Come utilizzare la pipetta di antiparassitario sul cane

Tramite: O2O 16/10/2018
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Con l'arrivo della bella stagione e dei primi caldi primaverili sempre più cani vengono infestati da pulci, zecche e pidocchi. In passato, debellare questi sgradevoli animaletti poteva mettere a rischio la salute del tuo amico a quattro zampe ed oltretutto apparire come un compito fastidioso e ripetitivo. Oggi invece, è possibile utilizzare in ambito domestico una pipetta di prodotto antiparassitario per salvaguardare il cane dall'assalto di questi antipatici parassiti. In questa guida vi spiegherò quindi come utilizzare la pipetta di antiparassitario sul cane.

27

Occorrente

  • Pipetta di antiparassitario
37

Consultare il veterinario

Innanzitutto valuta insieme al tuo veterinario quale tipologia di prodotto applicare al tuo cane. Esistono infatti diversi prodotti che sono adatti ad animali di taglia differente. Un veterinario non solo è in grado di consigliarti un determinato prodotto in funzione delle reali esigenze di protezione del tuo animale, ma è anche in grado di pesare il tuo amico ed indicarti la posologia corretta una volta per tutte, perché quanto riportato sulla confezione si basa su un consiglio volto ad evitare i sovra-dosaggi. Le pipette sono graduate e tarate in base alla taglia/peso dell'esemplare su cui vanno applicate. Se sei alla tua prima applicazione di antiparassitario, non dimenticarti di chiedere al veterinario di evidenziare la zona della cute canina dove dovrai versare il preparato. SI tratta spesso si una semplice operazione di marcatura con uno spray viola o di un altro colore inusuale, che viene via normalmente in qualche settimana.

47

Comprare il prodotto

Dopo aver verificato posologia e metodo di applicazione con il tuo veterinario, acquista la pipetta recandoti in un negozio specializzato, una farmacia con prodotti canini o un supermercato ben fornito. Estrai la pipetta dalla sua confezione e accertati se la fiala è ancora sigillata e non presenta corpi estranei all'interno del liquido. Di solito l'operazione è solo uno scrupolo perché le fialette dovrebbero essere pure, ma non guasta. Se nella confezione sono presenti più fialette, estraine una sola e lascia le altre nell'imballo originario, ricordandoti di allegare anche le istruzioni che ti sono state fornite dal veterinario. Conserva il prodotto al riparo della luce solare e riponi la confezione in un luogo sicuro, lontano dalla portata di animali e bambini. Si tratta comunque di un medicinale che è potenzialmente pericoloso.

Continua la lettura
57

Prendere delle precauzioni

Ricordati d'indossare dei guanti usa e getta, per evitare che il prodotto antiparassitario entri a contatto con la tua pelle. Se dovesse esserci una contaminazione, lavati le mani sotto un getto di acqua corrente, non ci dovrebbero essere problemi, ma magari il prodotto potrebbe entrare in contatto con delle mucose. Se possibile, recati in un luogo areato ove il tuo cane possa sentirsi tranquillo. Alcuni componenti dell'antiparassitario sono infatti volatili e tendono ad evaporare in breve tempo, e possono produrre vapori che in un ambiente chiuso possono concentrarsi e diventare irritanti, specie se stiamo molto vicini al punto di applicazione. Apri infine la pipetta mantenendola in posizione verticale, come se fosse un flacone di colore per capelli: in questo modo non ne rovescerai il contenuto ed eviterai fastidiose goccioline.

67

Applicare l'antiparassitario

Tieni fermo il cane cercando di non spaventarlo e procedi con l'applicazione schiacciando leggermente la fiala per farne fuoriuscire il prodotto. Le zone da trattare variano in base alla taglia dell'animale ed alla quantità di antiparassitario da applicare: per i cani di taglia piccola può essere sufficiente svuotare la pipetta sulla parta alta del dorso, in prossimità delle scapole. Esemplari di grandezza maggiore possono invece necessitare di più applicazioni: in questo caso, si consiglia di suddividere equamente il contenuto della pipetta in due o più punti in modo da evitare che i parassiti poi si concentrino sulle zone per loro sicure, peggiorando ancor di più la situazione. Partendo dall'attaccatura delle scapole, è possibile applicare la pipetta lungo l'arco della colonna vertebrale, fino alla base della coda mettendo ovviamente più gocce sul dorso, visto che l'effetto deve coprire anche il ventre. Evitate comunque di fare applicazioni di prodotto che superino quanto consigliato sulla confezione e dal veterinario.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenetevi sempre alla posologia indicata dal veterinario
  • Leggete le avvertenze del medicinale prima di procedere alla sua applicazione, così da sapere distinguere in tempo quali reazioni del tuo cane possano apparire normali (prurito, voglia di grattarsi) e quali nascondano problemi più rilevanti (ulcere, sanguinamenti, tremori)
  • Non conservare o riutilizzare pipette già aperte
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare un bagno antiparassitario al cane

Con l'arrivo della primavera, qualsiasi amante degli animali inizia a programmare passeggiate e attività all'aria aperta con il proprio amico a quattro zampe. La tanto attesa bella stagione, però, porta non soltanto innumerevoli occasioni di divertimento,...
Cani

Come scegliere un antiparassitario per cani

Per chi ama i cani, il pericolo maggiore viene dai parassiti in quanto possono trasmettere malattie molto gravi e in alcuni casi anche mortali. Generalmente i parassiti sono suddivisi in due grandi categorie: quelli che si limitano solo ad attaccare ed...
Cani

Consigli per proteggere il cane dalle zanzare

Il cane, ha bisogno di un antiparassitario per essere protetto da zanzare, zecche, pulci e altri insetti. In commercio ce ne sono molti. Chiediamo consiglio al nostro veterinario, affinché possa indirizzarci verso il più indicato per il nostro cagnolino....
Cani

Come liberare il cane dalle pulci

Prima di sapere come liberare il cane dalle pulci cerchiamo di capire cosa sono questi animaletti che lo infettano. Le pulci sono dei parassiti che si attaccano e succhiano il sangue al nostro cane. Inizialmente il problema delle pulci lo si riscontrava...
Cani

Come creare un antipulci naturale per il tuo cane

Se il tuo cane ha le pulci puoi trattarlo con un antiparassitario chimico appositamente acquistato in farmacia o dal veterinario, se invece il tuo cane ha una vita sedentaria non andando mai in giardino e vivendo stretto contatto con i tuoi figli, allora...
Cani

Come eliminare le zecche dal cane

Almeno una volta durante la loro vita i cani prendono una zecca. Anche se vengono prese delle precauzioni questo insidiosissimo insetto si infila tra i peli dell'amico a quattro zampe. Non è sicuramente una questione di pulizia, ma incide l'ambiente...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Come curare un cane dalla rogna

Adottare e curare un animale da compagnia comporta tante soddisfazioni ma anche impegno. I vostri amici animali non meritano solo coccole e cibo, ma attenzioni nel caso di malattia. Il cane è sicuramente l'animale domestico più comune tra le famiglie....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.