Coniglio nano: la giusta alimentazione

Tramite: O2O 26/03/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

Teneri, curiosi, dolcissimi e morbidissimi, è impossibile non innamorarsi dei conigli e volerne uno tutto per sé. Tuttavia, questi animali sono molto delicati, e la loro gestione richiede ben più attenzione di quanto ci si potrebbe aspettare, perciò il primo importantissimo consiglio è di non seguire il primo impulso e acquistare un coniglio solo perché è carino o perché volete fare un regalo diverso a vostro figlio o nipote. Ponderate bene la decisione, informatevi facendo ricerche online o, meglio ancora, chiedete a un veterinario. E non dimenticate, il veterinario che seguirà il vostro nuovo amico peloso dovrà categoricamente essere esperto in animali esotici.Se dopo aver soppesato i pro e i contro dell'avere un coniglio in casa, vi sentite pronti ad accogliere un coniglio nano nella vostra vita, ecco cosa c'è da sapere sulla giusta alimentazione da seguire.

27

Occorrente

  • Fieno di buona qualità
  • Verdure fresche
  • Frutta
  • Acqua fresca
37

No al mangime dei supermarket

Innanzitutto chiariamo che i mangimi che si trovano a vendere, quelli a base di pellet, semi, frutta secca e quant'altro, sono in realtà estremamente dannosi per i conigli e in nessun caso dovranno essere loro somministrati. Questi alimenti, oltre ad essere poveri delle fibre di cui i nostri nuovi animaletti domestici avranno assoluto bisogno, sono anche delle 'bombe energetiche', solitamente studiate per i conigli da macello, e quindi rappresentano per loro dei veri e propri veleni.Inoltre, data la conformazione particolare della bocca dei lagomorfi, cibi del genere costringeranno l'animale a un movimento errato per la masticazione, rischiando, a lungo andare, di causare anche seri problemi di dentizione. A tal proposito, considerate sempre che i denti dei conigli, al contrario di quelli di cani o gatti, sono in continua e rapida crescita, pertanto è indispensabile che il coniglio mangi molto (vedrete che passerà tantissimo tempo a sgranocchiare qua e là), così da tenerli sempre limati e alla giusta lunghezza, onde evitare problemi anche fatali.

47

Fieno a volontà

Appurato che i mangimi dei negozi sono il peggior nemico per voi e il vostro coniglio, andiamo a vedere l'alimento base per questi animali: il fieno. Per quanto può sembrare scontato, è incredibile quanto sia ancora alto il numero di conigli che sviluppano disturbi soltanto perché non viene fornito loro abbastanza fieno, o un fieno di bassa qualità. Ecco allora che si presentano subito due quesiti, quanto fieno dare al coniglio e come sceglierlo?Per quel che riguarda la quantità, è semplicissimo: a volontà! Il fieno che metterete a disposizione del vostro amico a quattro zampe, infatti, non sarà mai troppo. I conigli, erbivori per natura, hanno un'alimentazione che si basa proprio su questo alimento, e dovranno averne sempre in abbondanza.Per quanto concerne la qualità, anche in questo caso è abbastanza semplice riconoscere un buon fieno: deve essere verde, profumare di erba tagliata, non presentare muffe, avere fili belli lunghi e comporsi di erbe di vario tipo. In particolare, non dovrà esserci la cosiddetta erba medica, che si utilizza solo in determinati casi e dietro raccomandazione del veterinario esperto in esotici.Se vi è possibile, evitate i fieni dei supermercati e acquistate da un contadino, il risparmio sarà notevole e la qualità senz'altro più elevate. Il vostro coniglio ringrazierà!

Continua la lettura
57

Verdure fresche

Tenendo sempre a mente che il fieno è l'alimento principale della dieta del coniglio, è buona abitudine integrare questa dieta con verdure fresche e varie. Insalata, lattuga, radicchio e altre verdure a foglia saranno la vostra prima scelta, seguite da verdure a gambo o con parti più dure che l'animale possa sgranocchiare per limare i denti, quali sedano e finocchio. Altre verdure che apprezzeranno senz'altro, ma da dare con un po' più di cautela, sono il cavolo nero, la cicoria, la bietola e gli spinaci. Evitare tuberi, pomodori, cipolle, aglio, leguminose e simili in quanto velenosi. Somministrare invece con molta parsimonia le carote che l'amato Bugs Bunny adora: al contrario della credenza con cui siamo cresciuti, le carote, per quanto apprezzate, non sono un alimento da dare con leggerezza, in quanto ricche di zuccheri.

