Come riconoscere la Cavolaia maggiore

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La cosa più bella dell'estate, è che si ha la possibilità di effettuare delle meravigliose gite in mezzo alla natura. In particolare, ciò si verifica se la meta che avete scelto è un agriturismo o un più spartano campeggio. A tal proposito, nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come riconoscere la Cavolaia maggiore. Questo lepidottero appartiene alla grandissima famiglia Pieridae ed è davvero grazioso. Intanto, vi darò una preziosa informazione: le farfalle, non tollerando pesticidi, sono di per sé indicatori di un ambiente sano. Vediamo quindi come procedere.

26

Anzitutto, la Cavolaia maggiore o Pieris Brassicae, come la denominò Linneo nel 1758, è la più grande e la più nota delle specie nostrane di farfalle, diffusa in tutta la penisola italiana. Si trova facilmente in giardini e zone fiorite, ma sfortunatamente anche in campi e orti. Purtroppo, infatti, questa specie risulta molto nociva alle coltivazioni di cavoli (da qui il nome) tanto da essere reputata dai coltivatori un vero e proprio flagello. Occupiamoci adesso delle sue caratteristiche fisiche e morfologiche, in modo da poterla facilmente riconoscere tra le tante specie di farfalle esistenti dalle nostre parti. La sua apertura alare è di circa 60 mm ed è principalmente una specie diurna.

36

Inoltre, come tantissimi altri insetti, anch'essa presenta un accentuato dimorfismo sessuale: nel maschio, infatti, le ali sono interamente bianche, ad eccezione dell'angolo superiore delle ali anteriori, che è orlato di nero. Per quanto riguarda le caratteristiche della femmina, in essa si aggiungono due macchie nere centrali ed una lineetta nera marginale, posta verso la metà del bordo inferiore, sempre sulle ali anteriori. Le uova vengono deposte da aprile a settembre e la femmina depone circa 300 uova, incollandole alla parte anteriore delle foglie del cavolfiore.

Continua la lettura
46

Ciò significa che sono proprio i bruchi a eroderle, creando quelle brucature caratteristiche e spingendosi anche a divorarle interamente, mentre gli adulti preferiscono i fiori. I bruchi negli stati iniziali sono nerastri, per poi diventare di colore grigio verdognolo con linee longitudinali chiare, ricoperti di rade setole e lunghi quasi mezzo centimetro. Prima di trasformarsi in crisalidi, vanno in cerca di luoghi riparati e sicuri. Svernano quindi come crisalidi appese in ripari e da aprile, fanno poi la loro comparsa gli adulti, con successivo accoppiamento e riproduzione.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come riconoscere un'upupa

L'upupa è un meraviglioso uccello di medie dimensioni, che presenta il becco lungo e sottile, ma ciò che lo caratterizza per poterlo riconoscere è il piumaggio formato da un ciuffo di penne sul capo. Il nome di questo animale rappresenta un'onomatopea...
Volatili

Come riconoscere una gazza ladra

Il mondo dei volatili copre una vasta gamma di esemplari dalle diverse dimensioni. La varietà del loro colore e del loro piumaggio desta un stato di meraviglia in chi li osserva e ne permette il riconoscimento della specie. Per gli appassionati di...
Volatili

Come riconoscere il sesso dei pulcini

Per gli allevatori è fondamentale sapere se quello che hanno davanti sia un pulcino maschio oppure femmina, poiché i primi, non essendo in grado di produrre uova, vengono solitamente scartati. Purtroppo non è semplice distinguere i due sessi, soprattutto...
Volatili

Come riconoscere in canto degli uccelli

I colori e soprattutto i suoni che la natura ci offre sono sempre emozionanti e suggestivi. Soprattutto quando si parla di animali e, nello specifico, di uccelli. Gli esseri viventi più liberi per antonomasia. Arrivare a padroneggiare il canto di questi...
Volatili

Come riconoscere il sesso del pappagallino cocorita

Questi simpatici e tenerissimi animali domestici, noti a tutti anche con il nome di cocorita o di parrocchetti ondulati, sono molto socievoli nonché i volatili più allevati al mondo, proprio grazie alle loro straordinarie capacità di adattarsi ai climi...
Volatili

Come Riconoscere Il Pavo Cristatus

Il Pavo Cristatus è un meraviglioso volatile che popola parchi e giardini. La sua presenza allieta chiunque lo osservi. Affascina per la sua maestosità ed eleganza. Non ricercare troppo lontano. Questo animale è più comune di quanto pensi. Stiamo...
Volatili

Come Riconoscere il sesso del pappagallo cenerino

Le specie di uccelli sono molte, e forse anche voi avete in casa qualche uccellino, e vi sarete certamente chiesti di che sesso sia o come si può riconoscere. Purtroppo in molti, come per il pappagallo cenerino, non è possibile riconoscerlo. Il pappagallo...
Volatili

Come Riconoscere Il Tucano Toco

Il mondo animale è uno spazio che viene ammirato da bambini e adulti di ogni età ma non tutti sono in grado di dargli un nome e capire il loro habitat. Come riconoscere il Tucano Toco non è difficile per gli amanti della fauna, uomini esperti che non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.