Come salvare un animale domestico dal soffocamento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I cani e i gatti, ovvero due degli animali domestici maggiormente allevati, amano girovagare ed esplorare l'ambiente di casa e quello esterno in presenza di un giardino. Questa libertà, spesso può provocargli danni seri all'apparato respiratorio; infatti, molte volte tendono ad ingerire tutto ciò che gli appare commestibile, o semplicemente ciò avviene a seguito di giochi. Il rischio a cui vanno incontro è il soffocamento, e noi in questa guida ci proponiamo di dare alcuni consigli, su come salvare un animale domestico in presenza di tali inconvenienti.

24

Quando un corpo estraneo sia esso un osso, un bocconcino di cibo liofilizzato o un oggetto indefinito, penetrano nelle vie respiratorie di un cane o di un gatto, la situazione diventa seria e deve essere affrontata velocemente se vogliamo che riescano a sopravvivere. In genere questi incidenti sono causati da prodotti chimici presenti nella plastica o nel suolo e a contatto con gli agenti patogeni degli animali, generano una reazione allergica che comporta il rigonfiamento delle ghiandole della gola, impedendo il passaggio dell'aria e non facendoli quindi più respirare.

34

Il gatto se soffoca è sicuramente meno restio a farsi visitare la bocca, per cui l'operazione va fatta da due persone, con una che gli tiene ferme le zampe e l'altra con guanti robusti da meccanico o da giardiniere, tenta di asportargli l'oggetto che gli blocca la respirazione. Inoltre c'è da aggiungere, che i gatti e questo forse può sembrare strano, spesso soffocano a causa di lische troppo lunghe o a seguito di assunzione di ossa di pollo che per i felini sono assolutamente da evitare, a causa delle punte acuminate che possono anche perforare gli intestini. Se tuttavia, con le mani non riusciamo a tirare fuori l'oggetto, allora specie nel cane bisogna stringergli l'addome, prendendolo dalla pancia e con la schiena rivolta verso di noi, dopodiché con piccoli pugni in corrispondenza del torace, si provvede ad aiutarlo nell'operazione di espulsione del corpo incriminato.





Nel caso dei cani, il rischio di soffocamento è maggiore in quanto il collare si può impigliare in qualcosa, oppure quando tentano di saltare una staccionata mentre sono legati al guinzaglio. Anche i collari particolarmente stretti dovrebbero essere allentati per evitare questi incidenti, soprattutto in riferimento al primo caso citato, ovvero quello dell'ingrossamento della gola, che trova un ulteriore ostacolo proprio da questa eccessiva aderenza del guinzaglio al collo del cane. I sintomi che si presentano in caso di soffocamento di una cane o di un gatto sono il vomito, difficoltà a respirare e a deglutire, e uno stato d'ansia irrefrenabile. Se ci accorgiamo che i nostri animali domestici stanno soffocando, bisognerebbe portarli immediatamente dal veterinario, ma per evitare rischi o soprattutto che il trasporto sia abbastanza lontano, ci sono alcuni accorgimenti da adottare immediatamente in casa. Infatti, bisogna aprire (indossando guanti robusti) delicatamente la bocca del cane e cercare di asportare eventuali oggetti incautamente ingeriti. Con le dita se riusciamo ad individuarli, li possiamo quindi togliere e liberarlo dal soffocamento.

Continua la lettura
44

Mentre nel caso dei cani, il rischio di soffocamento è maggiore in quanto il collare si può impigliare in qualcosa, oppure quando tentano di saltare una staccionata mentre sono legati al guinzaglio. Anche i collari particolarmente stretti dovrebbero essere allentati per evitare questi incidenti, soprattutto in riferimento al primo caso citato, ovvero quello dell'ingrossamento della gola, che trova un ulteriore ostacolo proprio da questa eccessiva aderenza del guinzaglio al collo del cane. I sintomi che si presentano in caso di soffocamento di una cane o di un gatto sono il vomito, difficoltà a respirare e a deglutire, e uno stato d'ansia irrefrenabile. Se ci accorgiamo che i nostri animali domestici stanno soffocando, bisognerebbe portarli immediatamente dal veterinario, ma per evitare rischi o soprattutto che il trasporto sia abbastanza lontano, ci sono alcuni accorgimenti da adottare immediatamente in casa. Infatti, bisogna aprire (indossando guanti robusti) delicatamente la bocca del cane e cercare di asportare eventuali oggetti incautamente ingeriti. Con le dita se riusciamo ad individuarli, li possiamo quindi togliere e liberarlo dal soffocamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

5 motivi per avere un animale domestico

Se stiamo valutando di portare in casa un animale domestico, è importante essere motivati, e quindi renderci conto se effettivamente lo desideriamo, e sapere anche che è necessario curarlo periodicamente, proprio come gli esseri umani. In questa lista...
Cura dell'Animale

Come capire se il vostro animale domestico ha le carie

In questa guida andrete a scoprire come capire se il vostro animale domestico ha le carie. Non è affatto difficile solitamente capirlo, poiché purtroppo gli animali non comunicano parlando la nostra lingua. Ma una cosa che sanno fare benissimo è quella...
Cura dell'Animale

Come lavare il vostro animale domestico

Accudire un animale domestico richiede grande rispetto, preoccupandosi di accudirlo e curarlo adeguatamente. La razione di cibo quotidiana non può bastare a questo scopo ma ciò in cui bisogna anche cimentarsi è la pulizia dell'animale. Dopo qualche...
Cura dell'Animale

Come far superare ad un animale domestico la morte del padrone

La morte del padrone è un momento tragico e drammatico: è difficile voltare pagina ad un animale. In questa guida vediamo proprio come far superare ad un animale domestico quest'avvenimento così doloroso. Non abbiate fretta: armatevi di pazienza; confortare...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del ratto domestico

Chi avrebbe mai immaginato che il ratto sarebbe diventato un animale da compagnia? E invece è proprio così. Anche se di primo impatto questa notizia potrebbe farvi storcere il naso, sappiate che nel nostro paese sempre più persone scelgono di avere...
Cura dell'Animale

Come conquistarsi la fiducia di un animale che è stato maltrattato

A volte quando decidiamo di adottare un animale domestico, raccogliendolo per strada o prelevandolo dal canile, sappiamo già a priori che si tratta di un animale maltrattato dall'uomo; ed ottenere la sua fiducia prendendocene cura molto spesso non risulta...
Cura dell'Animale

Come accudire un coniglio domestico

I conigli sono degli splendidi animali da compagnia e di giochi, ma soprattutto sono dei validi amici a cui confidare tutti i nostri segreti. Tuttavia, se volete che il vostro coniglio conduca una vita serena e tranquilla, dovrete accudirlo nel migliore...
Cura dell'Animale

Come fare uno stripping domestico al cane

Lo stripping è una particolare tecnica di toelettatura del cane. Attraverso lo sfoltimento del pelo si permette al cane di non soffrire il caldo intenso nei periodi estivi o di non perdere troppo pelo nei periodi della muta, ma è molto utilizzato nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.