Come trattare un eczema canino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molti cani, specie se vivono all'aperto o in compagnia dei loro simili, sono soggetti ad una forma di eczema chiamata proprio "canina". Si tratta infatti di una comune affezione cutanea, che tuttavia può essere curata, senza necessariamente (salvo forme gravi), consultare un veterinario. Nei passi successivi ci sono dei consigli, su come trattare un eczema canino.

24

L'eczema in oggetto, fa grattare il cane, fino a provocare la fuoriuscita di sangue e la conseguente formazione di una crosta sulla pelle. Quest'ultima assume un aspetto umido, e genera un forte prurito, per cui conviene subito utilizzare del cortisone in crema o spray. Prima di fare questa operazione disinfettante, è tuttavia importante procedere con altri trattamenti preliminari, per cui bisogna tagliare il pelo circostante la zona interessata dall'eczema, e se quest'ultima è abbastanza estesa, conviene tosarlo del tutto, per vedere se ci sono altre parti interessate dall'infezione.

34

A questo punto, conviene usare un prodotto astringente e delicato sulla pelle del cane, per cui utilizziamo della schiuma specifica, che ci consente di lavare anche la ferita, e disinfettarla. A lavoro ultimato, la zona va accuratamente asciugata prima con dell'ovatta e poi con un panno pulito, e alla fine si utilizza il cortisone spray, per disinfettare definitivamente la parte umida interessata dall'eczema canino. A margine di quanto sin qui descritto, c'è da aggiungere che per evitare ulteriori danni, nel caso in cui il cane si gratti con le unghie, bisogna prendere altre due importanti precauzioni. La prima è un taglio periodico delle unghie, mentre la seconda è di acquistare il cosiddetto collare "elisabettiano". Si tratta infatti, di un cono di plastica trasparente, che serve a proteggere la zona interessata dall'eczema, evitando che il cane possa arrivarci con la lingua per grattarsi, e quindi senza il rischio di prendere di nuovo un'infezione.

Continua la lettura
44

Se tuttavia l'infezione non scompare velocemente (in circa 10 giorni), conviene in questo caso rivolgersi ad un veterinario, che potrebbe prescrivere delle iniezioni sottocutanee sempre a base di cortisone, per evitare gravi danni, all'intero sistema immunitario. Le iniezioni, possono essere somministrate da noi stessi, visto che non vanno ad interessare i muscoli, e quindi il cane non risente della puntura e soprattutto non vede ciò che facciamo, poiché il cono gli impedisce una buona visuale di tutta la parte interessata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come curare un Barboncino

Quando si possiede un'animale domestico bisogna tener conto di innumerevoli aspetti, ai quali bisogna dare le giuste attenzioni. Questo è fondamentale per mantenere il benessere del proprio cucciolo accolto in casa. In questa guida però ci focalizzeremo...
Cani

10 regole per insegnare al cane a non abbaiare

Il tuo cane abbaia sempre e disturba il vicinato? Non ce la fai più a sentirlo abbaiare tutto il giorno? Vorresti insegnarli a non abbaiare ma non sai come fare? Bene, oggi ti mostrerò 10 regole per insegnare al tuo cane a non abbaiare. I risultati...
Cani

Come affrontare una viaggio con un cane

Partire in vacanza con il proprio cane è un'esperienza fantastica. Il nostro amico a quattro zampe vuole seguirci ovunque. Perché dunque non partire con lui? In mare, in montagna o all'estero sarà sempre un'avventura elettrizzante con il nostro fedele...
Cani

Come addestrare un cucciolo di cane

Il cane, in genere animale docile e fedele, regala tanta compagnia, affetto incondizionato ed allegria in casa. Simpatico, gioviale e pure pasticcione, richiede tempo per il gioco ed attenzioni per il benessere fisico e psichico. Nonostante in molte occasioni...
Cani

Come accudire un alano

Quando si decide di portare un cane all'interno delle proprie case, prima di effettuare delle scelte avventate, dettate soltanto da una simpatia personale, o da un semplice gusto estetico, bisogna chiedersi quale stile di vita possiamo garantire al nostro...
Cani

Come mantenere lucido il pelo del vostro cane

La lucentezza e la morbidezza del mantello canino sono indice di un buono stato di salute e di una dieta alimentare perfettamente equilibrata. Tramite il pelo, il vostro cane si difende dagli attacchi degli agenti esterni, allontanando il rischio di contrarre...
Cani

Le vaccinazioni obbligatorie per portare il cane all'estero

La bella stagione arriva portando tanto sole e la voglia finalmente di partire per le meritate vacanze. Purtroppo il periodo estivo è anche tristemente scandito da moltissimi abbandoni di animali. Eppure portare il nostro amato amico peloso con noi è...
Cani

Come eliminare il cattivo odore del cane

Il manto del cane può avere un odore sgradevole, che difficilmente si riesce ad eliminare, soprattutto se si sottovalutano le cause e si va per tentativi. Capita così di utilizzare diversi prodotti, a volte anche costosi, senza ottenere alcun risultato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.