67

Frutta in quantità limitate

Abbiamo visto l'alimentazione base, ma ad essa potete, con grande attenzione e parsimonia, aggiungere un po' di frutta di tanto in tanto, come premio quando li pettinate o quando cercate di insegnare loro a comportarsi bene in casa, oppure come sprono per alcuni giochi d'ingegno.Facciamo una breve carrellata della frutta da dare e non dare: mele e pere vanno bene, meglio se date loro le bucce essiccate; evitate tutta la frutta secca come noci, nocciole, mandorle e simili; frutta estiva quali fragole, pesche, albicocche ecc.. In quantità limitate; il kiwi può essere una buona opzione se vedete che il vostro coniglio soffre di una leggera stipsi (ma consultate sempre e comunque il veterinario prima, poiché gli equilibri intestinali dei conigli sono estremamente delicati e ogni alterazione potrebbe essere fatale).Un frutto molto utile è l'ananas,che può essere somministrata insieme al succo d'ananas abbastanza regolarmente, soprattutto di estate, da acquistare rigorosamente senza zuccheri aggiunti. Questo frutto è ottimo per tenerli rinfrescati durante il caldo estivo ed eccellente contro i boli di pelo, oltre a dare loro un manto più sano e lucido.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete un coniglio a pelo lungo, è consigliabile integrare la dieta con della pasta al malto per evitare la formazione di boli di pelo che potrebbero bloccare il tratto digerente
  • Se il coniglio non ha accesso a un'area esterna con alberi e piante, è consigliabile rimediare dei legnetti che possano sgranocchiare per limare i denti, onde evitare che vi rosicchino i mobili di casa
  • Ricordatevi di controllare che il coniglio abbia sempre acqua fresca e pulita a disposizione
  • Se nel vostro giardino cresce del tarassaco, potete darlo al vostro coniglio, in quanto è ottimo per il fegato
  • Importantissimo, se vi accorgete che il coniglio non mangia, è apatico o dà segni di malessere, non aspettate un minuto di più e correte dal veterinario! Il tempo è tutto in questi casi
  • Considerate questa guida come un'indicazione e un'introduzione, ma non sostituitela al prezioso consiglio di un veterinario esperto in animali esotici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come addestrare coniglio nano

Il coniglio nano è uno degli animali domestici più amati soprattutto dai bambini. Tenero, simpatico e con lo sguardo dolce e curioso, il coniglietto ammalia chiunque si trovi in sua presenza e accarezzi il suo morbido pelo. Il suo fascino però non...
Animali da Compagnia

Come occuparsi di un coniglio nano testa di leone

Il Coniglio nano "Testa di Leone" appartiene alla famiglia dei Leporidi. Non si tratta infatti di un roditore come molti erroneamente credono. Deve il suo nome alla caratteristica criniera leonina, singola o doppia, intorno al collo. Comunemente, è...
Animali da Compagnia

Come lavare un coniglio nano

In questi ultimi anni, oltre a cani e gatti, le case di molti italiani hanno iniziato ad ospitare altri animali da compagnia; tra questi ultimi uno dei più amati dai bambini è sicuramente il coniglio nano. La sua immagine dolce e il suo pelo morbido...
Animali da Compagnia

Coniglio nano: le malattie più comuni

Tutti coloro che amano gli animali, e in particolare se sono amanti dei coniglietti, sanno molto bene che il coniglio nano è un animale molto sensibile e delicato, Per questo motivo è fondamentale prestare molta attenzione alla sua salute fisica. In...
Animali da Compagnia

Come prendersi cura di un coniglio nano

Fino a qualche anno fa, gli unici animali domestici che l'essere umano decideva di ospitare in casa propria erano solo il cane ed il gatto. Oggi, invece, vanno molto di moda i cosiddetti animali da compagnia, che vengono sistemati in delle gabbie progettate...
Animali da Compagnia

Come allevare un coniglio nano

Esistono molteplici razze di conigli, i quali ormai sono divenuti animali da compagnia molto apprezzati. Essi, infatti, possono vivere anche in appartamento e non richiedono cure costanti come avviene per i cani o per i gatti. Tra le razze più ambite...
Animali da Compagnia

Come abituare il coniglio nano alla lettiera

Tra gli animali domestici più diffusi tra le famiglie italiane, oltre cani, gatti e pesci rossi, trova sempre più diffusione il coniglio nano. A dispetto di quanto si pensa, questa razza di coniglio e facilmente addomesticabile e riesce a farsi volere...
Animali da Compagnia

5 errori comuni nell'alimentazione del coniglio

Occuparsi di un animale non è mai una questione semplice dato che ognuno di loro necessita di amore, cure ed attenzioni che cambiano in base alla specie, o alla razza. Un cane, ad esempio, avrà bisogno di un padrone presente e che lo coccoli, lo faccia...