Come rimuovere il microchip al cane

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il microchip canino è un transponder che viene collocato sul corpo dell'animale ed ha la funzione di consentire il riconoscimento del cane, nonchè l'acquisizione di tutte le informazioni relative al suo eventuale proprietario. Il microchip si presenta sotto forma di una minuscola capsula di vetro e funziona come una vera e propria radio antenna. In taluni casi, può essere necessario eliminare il dispositivo microchip dal cane. Questa operazione può essere compiuta solo da un medico veterinario ed è assolutamente vietata ad altre persone. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come rimuovere il microchip al proprio cane.

26

Occorrente

  • Microchip
  • Scanner radiografico veterinario
  • Intervento chirurgico
36

Chiedete l'intervento di un veterinario abilitato

Va innanzitutto ricordato che l'apposizione del microchip è obbligatoria. Questo particolare strumento di riconoscimento deve essere applicato all'animale entro un mese dalla sua nascita o dal momento in cui se ne diventa proprietari ed è un'operazione che si deve eseguire dopo aver registrato il cane all'anagrafe canina. Il microchip è composto da una piccola capsula della lunghezza di circa 10 mm che viene inserita sul corpo dell'animale (all'altezza delle scapole o sul lato del collo) con una siringa monouso. Solo un veterinario abilitato può effettuare l'inserimento o la rimozione del microchip. Nel prossimo paragrafo vi illustreremo quali sono gli step da seguire quando occorre rimuovere la capsula contenente il microchip.

46

Effettuate una radiografia

Per prima cosa il veterinario dovrà effettuare una scansione del corpo dell'animale (mediante radiografia apposita) per verificare il posizionamento esatto del microchip. Qualora la radiografia dovesse indicare che il microchip è posto in profondità, si dovrà provvedere ad una rimozione di tipo chirurgico. In questi casi, dunque, si dovrà prima estrarre il microchip e poi passare alla sua completa disattivazione. Verificate dunque lo stato di salute dell'animale con il vostro veterinario, prima di passare alla rimozione del microchip.

Continua la lettura
56

Rimuovete mediante intervento chirurgico

Sarà dunque il veterinario a scegliere tempi e modalità dell'intervento chirurgico per la rimozione del microchip, che potrà avvenire mediante anestesia locale o totale, in ogni caso con un limitatissimo disagio per l'animale. Una volta individuata la posizione del microchip, questo verrà rimosso con estrema facilità mediante intervento chirurgico della durata di circa 20 minuti. Infine, si dovrà procedere alla sua disattivazione: una volta estratto, si potrà disattivare il microchip semplicemente rompendolo con un oggetto pesante, come ad esempio un martello. Vi raccomandiamo ancora una volta di far eseguire la rimozione del microchip esclusivamente ad un veterinario abilitato e che sia specializzato in interventi di tipo chirurgico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgetevi esclusivamente alla sola persona che può per legge effettuare la rimozione di un microchip canino: ovvero, un veterinario abilitato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come sapere se un cane ha il microchip

Fin dall'antichità l'animale domestico per eccellenza è il cane - i suoi resti fossili in uno stanziamento umano sono stati rinvenuti in una tomba e risalgono a 11.000- 12.000 anni fa-, fedele compagno di vita sempre attento alle nostre esigenze non...
Cani

Come rintracciare un cane con il microchip

Ultimamente nel nostro Paese sono state introdotte delle regole e delle normative piuttosto severe che riguardano gli animali. Esse in particolare hanno lo scopo di evitare al cane il fenomeno del maltrattamento o dell’abbandono. Tra le numerose normative...
Cani

Microchip per cani: cos'è e come funziona

Cos'è e come funziona un microchip per cani? Iniziamo subito con il dire che, prima del microchip, per l'identificazione degli animali veniva usato il "tatuaggio". Tale pratica presentava però diversi svantaggi tra cui lo scolorimento nel tempo, l'applicazione...
Cani

Come ottenere il microchip per animali

Mettere il microchip al proprio animale domestico è, da alcuni anni, un atto diventato obbligatorio per legge e perseguibile penalmente. Non sta quindi a noi decidere se dotare o meno i nostri animali di tale accessorio. Ma come si ottiene e quanto costa...
Cani

Come microchippare un cane

Quando si decide di prendere nella propria casa un animale è fondamentale prendersene cura. Quindi quella di prendersi nella propria casa un cucciolo è una scelta molto importante da non sottovalutare. Tra gli animale domestici più diffusi troviamo...
Cani

Come portare regolarmente all'estero il proprio cane

Viaggiare è particolarmente divertente quando si può portare con sè anche il proprio cane, ma è necessario fare una pianificazione preventiva prima di organizzare ed intraprendere il viaggio. Quando si tratta di viaggiare, la maggior parte dei cani...
Cani

Come verificare il pedigree del tuo cane di razza

Qualsiasi cane di razza va sempre accompagnato dal suo Pedigree. Il documento rappresenta la carta d'identità di Fido, con tutte le sue caratteristiche e l'albero genealogico. La consegna, in genere, avviene entro 6 mesi dalla richiesta, insieme al microchip...
Cani

Come accudire un cane in appartamento

Esistono delle semplici regole per capire come accudire un cane in un appartamento, in quanto se è vero che la vita casalinga non sempre si confà alle esigente del cane, è anche vero che un cane ben addestrato e ben accudito riesce a vivere bene in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.