Come sbarazzarsi dei gechi in giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I gechi non rappresentano un pericolo per gli esseri umani e neanche per la casa. Molto spesso, però, pur non essendo dei parassiti, non sono degli ospiti ben graditi. Questi piccoli rettili si nutrono in modo particolare di veri parassiti e contribuiscono in un certo senso alla disinfestazione da ragni, zanzare, mosche ed insetti in genere, che contrariamente possono infastidire o danneggiare la casa e le persone. Ecco dunque come sbarazzarsi dei gechi in giardino.

24

Aspetto esteriore

Per non li avesse mai visti, i gechi sono simili a delle lucertole, sono di colore verde o grigio fango ed alcuni di essi possono cambiare colore come i camaleonti. Solitamente le loro dimensioni variano dai 5 ai 20 cm di lunghezza. Grazie alle migliaia di piccolissime setole di cui sono ricoperte, le loro dita sono in grado di aderire ad ogni tipo di superficie verticale o orizzontale. Si tratta di animaletti notturni, quindi li si può scorgere più facilmente al calar del sole quando vanno a caccia di cibo. Prediligono le zone con maggiore “fauna alimentare”; pertanto, se abitate in un luogo caldo e umido sarà più facile incontrarli, specie nel periodo estivo.

34

Insediamento

L’insediamento ideale di questi piccoli rettili sono dunque i luoghi ricchi di cibo; quindi, eliminando la presenza di insetti come le falene, le zanzare, i moscerini e i ragni, è probabile che possano scoraggiarsi ed andare altrove. In pratica, i suggerimenti da mettere in atto sono l’installazione di zanzariere a finestre e porte, la sigillatura di buchi e fessure che possono rappresentare per loro un riparo, la pulizia di ogni angolo compresi i luoghi difficili da raggiungere, cantine e sotterranei inclusi, utilizzando anche appositi insetticidi in modo da essere sicuri di abbattere e prevenire la maggior parte degli insetti in casa.

Continua la lettura
44

Metodo ecologico

I gechi inoltre, non sopportano l'odore dei gusci d'uovo e dell'aglio, in particolar modo se è tritato o fatto a fettine: posizionate le fette di aglio sul tavolo da pranzo nel giardino insieme ai gusci delle uova e vedrete che i gechi non si avvicineranno. Un'altra alternativa per poter tenere lontani i gechi è l'utilizzo di uno spray a base di peperoncini fatti in casa: mescolate in una bottiglia di acqua due cucchiai di peperoncino in polvere e unite anche due fettine di aglio, scuotete bene e spruzzate lungo le località del giardino in cui è possibile trovare i gechi. Per completare l'opera, spruzzate sull'erba del limone, che essiccandosi risulterà per i gechi come un gas e li terrà il più lontano possibile dal vostro giardino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come prendersi cura di un geco leopardino

Quando si parla di animali domestici il pensiero corre subito a cani e gatti, seguiti da pappagalli, conigli e pesciolini. Esistono però tanti altri animali, che molti di noi non hanno neanche mai sentito nominare, che fanno parte dei così detti animali...
Rettili e Anfibi

Caratteristiche e curiosità del geco

Il geco è un rettile di dimensioni piuttosto piccole che ama vivere in climi temperati, e dal punto di vista morfologico appartiene alla famiglia delle lucertole. Contrariamente a queste ultime, il colore però varia di tonalità anche se tendenzialmente...
Invertebrati e Insetti

Come nutrire un geco leopardino

Se decidiamo di ospitare in casa nostra un geco leopardino, è molto importante documentarsi a fondo in modo da poter poi prendersi cura del nostro nuovo amico nel migliore dei modi. È di vitale importanza approfondire al massimo il capitolo alimentazione...
Rettili e Anfibi

Rettili: 10 curiosità che forse non sapevi

I rettili sono tra gli animali più belli e misteriosi che esistano. Il loro fascino si protrae da molti secoli ed ha sempre interessato studiosi, ricercatori e appassionati comuni. Questi animali hanno anche molte caratteristiche sconosciute ai più....
Rettili e Anfibi

Come Allevare Le Lucertole

Possedere un'animale domestico è cosa piuttosto comune. Alcune volte però si scelgono animali piuttosto inusuali da tenere come compagnia. Serpenti, Iguana, e perfino lucertole, sono i rettili più scelti come animai domestici. Ma per poterli tenere...
Rettili e Anfibi

Tutto sul ramarro

Il ramarro è un rettile appartenente alla famiglia delle Lacertidae. In natura se ne distinguono due specie: quella orientale e quella occidentale. Naturalmente, se avete un forte interesse nei confronti di questo specifico animale, dovrete anche conoscere...
Animali da Compagnia

Animali da compagnia piccola taglia: tipologie

Molte persone decidono di adottare un animale per poter avere un po' di compagnia. Scegliere il proprio amico non è mai troppo semplice, bisogna innanzitutto decidere se prendere un animale di taglia piccola o di taglia grande. Gli animali da compagnia...
Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi dei ragni

I ragni sono degli aracnidi, che a seconda della razza e dimensione possono anche rivelarsi velenosi e pericolosi. Però la maggior parte dei ragni che si vedono nelle nostre case sono del tutto innocui e a volte molto utili contro insetti come zanzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.