Come si suddividono gli invertebrati

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli invertebrati sono una categoria di animali che si accomuna in base ad una caratteristica specifica, ovvero il fatto di essere privi di colonna vertebrale e scheletro interno. Spesso, infatti, si utilizza il termine "invertebrati" senza avere ben chiaro di che tipo di animali si tratti. Alcuni di questi esemplari hanno una struttura molle, altri invece sono caratterizzati da un esoscheletro che può essere costituito da una conchiglia la quale ha lo scopo di garantire protezione. In altri casi sono completamente privi di rivestimento esterno oppure possono essere dotati di un guscio calcareo. Questi animali si possono trovare in varie tipologie di ambienti, sia a terra che in mare. Alcuni esemplari vivono in acqua, sia dolce che salata, mentre l'habitat naturale di altre specie è fuori dall'acqua e possono trovarsi sottoterra, sulle foglie e le radici delle piante o in altri territori. Secondo alcune analisi fatte dai ricercatori, il 95% della terra è composto da queste specie. Occorre inoltre considerare che al contrario dei mammiferi gli invertebrati sono eterotermi, pertanto hanno una temperatura corporea che può variare a seconda della temperatura degli ambienti. Le specie, le forme, le dimensioni e la varietà di colori di questi animali sono le caratteristiche principali che distinguono gli esemplari tra loro. Per questo è importante avere le idee chiare sui vari gruppi di questi animali.
Non resta quindi che scoprire come si suddividono gli invertebrati.

26

Quali sono le categorie principali degli invertebrati

Gli invertebrati si suddividono in varie categorie, esattamente come un albero composto da tanti rami. Alla base vi sono i molluschi, i poriferi, i celenterati, gli echinodermi, gli anellidi e gli artropodi. Quest'ultimi comprendono i crostacei, gli insetti, e gli aracnidi. Questi gruppi di invertebrati comprendono a loro volta altre sottospecie.

36

Quali sono le sottospecie degli invertebrati

I celenterati si suddividono in meduse, anemoni di mare e coralli, mentre i poriferi sono spugne. Gli echinodermi comprendono stelle marine e ricci di mare, mentre per quanto riguarda i molluschi questi esemplari sono seppie, vongole, lumache, polpi e chiocciole. Gli anellidi invece indicano i vermi, come ad esempio il lombrico.

Continua la lettura
46

Cosa comprende il gruppo degli artropodi

Per quanto riguarda la categoria degli artropodi, in questo caso si intendono i crostacei, ovvero granchi, aragoste e gamberi, gli insetti come cavallette, libellule, api, mosche, farfalle, zanzare, formiche, coccinelle e altre specie, mentre gli aracnidi sono i ragni, gli acari e gli scorpioni.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gli invertebrati sono animali privi di scheletro: per conoscere le varie tipologie è fondamentale analizzare passo per passo le specie principali e le varie sottospecie

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

I principali gruppi di animali

Un gruppo di animali è costituito da animali che sono tutti uguali in modo importante, che gli scienziati hanno raggruppato per rendere più facile studiarli. Ci sono molti gruppi di animali diversi e ognuno di essi in tutto il mondo appartiene ad uno...
Invertebrati e Insetti

La famiglia degli aracnidi: caratteristiche e suddivisione

Gli aracnidi sono una specie animale appartenente alla famiglia degli artropodi, che comprende esemplari tipo ragni, zecche, scorpioni e acari. Sulla terra ne esistono più di 60 mila, ed il nome è di origine greca che significa ragno, poiché questo...
Pesci

Le principali specie di pesci dell'Adriatico

In questa lista vedrete elencate le principali specie di pesci dell'Adriatico. Il Mar Adriatico è un mare storico, centro del commercio ai tempi delle flotte navali. Infatti, lì dove oggi vi pescano dei pesci stupefacenti, negoziavano e commerciavano....
Invertebrati e Insetti

La famiglia degli Echinodermi: caratteristiche e suddivisione

Gli echinodermi sono delle specie animali di medie dimensioni che superano le 5500 unità, e vivono esclusivamente negli ambienti marini. Un esempio sono la stella marina ed il riccio. In riferimento a ciò, ecco una lista con le principali caratteristiche...
Invertebrati e Insetti

La famiglia dei crostacei: caratteristiche e suddivisione

Chi ama il mare conosce bene quali meraviglie celano le acque del nostro pianeta. Dai pesci più grandi alla barriera corallina, i colori e gli immensi fascini lasciano a bocca aperta per lo stupore chiunque si avventuri in mare. Tra gli abitanti delle...
Invertebrati e Insetti

La famiglia degli antropodi: caratteristiche e suddivisione

Gli antropodi appartengono al gruppo degli invertebrati che comprende delle specie molto note come ad esempio i ragni gli scorpioni e millepiedi tanto per citarne qualcuno. La specie si suddivide poi in 4 gruppi che vengono identificati come Aracnidi,...
Invertebrati e Insetti

L'allevamento delle lumache giganti

Le Chiocciole giganti africane (impropriamente chiamate lumache) appartengono al genere Achatina ed il loro allevamento è adatto anche a neofiti. Originarie dell'Africa, sono chiocciole di grosse dimensioni. Il corpo è formato da una conchiglia esterna,...
Pesci

Come scegliere le piante marine per acquario

In questa guida vedremo come scegliere le piante marine più adatte per un acquario. Per abbellire ed arricchire un ambiente sottomarino artificiale. Per mantenerne mantenerne inalterato l'equilibrio bio-chimico. Ed anche per gestire le cose al meglio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.