Come utilizzare l'attivatore batterico in acquario

Tramite: O2O 28/05/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'attivatore batterico è un prodotto utilizzato negli acquari per poter creare un ambiente adatto alla vita dei pesci in cattività. L'obbiettivo principale è appunto realizzare un microclima che rappresenti il più possibile l'habitat naturale delle creature che vi saranno introdotte. I batteri utili si introducono nell'acquario hanno una funzione depurativa dell'acqua eliminando ammoniaca e nitriti che, in quantità eccessiva, potrebbero creare problemi alla salute dei pesci alterando l'equilibrio dell'ecosistema. Con alcune semplici operazioni effettuate prima di introdurre i primi pesci nella vasca si può evitare lo sviluppo di malattie nei pesci. Continua a leggere per scoprire come utilizzare l'attivatore batterico in acquario.

27

Occorrente

  • Attivatore batterico
  • Test per nitriti/nitrati
  • Acquario allestito
  • Pesci
37

Come si utilizza l'attivatore batterico?

L'attivatore batterico è costituito da due tipologie di batteri (Nitrosomonas, Nitrobacter). Nel flacone che li contiene sono privati dell'acqua che serve loro per attivarsi. Nel momento in cui vengono immessi nell'acquario e vengono a contatto con il liquido si compiono le reazioni chimiche indispensabili per mettere in atto la purificazione dell'acqua dagli eccessi di nitriti. I batteri possono essere introdotti in due diversi modi nell'acquario, possono infatti essere inseriti attraverso il filtro o direttamente nell'acqua. Se vengono immessi nel filtro i batteri si diffonderanno nella vasca tramite l'acqua che, dopo essere pulita dal filtro, ritorna in circolo. In caso si scelga di introdurli direttamente nell'acqua questi resteranno in sospensione sulla superficie e scenderanno piano piano fino a raggiungere ogni angolo dell'acquario. Qualunque sia il modo scelto è necessario effettuare questa operazione un po' di tempo prima di inserire i pesci nell'acquario in quanto bisogna dare modo ai batteri di attivarsi, colonizzare l'ambiente e creare l'habitat ideale per i pesci che verranno inseriti in seguito.

47

A cosa serve l'attività batterico

Lo scopo dell'attivatore batterico è di ricreare l'habitat naturale dei pesci che andranno ad abitare l'acquario. Questa operazione si effettua quando si allestisce un acquario per la prima volta ma anche nel caso si effettui un cambio di acqua consistente. Questo perché quando si estrae più di metà acqua contenuta in un acquario già funzionante, viene a mancare l'equilibrio dell'intero ecosistema. È quindi necessario ripetere introdurre di nuovo l'attivatore batterico e attendere che si attivi per ristabilire l'habitat ideale per i pesci. Il primo passo da effettuare prima di introdurre i batteri pulitori, è diminuire la potenza dell'aspiratore del fondale ed effettuare una pulizia prima di immettere l'attivatore batterico. Queste azioni sono indispensabili per permettere ai batteri di installarsi nell'ambiente e di colonizzarlo riproducendosi. In questo modo si otterrà un ambiente che garantirà ai pesci una vita sana e priva di rischi. Questa operazione richiede pazienza e controlli frequenti, è necessario quindi fornirsi di reagenti per il controllo dei valori dell'acqua.

Continua la lettura
57

Quando inserire i pesci nell'acquario

Quando si decide di acquistare un acquario si ha fretta di vederlo attivo e pieno di piante e pesci, ma la fretta potrebbe riservare poi brutte sorprese facendoci trovare esemplari malati o addirittura morti. L'allestimento e la creazione dell'ecosistema interno richiede tende, perché l'attivatore batterico abbia raggiunto uno stato di piena attività, servirà attendere un mese, passato questo periodo si può iniziare ad introdurre i pesci. Il numero degli abitanti dell'acquario dipende dalla capienza della vasca. L'immissione degli esemplari scelti deve essere graduale per permettere ai batteri di eliminare i nitriti che vengono prodotti dai pesci immessi e mantenere l'equilibrio nell'ecosistema. Rispettando queste semplici regole senza farsi prendere dalla fretta di vedere la vasca in piena attività, si otterrà un acquario ricco di vita e si assicurerà un ambiente salutare ai pesci e alle piante che lo abiteranno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non anticipare l'immissione dei pesci ma attendere lo sviluppo dei batteri
  • Controllare una volta al mese i nitriti e i nitrati nell'acqua
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come gestire i nitrati in acquario d'acqua dolce

Nei tre passi che andranno a formare le nostre argomentazioni, ci concentreremo sulla gestione dei nitrati. Infatti, come indicato anche nel titolo che accompagna questo articolo, ora andremo a spiegarvi come gestire i nitrati in acquario d'acqua dolce....
Pesci

Come allestire un acquario di coralli marini

Come allestire un acquario di coralli marini nella propria casa è una domanda che si fanno tutti gli appassionati del reef. L'acquario di coralli marini ha un fascino particolare e, al contrario di quello che si pensa, non è estremamente difficile da...
Pesci

Come scegliere i pesci per l’acquario tropicale

Scegliere i pesci per il nostro acquario può essere molto semplice ma nello stesso tempo impegnativo. Bisogna conoscere le specie di tutti i pesci o chiedere informazioni al venditore se i pesci che stiamo comprando o che compreremo andranno d'accordo...
Pesci

Come creare l'ambiente giusto in un acquario per pesci d'acqua dolce

Un acquario non va considerato solamente come una bel complemento di arredo, capace di rendere un ambiente della nostra casa più elegante e chic, ma dobbiamo sempre tenere a mente, che prima di tutto, l'acquario è la casa dei nostri pesci. Come gli...
Pesci

Come realizzare un acquario tropicale

Questa guida è dedicata a tutti coloro che amano gli animali, in particolare quelli acquatici e, nello specifico, i pesci. Avere un acquario in casa ti procurerà una grande soddisfazione ma anche un grandissimo lavoro infatti sono parecchi i passaggi...
Pesci

Come aggiungere l'acqua all'acquario

Un acquario in casa è un colpo d'occhio davvero di grande impatto. Infatti i pesci colorati e il colore cristallino dell'acqua, danno un senso di armonia e di tranquillità. Allo stesso tempo, un acquario è simbolo di eleganza e classe. Curare un acquario...
Pesci

Come eliminare le diatomee da un acquario marino

Se siamo degli amanti del mondo marino sicuramente ci piacerebbe poterlo riprodurre in casa nostra in piccolo, realizzando un bellissimo acquario con moltissimi tipi di pesci differenti. Tuttavia avere un acquario richiede molta cura ed attenzione per...
Pesci

Come scegliere i pesci pulitori per l'acquario

Ogni acquario che si rispetti deve contenere al suo interno dei pesci pulitori. Nonostante alcuni ne facciano a meno, occorre tenere presente che essi sono una componente fondamentale per la fauna del nostro acquario. I pesci pulitori mantengono pulito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.