Come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La solitudine per una persona rappresenta uno stato angoscioso e molto triste. Infatti per coloro che vivono tale stato, è consigliabile adottare un animale. L'animale più consigliato da tenere in casa per fare compagnia al padrone, è il cane. Il cane difatti è un animale buono e affettuoso, ma anche lui ha bisogno di cure e soprattutto di amore. In alcuni casi il cane presenta una malattia, e il padrone deve prendersene cura. Tra le varie malattie che può colpire il cane, troviamo la Leishmaniosi. In questa guida, attraverso brevi e semplici passaggi, vedremo come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi.

26

Questa malattia progredisce lentamente nel corpo del cane e può durare fino a sette anni, dopo i quali si iniziano a notare i sintomi. Questi ultimi sono spesso vaghi e il veterinario potrebbe confonderli con quelli di altre malattie più comuni prima di rendersi conto che la causa dei problemi è la leishmaniosi. Molti cani sembrano essere naturalmente resistenti al parassita, i quali, anche essendo infetti, non sviluppano alcun sintomo della malattia. Nelle aree endemiche, fino al 90% dei cani può avere una predisposizione genetica a non sviluppare i sintomi della leishmaniosi.

36

I sintomi più comuni della leishmaniosi nei cani sono: debolezza, svogliatezza, intolleranza all'esercizio e perdita di appetito. In alcuni cani, questi sintomi vengono accompagnati da epatosplenomegalia, locale o generalizzata e febbre. Fino al 90% dei cani affetti da leishmaniosi riporta sia lesioni viscerali che cutanee. Quelle cutanee sono le più evidenti e consistono per lo più nella perdita di pelo. La testa è di solito il primo posto dove si manifestano, in particolare sul muso, ma possono diffondersi anche sul resto del corpo.

Continua la lettura
46

La leishmaniosi viscerale colpisce gli organi della cavità addominale, causando grave perdita di peso e di appetito, diarrea, vomito, sanguinamento del naso e difficoltà di movimento. La leishmaniosi cutanea colpisce la pelle, e i sintomi più comuni sono: eccessivo ridimensionamento epidermico con conseguente ispessimento, depigmentazione (perdita di colore della pelle) e screpolature sul muso. Altri sintomi potrebbero essere: alopecia, perdita simmetrica di peli, noduli che si sviluppano sulla superficie della pelle, noduli intradermici ulcere ed unghie lunghe o fragili. In questa guida abbiamo visto come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un consiglio che potete prendere in considerazione, è di portare il vostro cane dal veterinario almeno una volta ogni due mesi. Questo per effettuare dei controlli, come si dice è meglio prevenire che curare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come riconoscere la leishmaniosi nel cane

All'interno di questa guida andremo a occuparci di animali. Nello specifico, ci concentreremo, come avrete già capito leggendo il titolo di questa guida, su come riconoscere la Leishmaniosi nel cane. La guida sarà divisa in una parte iniziale avente...
Cani

Come curare la leishmaniosi canina

La leishmaniosi è una malattia canina grave ed insidiosa, dovuta all'infestazione delle cellule della pelle e delle mucose da parte del protozoo flagellato Leishmania. Il periodo di incubazione ha una durata assai variabile, da alcune settimane a qualche...
Cani

Come proteggere il cane dalle zanzare

Tra le malattie che possono trasmettersi più facilmente dal cane all'uomo ci sono, di sicuro, la filariosi e la leishmaniosi. Responsabili di tali malattie sono sia le zanzare che i pappataci; in particolare, negli ultimi anni è stata la zanzara tigre...
Cani

Come curare un cane dalla rogna

Adottare e curare un animale da compagnia comporta tante soddisfazioni ma anche impegno. I vostri amici animali non meritano solo coccole e cibo, ma attenzioni nel caso di malattia. Il cane è sicuramente l'animale domestico più comune tra le famiglie....
Cani

Come scoprire un'allergia alimentare del cane

Le allergie alimentari sono un fastidio in continua ascesa tra la popolazione mondiale. Non tutti gli esseri umani, per quanto onnivori, sono tolleranti ad ogni nutriente. Individuare un'intolleranza alimentare richiede tempo ed osservazione. Spesso è...
Cani

Come Combattere La Forfora Del Cane

Accarezzando il vostro cane vi siete accorti che il vostro amico a quattro zampe ha la cute secca e screpolata? Anche lui, come noi, può avere la forfora. In questa utile guida cercheremo di prevenire e combattere l’insorgere della forfora, rivolgendo...
Cani

Come difendere il cane dalle zecche

Non è divertente dover togliere le zecche al cane durante i mesi primaverili ed estivi. Non solo queste sanguisughe sono brutte da guardare mentre si nutrono del sangue del proprio animale domestico, ma sono anche notoriamente difficili da rimuovere...
Cani

Come preparare un prodotto naturale per pulire il pelo del cane

Chiunque abbia in casa un cane, il migliore amico dell'uomo, sa sicuramente quanto sia difficile riuscire a mantenere sempre il suo pelo pulito. Tutti gli animali, infatti, tendono a sporcarsi giocando in giardino, amano la terra, e giocare nell'acqua,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.