Come Riconoscere il sesso del pappagallo cenerino

Tramite: O2O 22/06/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le specie di uccelli sono molte, e forse anche voi avete in casa qualche uccellino, e vi sarete certamente chiesti di che sesso sia o come si può riconoscere. Purtroppo in molti, come per il pappagallo cenerino, non è possibile riconoscerlo. Il pappagallo cenerino, il cui nome scientifico è "Psittacus erithacus", è un pappagallo nativo del continente africano e appartiene alla famiglia Psittacidae. Il suo nome deriva dal colore grigio cenere con punte di bianco. La sua coda può essere rossa o marrone a seconda delle sottospecie. Se anche voi in casa avete un pappagallo cenerino, e volete riconoscere il suo sesso, seguite questa guida, grazie alla quale vi spiegheremo come dovete fare per riconoscerlo.

26

Occorrente

  • pappagallo cenerino
36

Il pappagallo cenerino è uno delle tante specie protette e quindi, se lo avete in casa, è perché lo avete acquistato in modo regolare presso un negozio di uccelleria. Quando acquistate un uccello di specie protetta, come questo, essendo appartenente alle specie in via di estinzioni, il venditore vi deve rilasciare il CITES, dove trovate scritto, oltre tutte le varie notizie, anche il sesso del vostro pappagallino.

46

Il CITES, cioè la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione, è una convenzione internazionale firmata da numerosi stati nel 1973 a Washington. Lo scopo di quest'organo è quello di regolamentare il commercio della flora e della fauna in via di estinzione. In Italia la Convenzione è entrata in vigore dal 1980 e la sua applicazione è a carico dei Ministeri dell'Ambiente, delle Finanze, del Commercio con l'Estero e dal Ministero delle Politiche Agricole. Operativamente è gestita da un'istituzione detta Servizio CITES, che fa parte del Corpo Forestale dello Stato. Ed è proprio quest'ultimo che si occupa di rilasciare il certificato dopo aver scritto il sesso ed altre caratteristiche.

Continua la lettura
56

Se malauguratamente nel certificato non hanno scritto il sesso, sia per dimenticanza o perché quando lo avete acquistato era troppo piccolo, e quindi difficile da riconoscere, il modo per poterne appurare il sesso è quello di prendere una piuma e fargli esaminare il DNA. Questa è detta "tecnica del piumaggio". Ci potrebbe essere anche un'altra soluzione: cioè portare il vostro pappagallino da un veterinario chirurgo specializzato per praticare un esame endoscopico oppure perché ne veda le ossa. Quest'ultima, però, non ve la consiglio perché pericolosa visto la debolezza degli ossicini.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Pappagallo Cenerino: caratteristiche e cura

Tra gli animali domestici più amati, i pappagalli occupano una posizione rilevante. Si tratta di una specie di uccelli molto socievoli che riesce ad interagire facilmente con l'essere umano divenendo persino molto affettuoso. Le caratteristiche basilari...
Volatili

Come riconoscere il sesso dei pulcini

Per gli allevatori è fondamentale sapere se quello che hanno davanti sia un pulcino maschio oppure femmina, poiché i primi, non essendo in grado di produrre uova, vengono solitamente scartati. Purtroppo non è semplice distinguere i due sessi, soprattutto...
Volatili

Come riconoscere il sesso del pappagallino cocorita

Questi simpatici e tenerissimi animali domestici, noti a tutti anche con il nome di cocorita o di parrocchetti ondulati, sono molto socievoli nonché i volatili più allevati al mondo, proprio grazie alle loro straordinarie capacità di adattarsi ai climi...
Volatili

Come riconoscere il sesso di una calopsite

Chi ha mai sentito parlare delle calopsiti? Sono degli uccelli originari dell'Australia e fanno parte della stessa famiglia del cacatua nero. Si tratta, nella pratica, di pappagalli di taglia media e dalla forma allungata. Di solito hanno la testa gialla...
Volatili

Come insegnare a parlare ad un pappagallo

I pappagalli certamente sanno comunicare, ma non hanno quella capacità di linguaggio tipico degli esseri umani. Gli animali, e in questo casi i pappagalli, sono in grado di trasmettere informazioni utilizzando canali uditivi, olfattivi, tattili e anche...
Volatili

Come conquistare la fiducia di un pappagallo

Se il vostro pappagallo ha paura, non si avvicina o non sale sul dito e non sapete assolutamente come fare per risolvere questo problema, non dovrete preoccuparvi: come ogni animale, anche i pappagalli hanno bisogno di tempo e specialmente di comprendere...
Volatili

5 alimenti da non dare al pappagallo

I pappagalli appartengono all'ordine dei Psittaciformi. Tutte le varietà hanno in comune il becco robusto ed adunco. Mediante la sua particolare conformazione possono manipolare qualsiasi oggetto con la massima precisione e delicatezza. Gli occhi del...
Volatili

Pappagallo Amazzone: caratteristiche e cura

Se in un centro di ornitologia acquistiamo un Pappagallo Amazzone, è importante conoscere a fondo le sue caratteristiche, e soprattutto la cura necessaria affinché possa vivere tranquillamente nell'ambiente domestico. A tale proposito nei passi successivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.