Come riconoscere la malmignatta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La malmignatta è uno dei pochi ragni velenosi presenti sul territorio italiano. Il suo nome scientifico è Latrodectus tredecimguttatus, ed è un aracnide della famiglia dei Terididi. È conosciuto anche come "vedova nera mediterranea", in quanto parente della ben più pericolosa vedova nera americana (Latrodectus mactans). Questo tipo di ragno è denominato "vedova nera" per l'abitudine degli esemplari femmina di cibarsi dei maschi al termine dell'accoppiamento. La malmignatta è diffusa nel centro e nel sud dell'Italia, in particolare in Puglia, Sardegna e nelle regioni tirreniche (Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia). Oltre all'Italia, è presente in altre zone dell'Europa meridionale e in Cina. Vediamo in questa guida come Riconoscere La malmignatta.

25

Descrizione

La malmignatta è un ragno dall'aspetto peculiare. Presenta un cefalotorace piccolo, seguito da un addome grosso e nero, dall'aspetto di un globo, che termina con una forma leggermente appuntita. Ha gambe nere e sottili, mediamente lunghe. Ciò che la rende facilmente identificabile sono le 13 macchie rosse presenti sul corpo (di qui la denominazione tredecimguttatus). Nel caso di soggetti molto giovani, queste chiazze sono di colore più sbiadito. La femmina è generalmente più grande del maschio, e la lunghezza del suo corpo varia dagli 8 ai 15 millimetri. I maschi invece possono essere fino a tre volte più piccoli e di colore nero.

35

Habitat

La malmignatta tesse solitamente le sue ragnatele sul terreno, tra le pietre e a ridosso di muretti o tronchi di legno. Se ci si trova ad esempio a camminare in un prato, si potrebbe individuare un esemplare di questo aracnide fra i sassi o in punti di depressione del terreno. Anche se prediligono ambienti aridi e assolati, questi ragni possono nidificare anche negli anfratti di fienili, stalle, o altri ambienti di campagna appartati. Le sue tele hanno un disegno irregolare ma sono molto resistenti. Con queste la malmignatta riesce ad imprigionare insetti, di cui si ciba dopo aver iniettato loro una dose del suo potente veleno.

Continua la lettura
45

Rapporti con l'uomo

La malmignatta è un ragno sedentario e schivo, e generalmente attacca l'uomo soltanto se si sente minacciato. Il rischio di essere morsi si presenta quindi solo se si viene a contatto, seppur involontariamente, con questo aracnide. Il veleno della femmina della malmignatta è di tipo neuro-tossico ed agisce sul sistema nervoso passando attraverso il sistema linfatico. Sebbene si tratti di un veleno molto forte, la sua efficacia dipende dalla massa corporea e dalle condizioni di salute della persona colpita. Ad essere maggiormente a rischio sono i bambini, per i quali il morso può risultare letale. Sono esposti a maggiori complicazioni anche gli anziani, le persone con sistema immunitario indebolito e gli allergici, che rischiano lo shock anafilattico. In un soggetto adulto sano invece, il morso della malmignatta ha raramente causato la morte.

55

Il morso

Non è facile individuare subito il morso di questo ragno, in quanto inizialmente è indolore e non lascia nell'immediato un segno evidente. I primi sintomi, che si manifestano dopo circa 15 minuti, sono dolori addominali, nausea, vomito, sudori freddi, rigidità degli arti e cefalea. Entro le prime 3 ore possono comparire ulteriori complicazioni come difficoltà respiratorie e problemi cardiaci. Nel caso si venga morsi da questo ragno, è bene recarsi immediatamente al pronto soccorso per bloccare i sintomi dell'avvelenamento. Se curati, solitamente questi ultimi si attenuano dopo le prime 36 ore dal morso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi delle vedove nere

I ragni popolano numerose zone del mondo. Siamo soliti vederne alcuni sui soffitti delle case oppure negli angolini un po' remoti, questo perché è quasi normale che si insinuino in questi posti. Non tutti i ragni sono innocui, in particolare non lo...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere una vedova nera

È sicuramente uno dei ragni più conosciuti e temuti, stiamo parlando della famosissima vedova nera. Essa è presente anche in Italia. Questa tipologia di ragno occupa un ruolo importantissimo per l'agricoltura; infatti è in grado di sterminare un gran...
Invertebrati e Insetti

Come identificare un ragno babbuino

Originari del Sud Africa, i ragni babbuino appartengono alla stessa specie della tarantola. Conosciuti anche con il termine scientifico Theraphosidae questa particolare specie di insetto, presenta delle caratteristiche che ricordano le scimmie da cui...
Invertebrati e Insetti

Come allevare un ragno australiano

Esistono circa 40.000 specie di ragno australiano diverse conosciute e le loro abitudini di allevamento non sono tutte uguali. Alcuni rituali di accoppiamento si concludono nella violenza, mentre altri concludono con il maschio e la femmina che continuano...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere il ragno violino

Il ragno violino, scientificamente chiamato Loxosceles reclusa, è sicuramente uno dei più temuti in assoluto. Il suo habitat naturale è generalmente l'America settentrionale. Tuttavia, anche in quei luoghi in cui la loro presenza è massiccia, i morsi...
Invertebrati e Insetti

Come tenere i ragni come animali da compagnia

Nonostante molte persone abbiano paura dei ragni, altre li amano e arrivano al punto di adottarne uno da tenere come animale da compagnia. Ovviamente, nonostante siano animali da compagnia inusuali e poco comuni, anche questi hanno bisogno di particolari...
Invertebrati e Insetti

Come allevare il ragno crociato

I ragni nella catena alimentare sono molto più importanti di quanto si possa immagginare. Sono sostanzialmente animali predatori con due precise caratteristiche: anno una forte capacità di adattamento, anno una marcata diversità fra specie e famiglia....
Invertebrati e Insetti

Come catturare un ragno

L'aracnofobia, ovvero la paura dei ragni, è una delle fobie più diffuse, tuttavia molte persone sono amanti dei ragni, a tal punto che catturarli ed osservarli spesso può diventare un vero e proprio hobby.Come qualunque altro insetto, i ragni sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.