Come scegliere spazzole e pettini per gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

È' ormai noto che i gatti non amano molto farsi toccare e restare fermi quindi pettinarli e spazzolarli non è sempre un'impresa facile. Si rivela fondamentale abituarli al contatto fin da piccoli di modo che l'animale si fidi del padrone. Si può far prendere loro confidenza con la spazzola alternando delle carezze a delle spazzolate e magari premiandoli con un croccantino. L'importante è che il gatto non si senta costretto e non viva il momento della pulizia in condizione di stress: bisogna tenere sempre d'occhio i tipici segnali dei gatti per evitare morsi e graffi. Nei passi a seguire, tratteremo di come scegliere spazzole e pettini per gatti, fornendovi alcune informazioni utili.

27

Occorrente

  • spazzola
  • pettine
  • guanto
  • gatto
37

Scegliere la spazzola secondo il tipo di manto del gatto

La scelta di spazzole e pettini è direttamente proporzionale al tipo di manto dell'animale: il pelo corto ed ispido ha bisogno di spazzole con setole medie, ottime per ottenere un effetto vellutato. Per un pelo molto corto e liscio bisogna optare, invece, per le setole morbide. Per quello lungo sono consigliati i cardatori ed i pettini con denti di metallo, utili per riuscire a districare eventuali nodi.

47

Acquistare delle spazzole che eliminino le scorie di cute

Il pelo dei felini cambia in base alle stagioni, per questo motivo è consigliato avere a disposizione vari tipi di spazzole per essere pronti alle differenti esigenze. Al momento dell'acquisto di spazzole e pettini, si devono considerare i materiali con cui sono costruiti, la comodità nell'uso, la sicurezza, la prestazione. Sono molto importanti, inoltre, i vari tipi di setole: ne esistono di impermeabili, morbide, dure, appuntite o arrotondate. In realtà non esistono delle spazzole e dei pettini migliori in assoluto, quello di cui ci si deve assicurare è che siano idonee al manto del gatto, che tolgano efficacemente il pelo caduto e le scorie di cute e che distribuiscano in modo uniforme gli oli del pelo.

Continua la lettura
57

Spazzolare il gatto sempre nel senso del pelo

Quelli con il mantello lungo invece, richiedono maggior cura: è necessario, infatti, pettinarli almeno una volta al giorno, non solo per problemi di igiene ma anche per evitare che leccandosi ingeriscano grandi quantità di pelo: non essendo in grado di digerirlo, lo rigurgiteranno sicuramente. Indipendentemente dal manto, bisogna procedere sempre nel senso del pelo, lasciando per ultime la pancia e la coda, ossia le parti più delicate e fastidiose. Al termine di ogni pulizia, è bene ricordare di gratificare l'animale, in questo modo si renderà disponibile e malleabile durante le successive cure del pelo. Naturalmente è buona norma lavare le spazzole e i pettini dopo l'uso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non fate sentire l'animale costretto, abituatelo gradualmente a spazzola e pettine
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come fare uno shampoo naturale per gatti

La pulizia è una caratteristica peculiare di ogni gatto. Nella maggior parte dei casi infatti, i gatti cercano di rimanere puliti e provvedono da soli alla loro igiene dedicando ore a questa attività. In alcuni casi però, un gatto può sporcarsi o...
Cura dell'Animale

Come gestire una colonia di gatti

I gatti appartengono alla famiglia dei felidi e sono degli animali che per comunicare usano all'incirca 16 vocalizzi tra fusa e posizioni del corpo, oltre a produrre dei feromoni. Ritenuti molto lunatici, vi sarà capitato di trovarvi dinanzi a una colonia...
Cura dell'Animale

I migliori alimenti per gatti

Quante volte siete andati al supermercato a comprare il cibo per il vostro gatto domestico e vi siete ritrovati a scegliere fra un alimento ed un altro? Quante volte non sapevate se fosse migliore del cibo in scatola o cibo preparato da voi? Non preoccupatevi!...
Cura dell'Animale

Come capire se cani o gatti hanno problemi ai denti

Quando decidiamo di "adottare" un animale, è di fondamentale importanza impegnarsi al fine di curarli al meglio. Possedere denti e gengive sane, anche per i nostri amici a quattro zampe, riveste un ruolo molto importante per le loro salute generale ecco...
Cura dell'Animale

Le piante più pericolose per cani e gatti

Spesso crediamo che i nostri amici a quattro zampe siano del tutto indifesi o sprovveduti nei confronti delle minacce che l'ambiente gli para davanti. Inutile dire che non è assolutamente così: anche cani e gatti hanno una propria intelligenza, propri...
Cura dell'Animale

Come mantenere pulite le orecchie di cani e gatti

Molto spesso ci capita di voler prendere un animale da compagnia. Tra quelli più gettonati, ovviamente, ci sono il cane ed il gatto. Tuttavia molte persone pensano che gestire questi animali, anche se piccoli, sia semplice. Ma nel momento in cui se lo...
Cura dell'Animale

Come curare una dermatite in cani e gatti

Se il cane oppure il gatto si gratta continuamente ed a volte si morde può avere la dermatite. Questo termine generico si riferisce ad un prurito infiammatorio della pelle; la dermatite può essere: cronica o temporanea. Essa è causata dall'ambiente...
Cura dell'Animale

Come misurare la temperatura di cani e gatti

Ognuno di noi desidererebbe che il proprio animale stesse sempre bene e, fosse giovane quanto basta per muoversi e stare sempre in forma. Purtroppo però, non sempre è così. Anche gli animali si ammalano. Nella maggior parte dei casi si tratta di piccoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.