Come riconoscere un riccio marino commestibile

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sulla spiaggia, sarà capitato di vedere qualche sub appena fuoriuscito dall'acqua. Ed a volte, ancora munito di maschera e pinne, reca con sé una cassetta colma della sua pesca. Il mare è generoso e, fra tutti i suoi prodotti, quella cassetta potrebbe essere piena di una specie in particolare: il riccio di mare. Dal nome scientifico di Paracentrotus lividus, il riccio marino commestibile è una vera delizia per il palato. Famosissimo con gli spaghetti, oppure con altro tipo di pasta o con dei risotti. Ma il riccio marino commestibile, freschissimo ed appena aperto, può consumarsi anche crudo. Magari con qualche goccia di limone ed un pezzetto di pane. Diverrà perfetto come aperitivo, da abbinare ad un calice di spumante o di champagne. L'unica difficoltà consiste nella sua apertura. Il riccio marino commestibile è pieno di aculei. Occorrerà munirsi di guanti e di un coltello ben affilato. Quindi si daranno dei colpi secchi, in senso longitudinale. Oppure si potranno utilizzare le apposite forbici "taglia ricci". Il nostro Mare Mediterraneo presenta 26 specie diverse di riccio marino. Tra queste soltanto due riguardano il riccio commestibile. Vediamo come poterle riconoscere.

27

Occorrente

  • Guanti molto spessi, maschera subacquea e pinne.
37

Distinguere il tipo di riccio marino

Per riconoscere un riccio marino commestibile, alcuni sostengono di scegliere solo la femmina. Altri asseriscono che invece debbano identificarsi solo gli esemplari maschi. In verità, bisogna saper distinguere la specie davvero commestibile. Il riccio marino si suddivide in regolare ed irregolare. Il primo tipo si presenta con una sagoma rotonda e coperta di aculei. Invece quello irregolare, anch'esso pieno di aculei, ha una forma ovale. Il riccio marino che esamineremo appartiene alla prima famiglia: quella dei ricci marini regolari.

47

La specie commestibile del riccio marino

È quindi importante riconoscere i diversi tipi di riccio marino, soprattutto per chi desidera pescarlo. Fra le diverse specie, le più comuni nel Mar Mediterraneo sono l'Arbacia lixula ed il Paracentrotus lividus. La specie commestibile è il Paracentrotus lividus, il più diffuso tra tutti i tipi di riccio marino. Di esso, la parte commestibile di colore arancione si identifica nelle uova (sia dell'esemplare maschio che della femmina), chiamate in particolare "gonadi".

Continua la lettura
57

Come riconoscere la specie commestibile

A questo punto, fra le due specie di riccio marino, riconoscere quella commestibile è piuttosto semplice. Bisognerà concentrarsi sui colori del riccio. Il Paracentrotus lividus presenta di solito dei colori rossi o marroni, oppure violacei. Possiede degli aculei corti e morbidi. Invece l'Arbacia lixula si presenta con un colore nero ed aculei lunghi ed acuminati. Pertanto, in caso di pesca del riccio marino, bisognerà prestare attenzione a queste caratteristiche. Il riccio marino nero non è dunque commestibile. In ogni caso, atteniamoci scrupolosamente alle norme che regolano la pesca di questo affascinante animale marino. http://www.alimentipedia.it/riccio-di-mare.html.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il riccio marino si trova prevalentemente sui fondali rocciosi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come eliminare le diatomee da un acquario marino

Se siamo degli amanti del mondo marino sicuramente ci piacerebbe poterlo riprodurre in casa nostra in piccolo, realizzando un bellissimo acquario con moltissimi tipi di pesci differenti. Tuttavia avere un acquario richiede molta cura ed attenzione per...
Pesci

5 pesci di acqua salata per l'acquario marino

L'acquario marino è considerato dagli esperti come la più bella tipologia di acquario che sia possibile realizzare, ma allo stesso tempo a causa della difficoltà di gestione e di mantenimento sia dei pesci che della vegetazione, nonché per gli elevati...
Pesci

Come riconoscere e allevare un orifiamma

Ogni appassionato di acquari, e del mondo marino in generale, sa bene quanto sia importante riconoscere le specie di pesci e sapere come trattarle ed allevarle. Tra le tante varietà che potreste scegliere per il vostro acquario, gli orifiamma coprono...
Pesci

Come riconoscere il sesso di un pesce angelo

Se avete la passione per i pesci vi sarete senz'altro chiesti come distinguere il maschio del pesce angelo dalla femmina. Riuscire a riconoscere il sesso di un pesce angelo non è proprio banale, ma con un occhio un po' più critico ed esperto riuscirete...
Pesci

Come riconoscere il cefalo comune

Quando si acquista del pesce per una deliziosa cenetta romantica o per un pranzo tra amici bisogna informarsi su ciò che si sta per prendere. Il cefalo comune, noto anche come muggine, è un pesce apprezzato per la prelibatezza delle proprie carni e...
Pesci

Come riconoscere il marlin

Il pesce marlin, molto simile al pesce spada, sia nell'aspetto che nella consistenza delle sue carni, viene pescato sopratutto per commercializzarne la carne a livello industriale in quanto il pesce ha generalmente grandi dimensioni ed è difficilmente...
Pesci

Come Riconoscere Un Pesce Pagliaccio

Il pesce pagliaccio è una specie tipica delle barrire coralline dell'Oceano Indiano e Pacifico. Solitamente, questo pesce vive ad una profondità che varia fra i 6 e i 12 metri, ad una temperatura non superiore al 28° C. La sua caratteristica è che...
Pesci

Come riconoscere l'ombrina

L'ombrina è uno tra i pesci più apprezzati dalle famiglie italiane: è una specialità di pesce molto gustosa e ricercata che si presta a diversi piatti e cotture. È facilmente reperibile nei mercati, trovandosi anche congelata o di allevamento. Ma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.