Come tagliare le unghie al criceto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il criceto è uno dei roditori più diffusi all'interno delle case degli italiani, costituendo un simpatico e paffuto animale domestico. A caratterizzarlo sono l'aspetto piuttosto tozzo, una coda corta e un manto decisamente folto, che presenta in molti casi un colore chiaro e delle macchie rosse (oppure ambrate). Sono una ventina le specie conosciute, anche se quella più nota è rappresentata dal criceto comune (o dorato). Come gli altri animali domestici, il criceto richiede molta cura e attenzione per poter crescere sano e vivace: nella presente guida, a tal proposito, verrà indicato come tagliare le unghie al criceto, un'operazione molto delicata da portare a termine.

27

Occorrente

  • Forbicina o tronchesino
  • scatola di cartone
  • carta vetrata fine
  • sabbia
  • seme
37

Quando si prende la decisione di tagliare le unghie al criceto la prima cosa da tenere in considerazione è il fatto che si tratta di un'operazione che richiede assoluta precisione. Le unghie di questo animale, infatti, sono molto piccole; inoltre, la maggior parte dei criceti non ama essere bloccato e "manipolato". Proprio tale agitazione può finire per causare piccole ferite alle zampe che, se trascurate, potrebbero infettarsi. Il taglio delle unghie non sarebbe necessario nel caso in cui il criceto vivesse libero in natura, perché correndo e camminando molto di più di quanto è abituato a fare nella gabbietta, finirebbe per "limarsi" le unghie naturalmente.

47

Anche un criceto tenuto al di fuori della gabbietta, camminando su superfici dure, come quelle dei pavimenti, non avrebbe l'opportunità di consumare le unghiette (cosa che accadrebbe scavando, ad esempio, nel terreno ghiaioso o terroso). Se le unghie crescono molto (cosa che potrebbe accadere anche per la pigrizia dello stesso criceto nell'eseguire un numero minimo di attività quotidiane), il rischio è quello che si curvino verso il palmo della zampa, portando l'animaletto a camminare provando dolore, ma anche provocando piccole ferite.

Continua la lettura
57

Prima di utilizzare una forbicina o un tronchesino, chiedersi se non sia il caso di rivolgersi ad un veterinario, che riuscirebbe a compiere l'operazione senza spaventare il criceto e senza rischiare di fargli del male. Un'alternativa al taglio è quella di ideare un modo per far consumare con maggiore efficacia le unghie: ad esempio, potrà essere preparata una scatola di cartone, foderandola con della carta vetrata (scegliendola di tipo fine), aggiungendo un leggero strato di sabbia (oppure di lettiera) e nascondendo anche qualche seme. Questi ultimi porteranno il criceto a scavare all'interno della scatola, "limandosi" le unghie direttamente sulla carta vetrata.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come tagliare le unghie ad un coniglio da compagnia

Le unghie rappresentano delle strutture trasparenti con le quali terminano le dita di moltissimi animali, tra i quali, ovviamente, anche i conigli. Tali strutture rappresentano dunque una parte molto importante per un coniglio ed è dunque necessario...
Cura dell'Animale

Come tagliare le unghie ad un porcellino d'India

Ecco una bella guida, che vogliamo dedicare a tutti i nostri lettori, che come noi amano il mondo degli animali. Cercheremo di capire meglio, come e di cosa abbiamo bisogno per tagliare, in modo preciso, le unghie al nostro porcellino d’India. Un animale,...
Cura dell'Animale

Come pulire le zampe al criceto

Nelle famiglie degli italiani si trovano sempre più spesso dei criceti. Questi piccoli animali domestici si sono diffusi nel mondo occidentale a partire dagli anni '30 del secolo scorso. I criceti non necessitano di grandi cure, ma è necessario eseguire...
Cura dell'Animale

Igiene e alimentazione del criceto

Gli animali domestici hanno bisogno di particolari attenzioni per vivere e crescere felici e in salute. Oggi, per l'esattezza, parleremo dell'igiene e l'alimentazione del criceto. Questo tipo di roditore è molto delicato, e quindi necessita di cure minuziose...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il criceto dal veterinario

Se abbiamo appena deciso di allevare un criceto, è importante sapere che si tratta di un animaletto molto cagionevole di salute, per cui è necessario periodicamente curarlo e soprattutto affidarsi ad un veterinario. Nello specifico ci sono almeno 5...
Cura dell'Animale

Come proteggere il criceto dal freddo

I criceti sono animali domestici molto dolci ma anche tanto delicati. È quindi necessario fare attenzione nella loro cura, per evitare che prendano freddo. Va anche detto che, fortunatamente per il padrone, il criceto non necessita di cure troppo impegnative....
Cura dell'Animale

Come capire se il criceto sta male

Sono molte le persone che si avvalgono della compagnia di un piccolo animale domestico; tra queste, una quota rilevante è composta da chi ha in casa propria un criceto, animale da compagnia per antonomasia, molto simpatico, di cui in particolare la razza...
Cura dell'Animale

Alimentazione criceto: cosa evitare

Ecco pronta una bela guida, che è adatta a tutti i nostri lettori, che amano avere in casa e quindi prendersi cura di un animale. Avere un animale in casa, è molto bello, ma allo stesso tempo porta con sè tanta responsabilità ed anche buona volontà....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.