Come utilizzare i tappetini riscaldanti per terrario

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I terrari sono contenitori in cui allevare in casa animali esotici, rettili o insetti particolari. Essi sono composti, principalmente, da pareti in vetro, esattamente come gli acquari, e, in base alla specie ospitata, possono essere naturali ed essere adornati con piante vere ed uno strato di terriccio che riproduca a grandi linee l'habitat dell'animale oppure semisterile, con "arredi essenziali" per ridurre il rischio di diffusioni batteriche. È importante sapere che molti degli insetti e dei rettili che si allevano nei terrari provengono da zone del mondo in cui il clima è completamente diverso da quello che è presente nel nostro paese e, quindi, nelle nostre abitazioni; in modo particolare, i rettili sono animali a sangue freddo, che utilizzano direttamente il calore del sole per la loro termoregolazione. Per questi motivi, molti terrari hanno la primaria necessità di essere corredati di qualche sistema riscaldante. Nella maggior parte dei casi, i sistemi in uso per sprigionare calore sono costituiti da lampadine a incandescenza o da tappetini riscaldanti che si posizionano sul fondale del terrario, ma spesso è possibile trovare rocce o finte pietre che contengono una serpentina riscaldante. Andiamo quindi a vedere come utilizzare i tappetini riscaldati per terrario.

28

Occorrente

  • Terrario
  • Tappetino riscaldante
  • Termometro
  • Igrometro
  • Umidificatore
38

Valutare i vari sistemi di riscaldamento

Come detto in precedenza, i sistemi riscaldanti per il terrario possono presentare caratteristiche tecniche diverse. Esistono prodotti completamente impermeabili, che possono venire posizionati direttamente all'interno del contenitore, altri invece funzionano soltanto in ambiente completamente asciutto oppure hanno cavetti che potrebbero essere rosicchiati dagli animali e quindi costituire un pericolo per la loro incolumità, pertanto, questi, vanno necessariamente posizionati all'esterno del terrario.

48

Fare attenzione alle temperature elevate

Nel caso in cui avete deciso di utizzare un tappetino interno, è molto importante che ci sia del materiale tra l?animale ed il substrato riscaldante: generalmente si utilizza materiale inerte, quale sabbia, ghiaietta e sughero. Evitiamo in ogni caso che gli animali giungano a contatto diretto con il sistema riscaldante, perché potrebbero subire scottature, anche se il tappetino non raggiunge temperature elevate; questo avviene perché alcuni animali hanno l?epidermide molto delicata o tendono ad appisolarsi stesi direttamente sopra il tappetino acceso, dove permangono per lunghi periodi di tempo.

Continua la lettura
58

Scegliere il tappetino più adatto

La scelta del tappetino riscaldante dipende, prevalentemente, dalle condizioni di vita tipiche dell?animale e dall'habitat naturale di provenienza. A prescindere dal tipo di tappetino che andrete a preferire, c'è da precisare che, sicuramente un tappetino esterno sarà molto più semplice da posizionare rispetto ad uno interno che, invece, dovrà essere posizionato con cura e bisognerà avere l'accortezza di sistemarvi sopra del materiale di copertura, quale ghiaia o sabbietta. Lo strumento forse più complicato da posizionare è la serpentina, perché va posta in spire abbastanza precise e fissata in più punti sul fondo o sui lati del terrario.

68

Regolare le condizioni climatiche

Può capitare che il vostro esemplare da terrario necessiti, per sopravvivere, di condizioni climatiche molto particolari. Per questo motivo, oltre a vari strumenti per riscaldare la vasca e portarla alla temperatura più idonea, sono disponibili termometri, igrometri, sistemi di umidificazione dell?aria o di distribuzione del cibo, per rendere più gestibile la cura del vostro animale.Tutti questi strumenti possono venire connessi a dei timer, in modo da poter regolare diverse condizioni climatiche a seconda dell?ora del giorno.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete sempre il più corretto sistema di riscaldamento, in base all'animale che state allevando
  • Ricordate di controllare periodicamente il corretto funzionamento del sistema riscaldante
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come allevare le formiche in un terrario

Le formiche sono dei particolari animali dalle dimensioni molto ridotte, appartenenti alla famiglia degli insetti. Esistono moltissime specie di formiche che variano a seconda della zona di appartenenza del pianeta. Se siamo degli amanti di questo insetto...
Invertebrati e Insetti

Come tenere i ragni come animali da compagnia

Nonostante molte persone abbiano paura dei ragni, altre li amano e arrivano al punto di adottarne uno da tenere come animale da compagnia. Ovviamente, nonostante siano animali da compagnia inusuali e poco comuni, anche questi hanno bisogno di particolari...
Invertebrati e Insetti

Ragni giganti: 5 esemplari da allevare in casa

Se siete appassionati di insetti ed in particolare dei ragni, è importante sapere che c'è la possibilità di allevarne alcuni giganti in casa, seguendo però delle specifiche linee guida indicate nei passi successivi. A tale proposito, ecco una lista...
Invertebrati e Insetti

Gli invertebrati che possono vivere in terrari

Gli invertebrati sono degli animali senza ossa o meglio senza uno scheletro interno. Infatti, molti invertebrati sono di un corpo molliccio mentre altri hanno uno scheletro o meglio una casa come ad esempio una conchiglia. Questa specie di animali tendono...
Invertebrati e Insetti

Come tenere una tarantola in casa

È nata da poco la moda di avere come animale di compagnia, generalmente considerati pericolosi, come rettili e anfibi. Rientra nella categoria rettili, la tarantola (o platidattilo muraiolo) che ormai non è insolito ritrovare in un'abitazione. Se anche...
Invertebrati e Insetti

Metodi per allevare i vermi della farina

A volte i nostri animaletti domestici possono sembrare strani per molti, ma sono i nostri cuccioli e per loro vogliamo solo il meglio. Se abbiamo pesci o rettili sappiamo perfettamente che il mangime può essere molto costoso, ma che alla fin fine si...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le coccinelle

Il termine coccinella deriva dal greco "Kòkkinos" o latino "Coccinus", che significa "rosso scarlatto". È proprio da tale caratteristica che deriva il nome di tali insetti. Fin dall'antichità sono considerate simbolo di buon auspicio, reputazione dovuta...
Invertebrati e Insetti

Come allevare il ragno crociato

I ragni nella catena alimentare sono molto più importanti di quanto si possa immagginare. Sono sostanzialmente animali predatori con due precise caratteristiche: anno una forte capacità di adattamento, anno una marcata diversità fra specie e famiglia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.