Come riconoscere la FIP

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La peritonite non è altro che un'infiammazione dei rivestimenti dell'addome del gatto. Essa, è dovuta principalmente ad uno specifico coronavirus dei gatti, chiamato FIP (peritonite infettiva felina). Nel corso del tempo, il termine è stato utilizzato per descrivere tutte le forme di malattie coronavirus letali nei gatti. Questo virus è molto imprevedibile, talvolta causa un'infiammazione del torace e dei polmoni, altre volte provoca un'infiammazione cronica degli altri organi. La peritonite infettiva colpisce solo i gatti, sia selvatici che domestici. Inoltre, in alcune aree urbane, fino a nove gatti su dieci possono essere colpiti. All'interno di questa guida, vi spiegherò come riconoscere la FIP.

26

Occorrente

  • Check up completo
36

Riconoscere la malattia

Innanzitutto, la peritonite infettiva felina attacca maggiormente i gatti giovani, dai 3 mesi ai 3 anni di età, i quali possono essere infettati da altri simili tramite il contatto con saliva, urina e sangue. Tuttavia, la malattia può essere anche trasmessa dalla madre ai piccoli per via placentare. Fortunatamente però, non è contagiosa né per l'uomo né per animali di specie diversa.

46

Distinguere due tipologie di peritonite infettiva felina

Si possono distinguere due tipologie dello stesso disturbo: la forma essudativa o umida e la forma secca. La prima si manifesta con un ammassamento di liquido nella zona dell'addome e nella cavità toracica, il quale causa un difficoltà a respirare. Questa è la tipologia più facile da diagnosticare. La FIP secca, invece, si manifesta con un ingrossamento dei linfonodi nell'area addominale e presenta delle lesioni nodulari a carico degli organi. Questa tipologia ha il vantaggio di avere un decorso più lungo e non fulminante come l'altra, anche se risulta più difficile da riconoscere.

Continua la lettura
56

Effettuare un check up almeno una volta all'anno

Tuttavia, il sintomo che per eccellenza caratterizza un corpo affetto da FIP è l'eccessiva magrezza che si contrappone ad un addome molto gonfio poiché carico di liquido. Oltre a quelli già citati, si possono manifestare altri sintomi che interessano il sistema nervoso quali tremore eccessivo, rigidità dei muscoli, difficoltà a muoversi e diametro della pupilla differente tra i due occhi. Purtroppo, le prospettive di guarigione sono davvero scarse e non esiste un vero e proprio test rapido in grado di individuare l'infezione. L'unica "cura" risiede nella prevenzione, quindi è consigliabile effettuare un check up completo almeno una volta all'anno, in modo tale da intervenire in maniera tempestiva nel caso di presenza di qualche patologia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come riconoscere una frattura nel gatto e come si cura

Avere un animale domestico non è semplice. Come accade con i bambini molto piccoli, infatti, soprattutto quando uno di essi si trova in condizioni di salute precarie e non si sente molto bene, è davvero difficile capirlo e correre ai ripari. Scegliere...
Gatti

Come Riconoscere Il Sesso Di Un Gatto

Riconoscere i genitali maschili di un gatto o quelli femminili è un po' difficile determinarlo quando sono piccoli, bisogna aspettare almeno due mesi dopo la nascita, dopo le otto settimane potete capire di che sesso è il felino, guardando la larghezza,...
Gatti

Gatto depresso: come riconoscere i sintomi e cosa fare

All'interno di questa guida, discuteremo un argomento molto particolare: i sintomi e i segnali che ci indicano e ci aiutano a capire se il nostro gatto è depresso. Anche gli animali possono passare dei periodi bui e questo viene spesso notato se, con...
Gatti

Consigli per riconoscere le piante tossiche per i gatti

I gatti sono degli animali estremamente resistenti, tuttavia anche per loro i pericoli sono sempre in agguato. Soprattutto perché sono estremamente curiosi e spesso assaggiano quello che trovano per casa e nel giardino. Per questo motivo è di fondamentale...
Gatti

Come Riconoscere Un Gatto Di Razza Blu Di Russia

Esistono tantissime razze di gatti e anche per questo la confusione, nel riconoscerle, regna sovrana. Anche per gli appassionati e gli "addetti ai lavori" infatti, il compito può risultare assai arduo poiché talvolta, fra una razza e l'altra, le differenze...
Gatti

Gatti: come riconoscere i sintomi della nausea

Il gatto è un animale domestico indipendente ed amante del proprio territorio, anche in casa; infatti, predilige sempre gli stessi luoghi, è metodico nelle sue operazioni di pulizia quotidiana, ma è anche curioso, tanto che a volte si spinge inconsciamente...
Gatti

Come riconoscere un gatto Maine Coon di razza

Alcuni mici sembrano veramente molto simili ed un occhio inesperto può indurre in confusione. Certo è che con queste due razze feline non è semplice scovare la verità, viste le medesime caratteristiche fisiche. In questa semplice guida imparerai come...
Gatti

Come Riconoscere Un Gatto Di Razza Bengala

Le razze dei gatti sono meno conosciute rispetto a quelle dei cani, più comuni e conosciute. Le più conosciute sono, sicuramente, il gatto siamese, il maine coon, il certosino, il persiano, lo sphynx (ovvero il gatto senza peli), ma, in realtà, sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.