Come riconoscere un armadillo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Oggi in questa guida cercheremo di capire velocemente come riconoscere un armadillo. Questo animale, molto particolare, in quanto corazzato, appartiene alla famiglia dei mammiferi e per tale si presenta al mondo come vertebrato (classe d'animale cosmopolita caratterizzata per il nutrimento della prole. Il suo aspetto è molto singolare per la forma dell'esoscheletro, caratterizzato da placche ossee. La zona in cui è diffuso l'armadillo è principalmente l'America centro-meridionale, dove ne esistono davvero varie specie.

27

Occorrente

  • testa
  • segni
  • corporatura
  • unghie
37

La prima cosa che dobbiamo sapere è ricordare che le dimensioni del corpo di questo mammifero, sono del tutto assai varie. Infatti per chi non lo sapesse, l'armadillo medio si aggira sulle dimensioni di circa 30/40 centimetri. La testa ha una forma appuntita, la coda è piccola e Il tronco dell'animale è cilindrico. Al contempo ha anche delle zampe corte, ma molto robuste e delle unghie forte e resistenti. La tana dell'armadillo può trovarsi anche a 4 metri di terra dal livello del suolo. In queste abitazioni gli armadilli si rifugiano durante il giorno, mentre diventano molto attivi durante le ore notturne.

47

Gli armadilli vivono in habitat miti e temperati, come le foreste pluviali. Si nutrono in prevalenza di insetti (scarafaggi, insetti, termiti, larve e cosi via dicendo...), ma non disdegnano nemmeno la frutta e le radici degli alberi. Gli armadilli sono animali molto lenti rispetto ad altri mammiferi, però si dimostrano veloci quando devono scavare gallerie. Una delle specie più comuni è l'armadillo dalle nove fasce, mentre altre specie conosciute possono essere il tatù gigante e il clamidoforo. Inoltre per chi conosce gli armadilli, sa che sono animali solitari e sa anche che preferiscono restare sempre lontani dal gruppo.

Continua la lettura
57

I maschi e le femmine conducono vita separata, si riuniscono solo per l'accoppiamento, che avviene nei mesi estivi. Avvenuta il concepimento, si separano nuovamente. Dopo circa tre mesi l'uovo concepito si impianta nell'utero. Successivamente dopo altri 5 mesi, nascono i piccoli, solitamente sono solo due. Raggiunto uno sviluppo sufficiente abbandonano la madre e diventano autonomi. Purtroppo questi animali cadono preda dell' uomo che utilizza la sua corazza per fare strumenti musicali. Grazie a questa guida, adesso siamo tutti in grado di riconoscere e capire cos'è un armadillo, cosa fa, come si comporta e quali sono le sue abitudini da tenere in considerazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!
  • L'armadillo è innocuo come animale, ma bisogna stare molto attenti alle sue unghie in quanto sono molto forti. Il suo uso è principalmente per scavare, ma può anche difendersi se in difficoltà.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Come Riconoscere Il Grillo Talpa

Il grillo talpa è un insetto appartenente alla famiglia dei Gryllotalpidae. Viene considerato come un animaletto dannoso per i terreni coltivati a prati e per gli orti: questo accade perché l'insetto scava delle gallerie sotterranee che danneggiano...
Altri Mammiferi

Come Riconoscere Un Alce

L'alce (Alces alces) è il più grande Cervide esistente in natura. Alla stessa famiglia (identificata da Linnaeus nel 1758) appartengono caprioli, renne, daini e cervi. Attualmente è diffuso in tutto l’emisfero settentrionale dall'Europa, all'Asia,...
Altri Mammiferi

Come riconoscere uno stambecco

Lo stambecco è caratterizzato dalle corna molto grosse e incurvate all'indietro. Compare raramente, principalmente negli stemmi di famiglie o comunità alpine. Come animale araldico lo stambecco è un carico araldico e di norma viene rappresentato alla...
Altri Mammiferi

Come riconoscere un Oritteropo

Quest'oggi, vorrei presentarvi un simpaticissimo mammifero non molto conosciuto: l'Oritteropo. Questo curioso animale vive nell'Africa centromeridionale, e guardandolo per la prima volta, la cosa che colpisce di più è il suo curioso aspetto: presenta,...
Altri Mammiferi

Guida ai vari finimenti del cavallo

Il mondo animale definisce esemplari a volte anche sconosciuti, che siano pesci, cani, gatti uccelli cavalli, ognuno con caratteristiche e cure differenti, sta a noi dargli l'aspetto che meritano. Vediamo insieme una guida ai vari finimenti del cavallo,...
Altri Mammiferi

Come Identificare Le Impronte Di Animali

Le impronte rilasciate sul terreno sono facilmente identificabili, per cui si può stabilire con assoluta certezza se si tratta di quelle di esseri umani o di varie specie animali. A riguardo di questi ultimi, bisogna però conoscere il tipo di zampa...
Altri Mammiferi

Come aiutare animali in via d'estinzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di animali. Nello specifico, in questo caso, ci dedicheremo agli animali in via d'estinzione. Cercheremo di rispondere a quest'interrogativo: come si possono aiutare gli animali in via d'estinzione?Un interrogativo...
Altri Mammiferi

Come tenere lontani gli orsi

Gli orsi sono tra gli animali più imponenti e pericolosi e incontrarli nel loro contesto naturale è un’esperienza indimenticabile che potrebbe anche diventare terrificante se ci si avvicina troppo. L’incontro tra un orso e un uomo può essere fatale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.