Come riconoscere il sesso di un pesce angelo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete la passione per i pesci vi sarete senz'altro chiesti come distinguere il maschio del pesce angelo dalla femmina. Riuscire a riconoscere il sesso di un pesce angelo non è proprio banale, ma con un occhio un po' più critico ed esperto riuscirete senza dubbio a distinguerli. In questa guida cercheremo di chiarivi un po' le differenze tra i due sessi, mostrandovi come riconoscere il sesso di un pesce angelo. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • Pesce angelo
37

Conoscere la specie

Il Pterophyllum scalare, più comunemente detto "pesce angelo", appartiene alla famiglia dei ciclidi. Questa specie proviene dalle zone amazzoniche del sud America. Si trova principalmente in fiumi ed acque calde ricche di vegetazione. Il pesce angelo è un pesce d'acqua dolce, ha una conformazione molto compressa ai fianchi e un corpo piuttosto alto. La pinna anale e dorsale sono allungate e sorrette da ampissimi raggi. Le pinne ventrali sono filiformi e la pinna caudale è a delta. Il colore del pesce angelo varia dal grigio argentato all'arancione, passando per il giallo, bianco o addirittura zebrati a strisce. Alcuni presentano anche un colore perlato. La vasta gamma di colori dipende dalla varietà della specie. Tra i più famosi ci sono il wild, il silver, lo zebra, il white, lo scalare albino, il leopard, l'half black e tanti altri.

47

Riconoscere le differenze dei sessi

Non ci sono moltissime differenze tra il maschio e la femmina del pesce angelo. Tuttavia ci sono alcuni piccoli dettagli che potrebbero aiutarvi a distinguerli. Il maschio del pesce angelo presenta una gobba sulla fronte e un organo riproduttore a forma di cono. La femmina invece non presenta nessuna gobba e l'organo genitale è a tronco di cono. L'ultima cosa è molto impercettibile.

Continua la lettura
57

Studiarne il comportamento

Il pesce angelo è un pesce oviparo e quindi la fecondazione delle uova avverrà esternamente. Si formerà una coppia e inizieranno a preparare il luogo di deposizione delle uova. Generalmente vengono deposte su superfici lisci, o anche sul vetro dell'acquario. Dopo la fecondazione del maschio, le uova si schiuderanno entro 3 giorni.
Durante la fase di fecondazione è il momento migliore per capire chi sia il maschio e chi la femmina. Poco prima che il pesce angelo sia pronto a riprodursi noterai un piccolo tubo che uscirà dalla parte inferiore. I maschi presenteranno un tubo lungo e appuntito, invece le femmine avranno un tubo più arrotondato per deporre le uova.
Vedere il pesce che depone le uova sarà la prova inconfutabile del sesso. I maschi solitamente al momento della deposizione si allontanano per ritornare solo in seguito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il pesce angelo è un pesce da branco, se decidete quindi di allevarlo dovrete possedere almeno cinque esemplari
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come allevare i pesci angelo

I pesci angelo (Pomacanthidae) costituiscono un gruppo di circa 89 specie di pesce di acqua salata. Vivono nelle barriere coralline nutrendosi di piccoli invertebrati ma ovviamente noi li acquistiamo per metterli esposti nell'acquario del nostro salotto,...
Pesci

Come riconoscere il cefalo comune

Quando si acquista del pesce per una deliziosa cenetta romantica o per un pranzo tra amici bisogna informarsi su ciò che si sta per prendere. Il cefalo comune, noto anche come muggine, è un pesce apprezzato per la prelibatezza delle proprie carni e...
Pesci

Come riconoscere l'ombrina

L'ombrina è uno tra i pesci più apprezzati dalle famiglie italiane: è una specialità di pesce molto gustosa e ricercata che si presta a diversi piatti e cotture. È facilmente reperibile nei mercati, trovandosi anche congelata o di allevamento. Ma...
Pesci

Come distinguere un pesce rosso maschio da uno femmina

Il Carassius auratus, o semplicemente pesce rosso, è l'animale domestico più comune. Facilmente reperibile nei negozi specializzati, nelle fiere o come premio al luna park, richiede poche ma adeguate cure. Molto longevo, il pesce rosso in acquario raggiunge...
Pesci

Le caratteristiche del pesce spada

Il pesce spada è un pesce osseo di mare, molto diffuso in tutto il Mediterraneo ma anche nei mari tropicali e negli oceani. Esemplari di questo pesce sono presenti anche nel Mar Nero e nel Mar della Marmara. Vi illustreremo ora quali sono le principali...
Pesci

Come riconoscere il marlin

Il pesce marlin appartiene alla famiglia ittica degli "Istiophoridae". Ve ne fanno parte undici specie, di dominio pelagico. Ovvero quell'ambiente marino o oceanico, profondo fino a 200 metri, che arriva fino alle coste (provincia neritica). Oppure quelle...
Pesci

Tutto sul pesce palla

Il nome "pesce palla" viene utilizzato per definire e riconoscere una vasta gamma di specie diverse appartenenti alla famiglia dei Tetraodontiti. Tutti questi pesci sono caratterizzati da una particolare caratteristica di autodifesa. Il pesce palla possiede...
Pesci

Come riconoscere e allevare un orifiamma

Ogni appassionato di acquari, e del mondo marino in generale, sa bene quanto sia importante riconoscere le specie di pesci e sapere come trattarle ed allevarle. Tra le tante varietà che potreste scegliere per il vostro acquario, gli orifiamma coprono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.