Come ritrovare un pappagallo smarrito

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi possiede un animale domestico può incorrere nella spiacevole situazione di perdere il proprio amico e non sapere come fare per ritrovarlo. Certo che se a smarrirsi è un cane o un gatto le cose che si possono fare sono tante, ma cosa fare a scappare è un volatile? Va da se che in questo caso non si sa neanche da che parte iniziare, considerando che un animale che si mette in volo può raggiungere qualsiasi meta e difficilmente riuscirebbe a ritrovare la via di casa. In questa guida vi daremo alcuni consigli su come ritrovare un pappagallo smarrito.

26

Occorrente

  • Pazienza e tenacia.
36

Pubblicizzate lo smarrimento del volatile


La prima cosa da fare quando un animale si smarrisce e quindi anche un pappagallo è quello di chiedere l'aiuto degli altri, informando della scomparsa dell'animale attraverso fotografie da attaccare ai muri, o consegnare in luoghi frequentati come scuole o negozi. Quando preparate i manifesti non dimenticate di indicare il luogo in cui il pappagallo si è smarrito, l'ora, il suo nome, i richiami ai quali risponde e naturalmente, il vostro nome e recapiti telefonici e l'indirizzo di casa. Insomma tutte le informazioni che possono essere utili per riconoscerlo. Annotiamo anche alcuni segni particolari del pappagallo smarrito, se presenti.

46

Diffondete la notizia sui social network

Utilizziamo internet per diffondere a macchia d'olio il nostro appello. I social network sono la piattaforma ideale per condividere l'annuncio di un pappagallo smarrito. Ritrovare un pappagallo smarrito diventa compito meno laborioso se si sfrutta la vastità del web. Anche in questo caso condividiamo foto e recapiti, lasciando l'annuncio reperibile da tutti. Inoltre possiamo dare un'occhiata al sito Pappagalli Smarriti per chiedere aiuto e visionare il database. Se dovessimo ricevere notizie di avvistamenti, rechiamoci su questi luoghi. Portiamo con noi una gabbia per il pappagallo e possibilmente un altro esemplare.

Continua la lettura
56

Attirate il pappagallo con richiami speciali

I pappagalli tendono a richiamare i simili a sé, in particolare se si trovano da soli. La funzione di un secondo esemplare è quella del richiamo per il nostro pappagallo. Intanto mettiamo la sua pappa preferita nell'altra gabbia, insieme ad un po' d'acqua. Proviamo ad emettere qualche richiamo a lui noto, a cui normalmente risponde. Se riuscissimo ad avvistarlo non facciamo mosse avventate. Non cerchiamo di prenderlo o raggiungerlo con rami e simili. Facciamo in modo che ci veda, ma ogni tanto usciamo dalla sua visuale. Questo potrebbe far sentire il pappagallo un po' più ansioso e tenterà di raggiungerci. Continuiamo a richiamare il pappagallo in modo che si avvicini spontaneamente. In caso di insuccesso allertiamo dei veterinari esperti in volatili o associazioni animaliste.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciate la porta della vostra casa aperta per poche ore al giorno, se possibile: il pappagallo potrebbe tornare a casa di sua iniziativa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Pappagallo Amazzone: caratteristiche e cura

Se in un centro di ornitologia acquistiamo un Pappagallo Amazzone, è importante conoscere a fondo le sue caratteristiche, e soprattutto la cura necessaria affinché possa vivere tranquillamente nell'ambiente domestico. A tale proposito nei passi successivi...
Volatili

Come curare la congiuntivite al pappagallo

Le nostre case accolgono diversi tipi di animali domestici, che sono entrati, ormai da anni, a far parte della famiglia, considerati a pieno titolo amici e componenti del nucleo. C' è chi sceglie un cane, ritenendolo il più fedele tra gli amici a quattro...
Volatili

Come Riconoscere il sesso del pappagallo cenerino

Le specie di uccelli sono molte, e forse anche voi avete in casa qualche uccellino, e vi sarete certamente chiesti di che sesso sia o come si può riconoscere. Purtroppo in molti, come per il pappagallo cenerino, non è possibile riconoscerlo. Il pappagallo...
Volatili

Come insegnare al pappagallo a parlare

I pappagalli sono stupendi e intelligenti uccelli che hanno un folto piumaggio colorato ed il becco ricurvo. Si muovono in modo molto aggraziato, quasi come a pavoneggiarsi per mostrare le loro bellissime piume variopinte. Alcune specie di pappagalli...
Volatili

Pappagallo Ara: caratteristiche e cura

Il Pappagallo Ara è un volatile regale, dal piumaggio meraviglioso e dal portamento fiero. Nonostante sia un animale più adatto a vivere in cattività, non è raro trovarne alcuni esemplari all'interno delle abitazioni come animale domestico e da compagnia....
Volatili

Come prendersi cura di un pappagallo

Gli animali da compagnia sono molti; tra essi il cane, il gatto ed il coniglio. La maggior parte delle persone sceglie di avere in casa uno di questi animali, ma ci sono anche alcuni che preferiscono avere un acquario colmo di pesci oppure un altro genere...
Volatili

5 alimenti da non dare al pappagallo

La maggior parte delle persone e, soprattutto chi non ha mai posseduto un pappagallo, spesso tende a sottovalutare l'importanza della sua alimentazione. È proprio fornendo una dieta corretta e bilanciata al nostro pappagallo, che possiamo garantirgli...
Volatili

Come svezzare un pappagallo cenerino

Il pappagallo cenerino è un uccello molto intelligente, nonché un ottimo compagno di vita. Esso generalmente presenta un colore grigio polveroso, una coda di colore rosso vivo e gli occhi arancioni. È conosciuto come l'"Einstein" dei pappagalli per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.