Come tenere un cane lontano dal divano

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gli animali domestici "umanizzati" si appropriano spesso del mobilio, come tavoli, letti e divano. Fondamentalmente, non rappresenta un disturbo comportamentale. Il cane o il gatto non scavalcano così la gerarchia familiare, ma cercano calore e comodità. In casi rari, si verifica una prevaricazione sul padrone. Questa particolare condizione va corretta con un'educazione riabilitativa. Non tutti gradiscono peli sul divano o piccoli graffi sulla poltrona in pelle. Pertanto, per tenere lontano il cane da questo complemento d'arredo, seguire alcuni semplici accorgimenti.

27

Occorrente

  • pazienza
  • coerenza
37

Per tenere lontano il cane dal divano, evitare rimproveri e punizioni. Non è un errore educativo: il cane ricerca una relazione con il padrone, calore e comodità. Mai usare la violenza o i rimproveri. Gli effetti saranno devastanti. Pertanto, stendere una calda coperta, un grande cuscino in piume o acquistare una cuccia morbida e confortevole. Posizionare il giaciglio accanto al divano o davanti la televisione. Questo piccolo angolo personalizzato renderà il cane molto felice.

47

Qualora il cane tornasse sul divano, utilizzare piccoli stratagemmi. Legare delle lattine vuote con un filo. Appoggiarle sul divano e tenere l'altra estremità. Recarsi in una stanza differente ed osservare il cane. Appena sarà sul divano tirare il filo. In questo modo le lattine cadranno a terra facendo rumore. A quel punto, il cane non si avvicinerà più al divano. In alternativa, per i cani di piccola taglia, applicare dello scotch sullo schienale o sui braccioli del divano. In questo modo, non riuscirà ad arrampicarsi. Oppure, stendere la carta alluminio sul divano. Il rumore spaventerà il cane.

Continua la lettura
57

Provvedere con un ulteriore metodo. Sistemare un copridivano dallo schienale alla seduta. Attendere che il cane si sistemi sopra. Intanto, adagiare a terra una grossa coperta piegata a metà per aumentarne lo spessore. Con molta pazienza, aspettare che il cane si addormenti. A questo punto, con delicatezza afferrare i lembi del copridivano e tirarli. Fare scivolare il cane sulla coperta. A questo punto, potranno succedere due cose. Il cane risalirà sul divano, quindi ripetere l'operazione. Oppure, confuso si sistemerà sul morbido giaciglio a terra. Questi piccoli accorgimenti vanno ripetuti quotidianamente fino ad ottenere i risultati. Alcuni cani manifestano atteggiamenti aggressivi. In questo caso, provvedere con un programma riabilitativo. Rivolgersi a personale esperto e specializzato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utilizzare punizioni e rimproveri con gli amici a quattro zampe. Far comprendere la cattiva abitudine con le buone maniere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come tenere un gatto lontano dal tavolo

Anche se da sempre i gatti si sono lasciati addomesticare dall'uomo, non dobbiamo dimenticare che sono dei felini, ed infatti per quanto li riguarda la parola "addomesticare" è quasi un eufemismo, dato che essi hanno conservato il loro libero spirito...
Cani

Cosa fare se il cane non torna al richiamo

I cani sono degli animali incredibili, dotati di grande affetto, e di una ubbidienza incredibile. Ma per essere ubbidienti bisogna far capire chi comanda e saper addestrare un cane non è cosa da poco. Infatti ci vuole molta pazienza e dedizione, anche...
Cani

Come comportarsi con un cane pauroso

Può capitare che un cane abbia anomale manifestazioni di timore nei confronti dei suoi simili o di persone che non conosce e che questo metta in difficoltà il padrone e lo induca ad assumere comportamenti sbagliati e controproducenti. Il fatto che l'animale,...
Gatti

Come fare se il gatto vi sveglia all'alba

Il gatto è un animale crepuscolare; l'alba ed il tramonto sono i momenti della giornata in cui egli deve svolgere le attività. Questi periodi di tempo sono ideali per il gioco, la caccia oppure per una sana e rilassante passeggiata. L'orologio biologico...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta la cuccia

I gatti dormono molte ore durante l'arco di una giornata. Spesso li troviamo dormire nei luoghi più vari e disparati, come sopra ad un armadio o un mobile ad esempio. Il gatto ha infatti bisogno di un posto sicuro e comodo per dormire. Qualora il proprio...
Gatti

Come educare un gatto domestico

Educare un gatto è assolutamente possibile, diversamente da ciò che si pensa. Infatti, quando si parla di "addestrare" o di educare un animale, si pensa sempre ad un cane, ma in realtà, se si ha una certa pazienza, è possibilissimo anche addestrare...
Cani

Come Addestrare Il Cane A Non Rubare Il Cibo

I cani sono da sempre considerati i migliori amici dell'uomo, infatti sono degli animali molto fedeli pronti sempre a farci le feste non appena ci vedono. Tuttavia per poterli tenere in casa è molto importante che questi imparino a rispettare alcune...
Rettili e Anfibi

Come affrontare il letargo della tartaruga

Durante l'autunno e l'inverno, quando le temperature scendono a causa della più bassa irradiazione solare, molti animali vanno in letargo. In particolare i rettili hanno un calo del'attività metabolica e il rallentamento di tutte le funzioni. Anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.