Come Riconoscere L'Insetto Foglia Gigante

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'insetto foglia gigante, chiamato anche Phyllium, è tra gli insetti dell'ordine dei Fasmidi che ha raggiunto gradi di specializzazione incredibili nel campo del mimetismo criptico, mettendo in difficoltà chiunque voglia riuscire a vederlo. Il corpo di un adulto (lungo fino a 12 cm) riproduce perfettamente per forma, dimensioni e spessore una foglia comune, e addirittura le zampe, le ali e la testa sono mimetizzate alla perfezione somigliando infatti a dei frammenti di foglia semi rosicchiati da altri insetti. Inoltre, sul bordo del corpo sono riprodotti dei margini di necrosi che rendono l'insetti ancora più veritiero. Vediamolo quindi come riconoscere l'insetto foglia gigante.

24

L'insetto foglia gigante, è originario della Malesia, che vive nelle foreste prediligendo gli alberi di pero indiano; non è facile comunque trovarli nel nostro paese. Quando si sposta o viene spaventato, l'insetto foglia ondeggia come se fosse una foglia scossa dal vento, e se con questa tecnica non riesce a distogliere l'attenzione del predatore (o dell'osservatore) si finge morto (tanatosi). I Phyllium sono insetti fitofagi voraci e si nutrono di foglie di rovo e di rosa, prediligendo gli ambienti notturni. Se si decide di allevare l'insetto foglia gigante, sarà un'ottima idea piantare direttamente nel terrario una pianta in modo da non dover cambiare continuamente le foglia (operazione che porterebbe a stressare gli insetti). Se questo non è possibile potremo mettere un vaso colmo d'acqua nel quale immergeremo i fusti dei rami di rovo o rosa. C'è chi sostiene che oltre a queste due piante, gli insetti foglia giganti accettino anche le foglie di quercia.

34

La maggior parte degli esemplari di questa specie raggiungono il loro massimo sviluppo con 8 mute svolte in 8-9 mesi. Durante questo lasso di tempo, gli insetti foglia giganti, composti quasi esclusivamente da femmine, in quanto i maschi sono davvero rarissimi, depongono molte uova, riproducendosi per partenogenesi, ovverosia le femmine producono uova che, pur non essendo state fecondate, si sviluppano comunque dando alla luce dei piccoli. Le uova vengono lasciate cadere al suolo dalla femmina, e presentano creste ed ondulazioni che le fanno assomigliare a dei buffi semi di qualche pianta tropicale. Le uova impiegano circa 4-6 mesi per schiudersi dando alla luce dei piccoli di circa 1,5-2 cm di lunghezza.

Continua la lettura
44

Appena nati i piccoli sono sottili e rossastri, e corrono velocemente per non essere attaccati, somigliando un po' a delle formiche. Solo dopo aver compiuto la prima muta iniziano a sembrare delle minuscole foglioline. Una caratteristica del fillio è che se attaccato può per difesa amputarsi da solo una o più zampe: queste poi ricresceranno con le mute successive.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Ragni giganti: 5 esemplari da allevare in casa

Se siete appassionati di insetti ed in particolare dei ragni, è importante sapere che c'è la possibilità di allevarne alcuni giganti in casa, seguendo però delle specifiche linee guida indicate nei passi successivi. A tale proposito, ecco una lista...
Altri Mammiferi

I 10 mammiferi in via d'estinzione e più rari al mondo

Al giorno d'oggi esistono moltissime specie di mammiferi che vivono in varie parti del mondo. Molte di queste sono specie molto rare, che si trovano solo in una zona della terra e che potrebbero andare in contro all'estinzione. Negli ultimi anni sono...
Invertebrati e Insetti

Gli insetti più strani del mondo

Gli amanti della natura, sono spesso anche amanti degli animali. Gli appassionati infatti hanno spesso curiosità e voglia di scoprire le varie specie di animali e di piccoli insetti presenti nel mondo per acquisire nuove e importanti informazioni a riguardo....
Invertebrati e Insetti

Gli insetti più pericolosi del mondo

Generalmente alcuni insetti come lo scorpione incutono terrore solo a vederli in foto. Da sempre gli insetti sono protagonisti di film avventurosi e horror per due motivi. Il primo è che solitamente strisciano e sono silenziosi per cui sono temuti dall'essere...
Invertebrati e Insetti

Come Riconoscere La Nepa Cinerea

Tra gli insetti che dominano nell'ambiente delle acque dolci, c'è la Nepa cinerea nota anche come scorpione d'acqua. Per individuarla, è necessario recarsi dunque presso le rive di stagni, laghi, o lungo fiumi a corso lento. La Nepa cinerea a dispetto...
Invertebrati e Insetti

Come Allevare Un Bombyx Mori Per Ottenere Il Filo Da Seta

In questi tempi di crisi enorme, la produzione propria delle materie prime è importante per risparmiare molto: avendo le conoscenze giuste, il materiale necessario ed un'ottima pazienza, riuscirete ad ottenere degli incredibili successi. Una cosa che...
Invertebrati e Insetti

I principali insetti con 4 ali

L'ordine degli imenotteri comprende molte specie di insetti e tra questi la maggior parte presenta quattro ali sul dorso. La parola imenottero deriva infatti da Hymen, ossia membrana, quella che forma le ali stesse di questi insetti. I benefici di questa...
Invertebrati e Insetti

Come identificare un ragno babbuino

Originari del Sud Africa, i ragni babbuino appartengono alla stessa specie della tarantola. Conosciuti anche con il termine scientifico Theraphosidae questa particolare specie di insetto, presenta delle caratteristiche che ricordano le scimmie da cui...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.