Come svezzare un furetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I furetti sono degli animaletti domestici che possono tranquillamente convivere con cani e gatti. Sono animali molto affettuosi, giocherelloni e che hanno un estremo bisogno di compagnia e di spazio per correre. Proprio per questo motivo, chi sceglie di adottare un furetto, deve essere consapevole delle sue esigenze e dovrà ritagliarsi sempre tutto il tempo possibile per dargli le dovute attenzioni. Se avete adottato un furetto ancora piuttosto piccolo, dovrete sicuramente sapere bene come svezzare questo simpatico animaletto al meglio.

24

I tempi

La prima cosa da considerare quando ci si accinge ad avviare lo svezzamento del furetto, è quella dei tempi corretti. I furetti cominciano ad essere svezzati a circa tre settimane dalla nascita. Chiaramente non bisogna immediatamente provare a dargli i croccantini, anche se di piccole dimensioni. Una buona dieta per un furetto deve essere: ad alto contenuto di energia, ad alto contenuto di proteine e a basso contenuto di fibre. Fino al 1980, i cibi di alta qualità premium per gatti erano gli unici alimenti che venivano somministrati ai furetti da compagnia; questi tipi di alimenti, venivano prepararti miscelando carni crude o cotte con altri ingredienti. Alcuni alimenti sono realizzati con pesce congelato elaborato con il pellet e molti di questi Kit vengono di solito utilizzati per svezzamento; i furetti anziani invece, sono abituati ad altre diete e spesso si rifiutano di mangiare, qualsiasi alimento. Le diete più recenti sono formulate per dare appetibilità ed un appropriato equilibrio nutrizionale al piccolo animaletto.

34

cibo semi-solido

Proprio all'inizio, bisogna dare al furetto del cibo semi-solido, come per esempio scatolette per gatti o per furetti adatti per lo svezzamento (quindi state molto attenti a ciò che è scritto nella scatoletta stessa in cui viene specificata la fascia di età). Non fate l'errore di passare troppo in fretta dal liquido (il latte della mamma) al solido.

Continua la lettura
44

Lo svezzamento

Lo svezzamento dura dai tre mesi ai sei mesi. È chiaro che il procedimento dovrà essere graduale e "crescente". Come già espressamente raccomandato cominciate con alimenti semi-solidi e appropriati, con il giusto apporto di calorie, di proteine e così via quindi, dopo qualche giorno cominciate ad aggiungere qualche alimento un po' più solido e, fino al raggiungimento delle sei settimane, alternate il semi solido con il solido così da non permettere che il piccolino rifiuti uno dei due alimenti e cominci ad apprezzare entrambi i cibi contemporaneamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come sapere se il furetto ha la febbre

Se adori i furetti e ne hai adottato uno di recente, ma ancora non sai molto di lui, è il momento di provvedere. Se ti piace prenderti cura dei tuoi animali domestici, devi sapere tutto di loro. Gioie e dolori. Per cui, se ti sei informato solo sui gusti...
Cura dell'Animale

Come pulire la gabbia dei furetti

Ormai sono tantissime le persone che decidono di adottare un furetto. Si tratta di un simpatico animaletto molto coccolone e soprattutto anche tanto curioso! C'è chi infatti adotta un furetto come un vero e proprio compagno di vita, poiché questo pelosetto...
Animali da Compagnia

Il furetto come animale da compagnia

Come amanti degli animali, vogliamo proporre a tutti i nostri lettori, una pratica guida, che vuole essere d'aiuto per tutti coloro i quali vorrebbero avere in casa propria un animale ed in particolare modo il famoso furetto. Occorre subito sapere che...
Cura dell'Animale

5 cose da sapere sull'alimentazione del furetto

Il furetto appartiene ai Mustelidi, una famiglia di mammiferi di cui fanno parte anche la faina e l'ermellino. Il nome scientifico del furetto, Mustela putorius furo, significa "faina puzzolente ladra", in riferimento al forte odore che emana se non sterilizzato...
Animali da Compagnia

Come accudire un furetto

Da qualche anno a questa parte possedere un furetto sta divenendo una "moda", non solo in Italia ma anche all'estero. Il furetto assume così le sembianze di vero e proprio animale da compagnia al pari di un cane, un gatto oppure un coniglio con annesse...
Cura dell'Animale

10 buone ragioni per avere un furetto

I furetti sono animali tenerissimi che sempre più persone scelgono come compagnia da tenere in casa. Nonostante sia un animale un po' impegnativo, prenderne uno sicuramente è una cosa bellissima. Questi animali hanno tantissime qualità e si adattano...
Cura dell'Animale

Cibo casalingo per furetti: ricette

I furetti sono animali carnivori e devono essere alimentati in quanto tali. Tuttavia, riescono ad adattarsi ai nuovi cibi quando sono in giovane età, mentre i furetti anziani spesso sono più restii e, l'aggiunta di un nuovo alimento dovrebbe essere...
Cura dell'Animale

Alimentazione furetto: cosa evitare

Generalmente gli animali da compagnia che troviamo nelle nostre case sono cani o gatti, ma negli ultimi tempi sempre più persone decidono di prendere e di accudire pets. Uno di questi è sicuramente il furetto: un animale che appartiene alla famiglia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.