in quanto, nei primi mesi di vita di questi animaletti, la colorazione della cera cambia così come anche il colore del piumaggio. Tuttavia, gli esemplari giovani presentano una colorazione rosata, e quindi prima di poter stabilire con certezza se sia un maschio o una femmina dovrete pazientare e attendere che il piccolo pappagallino raggiunga la maturità.

36

Per riconoscere il sesso dei parrocchetti ondulati, dovrete attenervi a tre fattori principali, ovvero l'età, il colore degli occhi e la colorazione della cera attorno alle narici. Osservando attentamente la composizione dei loro occhi, noterete che quando sono molto giovani l'iride è completamente colorato di nero, mentre in età adulta l'iride si presenta con un cerchio chiaro attorno all'occhio, per quanto riguarda il becco invece, come prima vi ho accennato, dovrete invece prestare molta attenzione al colore della cera attorno alle narici, blu-azzurra per gli esemplari maschi e rosa-marrone-beige per le femmine (diventa marrone durante il periodo dell'accoppiamento).

Continua la lettura
46

Dovete anche tenere in considerazione che gli esemplari più vecchi, (sia i maschi che le femmine) tendono ad assumere una colorazione marrone molto scura attorno alle narici. La vita media di questi simpaticissimi uccellini può arrivare fino a 12 anni, anche se bisogna tener conto dei molteplici fattori che possono in un certo senso influenzare queste aspettative di vita dimezzandole, come l'esposizione a temperature eccessivamente fredde o eccessivamente calde e malattie, ma anche la solitudine è loro nemica, poiché sono animali molto socievoli abituati a vivere in gruppo, per cui non lasciateli mai soli ma provvedete a comprare una gabbia più grande che possa ospitare un tre quattro esemplari.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come addestrare una cocorita a posarsi sulla spalla

Entrare in alchimia con gli animali domestici è l'esperienza più bella che tutti gli amanti degli animali possano provare: che sia un cane, un gatto, una cocorita è dovuto solo all'amore che noi umani riusciamo a donare loro. Tutti gli animali domestici...
Volatili

Come addomesticare un pappagallino ondulato

I pappagallini (diversi dai cugini di dimensioni maggiori, come gli Ara, a cui può essere insegnato anche a parlare) sono animali esotici piuttosto comunemente adottati come animali domestici, in quanto portano colore e allegria in casa. In particolare,...
Volatili

Come far riprodurre in cattività una coppia di cocorite

La cocorita o pappagallino ondulato (Mellopsittacus undulatus), è il pappagallo più comunemente venduto in tutto il mondo come uccello domestico. Si tratta di un pappagallo di piccole dimensioni, originario dell'Australia: gli esemplari selvatici presentano...
Volatili

Come allevare i calopsite

I calopsite sono graziosi pappagallini appartenenti alla famiglia dei cacatua. Socievoli e colorati, allietano le giornate con il loro canto. Di piccole dimensioni (raramente superano i 30 cm) e con un piumaggio tra le tonalità del grigio, giallo e bianco,...
Volatili

Come prendersi cura di una cocorita

La cocorita è un uccello domestico adatto a chi desidera una compagnia piacevole nella propria casa ma che, per motivi differenti, (spazio, mobilità o altro) non può sostenere l'impegno di un cane o di un gatto. Tuttavia, bisogna tenere presente che,...
Volatili

Come addomesticare i pulli di cocorita

La maggior parte degli animali, si rivelano spesso degli ottimi amici. Comprendono gli stati d'animo dell'uomo, senza bisogno di esprimersi in parole. Noi seguiamo la ragione e loro vivono ogni esperienza, seguendo l'istinto. Oltre al cane e al gatto,...
Volatili

Le malattie più comuni dei pappagallini

Tra gli animali domestici, i pappagallini sono molto gettonati: sono di compagnia ed è abbastanza semplice gestirli. Tuttavia, come tutti gli uccelli, sono animali delicati: anche loro possono presentare delle malattie che, se non curate in tempo, possono...
Volatili

Come Riconoscere il sesso del pappagallo cenerino

Le specie di uccelli sono molte, e forse anche voi avete in casa qualche uccellino, e vi sarete certamente chiesti di che sesso sia o come si può riconoscere. Purtroppo in molti, come per il pappagallo cenerino, non è possibile riconoscerlo. Il pappagallo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.