Come tagliare il pelo a uno Yorkshire

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avere un cane che scodinzola in giro per casa è la soluzione perfetta per portare l'allegria tra le nostre mura. Gli amici a quattro zampe ci offrono sempre deliziosi momenti di svago e di sincero affetto. Tuttavia, non bisogna pensare al cane come un oggetto da compagnia. Esso è prima di tutto un essere vivente, e come tale va trattato. Prendersi cura del proprio cane è una cosa fondamentale, e contribuisce sia al suo benessere che a creare un migliore rapporto tra noi e lui. In particolare, nei passi a seguire, vedremo come tagliare il pelo ad uno Yorkshire.

26

Occorrente

  • Spazzola
  • pettine
  • phon
  • shampoo e balsamo per cani
  • asciugamano
  • forbici
36

Lavare il pelo

Tagliare il pelo al proprio Yorkshire è una procedura in parte simile a quella a cui noi stessi ci sottoponiamo quando andiamo a tagliarci i capelli dalla parrucchiera. Il primo passo da compiere, infatti, sarà quello del lavaggio della pelliccia. Essa andrà pulita con uno shampoo apposito, per poi essere trattata con un balsamo rivitalizzante, pettinando il pelo in modo da scioglierne i nodi. Fondamentale, alla fine di questo semplice passaggio, sarà procedere con un generoso risciacquo, in modo da evitare che restino tracce dei prodotti utilizzati. Una volta pulito e sciacquato, il nostro piccolo amico dovrà essere asciugato. Per fare ciò, dovremo munirci di una spazzola a denti fini, di un phon e di un asciugamano.

46

Asciugare e pettinare il pelo

Per non correre il rischio di rovinare il pelo, dovremo procedere a "tamponarlo" con l'asciugamano, evitando di strofinare troppo. A questo punto, potremo passare all'asciugatura vera e propria. Dovremo servirci del phon, avendo cura di non utilizzare il getto d'aria calda. Con la spazzola, potremo pettinare il nostro amico a quattro zampe, in modo da rendere ancora più liscio il suo pelo. Ed ecco arrivato il momento più importante: quello del taglio vero e proprio. Anche in questo caso, pensare ai pomeriggi passati dalla nostra parrucchiera di fiducia ci permetterà di intuire i passi da compiere. Iniziamo a tagliare il pelo sul corpo del nostro animale.

Continua la lettura
56

Tagliare il pelo

Per fare ciò, sarà necessario munirsi di un paio di forbici e di un pettine. Dovremo cominciare dal busto, avendo cura di tagliarlo della stessa misura in tutto il corpo. Terminato questo passaggio, potremo procedere col taglio del pelo sulle zampe. Il viso viene solitamente lasciato per ultimo, anche per il fatto che è sicuramente la parte in cui bisogna fare più attenzione. Un errore in cui spesso si incorre è quello di tagliare il pelo davanti agli occhi del nostro amico. Ciò non va fatto in quanto, quando esso ricrescerà, diventerà ispido e fastidioso per il nostro cane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sullo yorkshire terrier

Lo Yorkshire Terrier è dolcissimo batuffolo che prede il nome dalla contea inglese da cui proviene. È un cucciolo da compagnia adattissimo a famiglie con bambini perché non è particolarmente aggressivo. Forse il suo unico difetto è quello di abbaiare...
Cani

L'alimentazione dello Yorkshire

Essere padroni di un cane significa anche accudirlo nel migliore dei modi e donargli un tenore di vita sereno e salutare. A maggior ragione quando si è proprietari di un grazioso e dolcissimo yorkshire, cane fragile e delicato per eccellenza. Una simpatica...
Cani

Come scegliere un cucciolo di Yorkshire Terrier

Scegliere un cucciolo da adottare è uno dei primi sogni di ogni bambino. Avere un compagno peloso accanto a sé riempie la vita di gioia e condivisione. Il più bel gesto che potremmo fare è recarci in un canile per accogliere in casa un randagio. Una...
Cani

Come fermare le orecchie di uno Yorkshire

Lo Yorkshire è una razza canina molto apprezzata dagli intenditori. È infatti facile incontrare esemplari di questa razza a competizioni o mostre canine. La differenza sostanziale che però si può notare tra i cani che gareggiano e quelli che sono...
Cani

Razze di cani che non soffrono in appartamento

Se amiamo gli animali, nulla è meglio dell' acquistare o dell' adottare uno splendido cane. Il cane infatti si rivela un animale molto bello ed intelligente, un ottimo guardiano per la nostra abitazione e soprattutto, un fedele amico. Tuttavia, se viviamo...
Cani

I migliori cani da guardia di piccola taglia

Quando si parla di "cani da guardia" tendiamo a pensare ad animali di grossa taglia. Razze quali Rottweiler, Dobermann e Pitbull si considerano come guardiani ideali. Sono sicuramente cani territoriali, che difendono i loro spazi da intrusi. Ma fare la...
Cani

I migliori cani da appartamento

Da tempi remoti, è risaputo che il cane è il migliore amico dell'uomo, l'animale da compagnia per eccellenza. Tuttavia, per offrirgli le giuste cure ed attenzioni, è necessario scegliere la razza che si più adatta al proprio contesto abitativo. Oltre...
Cani

Come scegliere un cane di piccola taglia

"Io ho almeno due migliori amici". Questo è quello che dice qualsiasi persona abbia un cane in casa. Tante altre persone che non lo hanno vorrebbero che un cane facesse parte della propria vita. Tuttavia, non sempre è facile ospitare un cane grande,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.