Come riconoscere un cane maltrattato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si sente la parola "maltrattato" la nostra mente immagina cose davvero terribili e indicibili. Ma purtroppo esistono diversi modi per maltrattare, e non sempre riguardano azioni fisiche. Un cane che ha subito delle vere e proprie molestie dal proprio padrone, mostra chiari segnali, e con il suo comportamento ci informa della sua situazione. Ovviamente riuscire a riconoscerlo non è per tutti così facile come sembrerebbe, ma ci vuole davvero un accurato spirito di osservazione. Vediamo insieme come fare nel miglior modo possibile.

26

Occorrente

  • Moltissima pazienza
  • Tanto tempo
36

Questa tipologia di cane, purtroppo ha associato l'essere umano a qualcosa di cui non bisogna affatto fidarsi. Purtroppo lui non sa che non tutte le persone sono uguali, e per capirlo ci vorrà davvero molto tempo e pazienza. Tenete inoltre presente che questo cane può rivelarsi pericoloso, in quanto ha completamente disimparato a fidarsi. Dovrete essere voi, come nuovi padroni, a cercare di riportare equilibrio e tranquillità nella sua vita. Quando il nuovo ospite arriva a casa vostra, non dovrete affatto aspettarvi nulla da lui, anzi sarà del tutto normale vedere un comportamento schivo e diffidente. Se in famiglia sono presenti dei bambini, sarebbe opportuno educarli a non avvicinarsi al cane facendo movimenti bruschi, urlando o armeggiando oggetti, poiché il cane potrebbe interpretare il gioco dei piccoli come un vero e proprio attacco.

46

I segnali che portano a pensare che la bestiola ha subito angherie sono molto evidenti, come ad esempio quando una persona si avvicina, l'animale comincia prima ad abbaiare in modo quasi normale, poi piano piano il suo diventa come un lamento: una chiara richiesta d'aiuto. Potrebbe inoltre buttarsi a terra e poi raggomitolarsi fino ad assumere dimensioni davvero piccole rispetto al suo vero essere. Portano generalmente la coda tra le gambe e le orecchie abbassate, indietro rispetto alla testa. Questo comportamento può significare che l'animale ha subito diversi tipi di maltrattamenti, sia fisici che psichici.

Continua la lettura
56

Altro comportamento indicativo si verifica quando ci si avvicina con in mano anche solo una scopa con la chiara intenzione di fare pulizia e il cane comincia ad abbaiare fortissimo; il più delle volte accompagna questo comportamento con dei veri e propri ringhi. Questo sta a significare che il cane ha subito percosse durante le quali sono stati utilizzati bastoni o altri accessori. I maltrattamenti possono essere anche di natura psicologica. Quando darete un comando al vostro amico a quattro zampe, lui non risponderà immediatamente ma sembrerà dubbioso e circospetto. Con il tempo e la pazienza tutte le cose torneranno al suo posto e anche una cane maltrattato potrà diventare magari il vostro migliore amico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se in famiglia sono presenti dei bambini, sarebbe opportuno educarli a non avvicinarsi al cane facendo movimenti bruschi, urlando o armeggiando oggetti, poiché il cane potrebbe interpretare il gioco dei piccoli come un vero e proprio attacco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Cane depresso: come riconoscere i sintomi e cosa fare

I cani sono degli animali dal temperamento forte e deciso. Ma delle volte possono cadere in uno stato profondo di tristezza. Le cause scatenanti possono essere molte e legate a cambiamenti. Uno dei più frequenti viene attribuito a un eventuale trasloco....
Cani

Come riconoscere se il proprio cane è affetto da Leishmaniosi

La solitudine per una persona rappresenta uno stato angoscioso e molto triste. Infatti per coloro che vivono tale stato, è consigliabile adottare un animale. L'animale più consigliato da tenere in casa per fare compagnia al padrone, è il cane. Il cane...
Cani

Come farsi riconoscere capo branco dal proprio cane

Avere un animale domestico è sempre un piacere, specie se si tratta di un cane, che ha la grande capacità di arricchirci la vita in vari modi.Ma i cani sono animali da branco indi per cui necessitano di un capo branco che gli detti le regole della vita...
Cani

Come riconoscere nel cane i sintomi della leishmaniosi

Si dice che il cane sia il miglior amico dell'uomo e proprio come l'uomo, anche il cane non è immune da malattie più o meno gravi. Una di queste è la leishmaniosi. La leishmaniosi è una malattia che colpisce i cani, ma non solo, molto grave e che...
Cani

Come riconoscere la leishmaniosi nel cane

All'interno di questa guida andremo a occuparci di animali. Nello specifico, ci concentreremo, come avrete già capito leggendo il titolo di questa guida, su come riconoscere la Leishmaniosi nel cane. La guida sarà divisa in una parte iniziale avente...
Cani

Come riconoscere la presenza di forasacchi nelle orecchie o nel naso del cane

Quando con l'arrivo della bella stagione ci sono delle bellissime giornate di sole da poter trascorrere all'esterno delle nostre abitazioni e ci prepariamo ad effettuare delle lunghe passeggiate per i parchi cittadini in compagnia dei nostri animali domestici,...
Cani

Come riconoscere le malattie della pelle del cane

I cani come gli esseri umani sono predisposti ad alcune malattie ed in particolare a quelle della pelle. E che sono particolarmente pericolose oltre che fastidiose sia per l'animale stesso che per noi che gli stiamo accanto; infatti, ad esempio troviamo...
Cani

Come riconoscere una frattura nel cane e come si cura

Un cane vivace amante delle corse e delle scorribande può incorrere in piccoli infortuni o fratture. Questo può capitare anche ad animali anziani, con passo tremolante oppure risultare il frutto di circostanze sfortunate. La frattura riguarda l’interruzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.