Come spazzolare la coda al cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se decidiamo di adottare un animale, la prima cosa di cui dobbiamo essere sicuri è quella di poter riuscire sempre a curarlo alla perfezione e dedicargli un po' del nostro tempo. Se è la prima volta che ci troviamo a doverci prendere cura di un animale, non dovremo assolutamente preoccuparci, poiché basterà eseguire una semplice ricerca sul web. Su internet, infatti, potremo trovare facilmente tantissime guide che ci illustreranno tutte le esigenze dell'animale che abbiamo intenzione di adottare e come fare per riuscire a soddisfarle alla perfezione. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a spazzolare correttamente la coda al nostro cane.

25

Occorrente

  • Spazzola
35

Operazioni preliminari

Prima di cominciare, sarà assolutamente necessario avvolgere la mano intorno alla base della coda del cane e quindi farla scorrere lungo la coda medesima per far sì che si possano spingere i peli verso la direzione giusta. Così facendo, la spazzola potrà passare più facilmente attraverso il pelo. Qualora il cane sia grande, lo si dovrà far sedere sul pavimento e quindi farlo appoggiare sopra il grembo. In alternativa, sarà possibile farlo giacere al di sopra di una superficie di grandi dimensioni. Qualunque sia la scelta, è importante che il cane possa stare in una posizione che a lui sia comoda. Nel caso in cui il cane sia piccolo, sarà sufficiente metterlo sul proprio grembo e sempre in posizione comoda. Mentre lo si spazzola, è consigliabile accarezzarlo, perché tutto questo per lui sarà molto confortante e potrà essere tranquillo.

45

Spazzolatura della coda

Spazzolare una piccola zona alla volta, iniziando dalla parte più spessa sino ad arrivare alla punta. Il cane alla lunga potrebbe stancarsi se la spazzolatura dovesse richiedere più tempo del previsto. Nel caso in cui fossero presenti dei nodi, può essere necessario rimuoverne pochi alla volta. A prescindere da ciò, se si spazzola delicatamente, il cane può addormentarsi e l'operazione si può rivelare molto semplice. Utilizzare dunque un pettine oppure una spazzola di metallo ed agire in modo delicato e senza forzare. Cercare di districare eventuali nodi partendo dalle estremità. Affondare quindi a poco a poco il pettine nel fascio dei peli, avendo cura di partire dalle radici.

Continua la lettura
55

Consigli utili

Se il cane vive in un clima umido, è necessario ripetere l'operazione di spazzolatura della coda più spesso rispetto a tutti quei cani che vivono in climi più asciutti. Oltre che alla coda, anche nei settori come le ascelle, dietro le orecchie e sotto il collo, il pelo è più propenso a sporcarsi e ad incresparsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come lavare a secco il cane

Quando decidiamo di prendere in casa un animale, cane, gatto od altro, dobbiamo essere convinti della scelta appena fatta e pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono solo una parte delle cure necessarie per fare...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un cane nella stagione estiva

In tutte le stagioni, secondo la temperatura, è necessario prendere gli opportuni accorgimenti. Ciò non è valido soltanto per le persone. Bensì anche per gli animali domestici. Nella stagione estiva, con il clima spesso torrido, occorre adottare alcune...
Cura dell'Animale

Come ridurre la caduta dei peli del cane

Il problema della caduta dei peli del cane affligge molti possessori di questo delizioso quadrupede. Di norma, il pelo del cane si rinnova due volte all'anno, in primavera ed in autunno. Si tratta della "muta", un normale fenomeno fisiologico. Anche se...
Cura dell'Animale

Come fare uno stripping domestico al cane

Lo stripping è una particolare tecnica di toelettatura del cane. Attraverso lo sfoltimento del pelo si permette al cane di non soffrire il caldo intenso nei periodi estivi o di non perdere troppo pelo nei periodi della muta, ma è molto utilizzato nel...
Cura dell'Animale

Come tagliare il pelo del cane

È possibile tagliare il pelo del proprio cane in casa attraverso delle semplici ed utili accortezze. Prendersi cura del manto dell'animale domestico è fondamentale per il suo benessere, soprattutto se si tratta di un pelo lungo e piuttosto impegnativo...
Cura dell'Animale

Come asciugare un cane dopo il bagno al mare

Come noi, i nostri amici a quattro zampe, non vedono l'ora che arrivino le belle giornate di caldo per poter stare sdraiati sulla sabbia calda a sonnecchiare e per tuffarsi nella fresca acqua di mare.Mentre aspettiamo di goderci il sole e i bagni, anche...
Cura dell'Animale

5 consigli per pulire la cuccia del cane

Accogliere in casa un cucciolo di cane significa dargli l'affetto e le cure di cui ha bisogno; dobbiamo quindi informarci riguardo a tutte le attenzioni da avere nei confronti del cane per assicurargli una crescita sana. Oltre alle vaccinazioni, il cibo...
Cura dell'Animale

Come eliminare il tartaro dai denti del tuo cane

L'igiene dei denti del proprio cane non è un fattore da sottovalutare. Bisogna invece garantirla per evitare problemi a tutta la zona orale. Infatti potrebbero insorgere delle infiammazioni o delle problematiche di masticazione. Pertanto, in modo regolare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.