Come spulciare un cane randagio

Tramite: O2O 28/05/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il cane è notoriamente considerato il migliore amico dell'uomo, ed è in grado di dare amore e affetto al suo padrone, con il quale ha stabilito un rapporto di alta fedeltà fin dai primi giorni. È noto anche che, purtroppo, molto spesso, ci si imbatte in cani randagi che vagano senza meta per strada, e che sono stati abbandonati da coloro che non sono stati in grado di ricambiare il loro amore. Questa guida ci mostrerà come, spulciare un cane randagio, che è una delle prime azioni da intraprendere, per migliorare le sue condizioni di vita.

27

Occorrente

  • Shampoo specifico per cani
  • Frontline
  • Acqua tiepida
  • Disinfettante
  • Pomata
37

L'abbandono

Incontri per strada cani randagi abbandonati, si tratta di una situazione che accade sempre più spesso, e che ci fa capire, solo guardando questi animali più da vicino, come stanno soffrendo e sono spaventati. L'approccio con un cane randagio, non è sempre facile, come molti di questi animali sfortunati, vengono spesso maltrattati dai loro ex padroni e vivere con sospetto la presenza dell'uomo; ma alcuni semplici suggerimenti possono aiutarci ad affrontare con più facilità, l'approccio con il nostro amico a 4 zampe.

47

Il bagno

La prima cosa da fare quando si riceve un cane randagio, che ha certamente cattive condizioni di salute, è quello di fornire una cura, seguendo sempre i consigli del veterinario. Il pesticida da bagno, con uno shampoo specifico per cani, è di primaria importanza per il cane, in quanto uccide tutte le pulci e le zecche presenti in precedenza. Successivamente usiamo il Frontline in fiale, da applicare sulla pelle del cane, soprattutto sul collo e tra le scapole, allargando per bene i peli e poi massaggiando la zona interessata, in modo che il prodotto sia distribuito uniformemente.

Continua la lettura
57

Il Frontline

Frontline protegge contro le pulci, per tre mesi, e le zecche per un mese. Dobbiamo anche controllare che il cane randagio ha ferite profonde e, se presenti, puliamole disinfettandole abbondantemente con acqua tiepida e un buon disinfettante; infine si usa una pomata, per contribuire ad accelerare il processo di guarigione della ferita.
Seguendo questi piccoli suggerimenti questo vi aiuterà a migliorare la vita del nostro amico a 4 zampe.

67

La pazienza e la dolcezza

Una voce amichevole e gentile, un gesto affettuoso, un atteggiamento di conquista della sua fiducia, può contribuire a portare il cane randagio, che inizialmente mostrava aggressività e paura, ad uno stato di quiete, così come il tempo e l'ispirazione per noi, che ci siamo avvicinati con calma e buon volere; perché i cani riconoscono la buon anima del popolo e vogliono riconquistare la fiducia perduta per l'uomo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Cane randagio: come comportarsi

Gli animali costituiscono una piacevole compagnia, amati da grandi e piccini, in quanto sanno donarci molto affetto. Malgrado ciò, può capitare di trovarsi in situazioni poco piacevoli, specie per chi ha paura dei cani. Le strade sono popolate animali...
Cani

Morso di cane: come comportarsi

In questo contesto siamo pronti a proporvi una guida davvero molto interessante per comprendere ed imparare opportunamente, come occorre comportarsi di fronte ad un morso di cane, appena ricevuto, il quale ha anche provocato molto dolore. È risaputo...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come comportarsi quando il cane ringhia

Un cane, per quanto piccino e amichevole possa essere, in alcuni casi può diventare aggressivo e potenzialmente pericoloso per gli animali e le persone che gli stanno attorno. Di solito si tratta di semplici ma incisivi avvertimenti, che non si tramutano...
Cani

Come sapere se un cane ha il microchip

Fin dall'antichità l'animale domestico per eccellenza è il cane - i suoi resti fossili in uno stanziamento umano sono stati rinvenuti in una tomba e risalgono a 11.000- 12.000 anni fa-, fedele compagno di vita sempre attento alle nostre esigenze non...
Cani

Come comportarsi quando il cane si agita durante il temporale

Il temporale per il cane è un vero e proprio incubo. L'animali non sopporta i tuoni, li teme, ne ha paura. Alcuni studi però dimostrano che questa fobia sia più diffusa solo in alcune razze, ma certo è che i cani sono animali conosciuti per la loro...
Cani

Come mettere il collirio al cane

I motivi per cui mettere il collirio al cane sono molti e diversi tra loro. Si parte dalle patologie più frequenti e meno serie fino ad arrivare a quelle più rare ma molto più gravi per la salute del nostro cane. Di solito bisogna mettere il collirio...
Cani

5 segnali che il tuo cane sta invecchiando

Il cane è il migliore amico dell'uomo e come tale merita di essere trattato. Oltre ad avere bisogno di cibo e di acqua, il cane ha la necessità di essere accudito e coccolato, in modo che sia sempre felice. In questa guida ti indico 5 segnali molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.