Consigli di cura delle zampe dei canarini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come tutti gli animali domestici, anche i canarini hanno bisogno di molte attenzioni. In particolare le loro zampe, che da sole possono essere portatrici di malattie e infezioni in grado di danneggiare la salute del nostro uccello. Quando questo succede però, non tutti sanno come comportarsi. Per questo motivo, oggi cercherò di darvi alcuni consigli di cura delle zampe dei canarini.

26

Pomate a base di Penicellina

Queste servono quando le zampe dei nostri canarini vengono colpite da artrosi e dolori articolari. L'ideale è alternarle allo zolfo e al cicatrene, ma solo se queste presentano dei sanguinamenti. In questo modo, le zampe del nostro animale guariranno nel giro di una settimana. Molto importante quando si spalma la pomata, bisogna sempre evitare che il canarino possa ingerirla.

36

Rosso d'uovo sodo

L'alimentazione è molto importante per la salute delle zampe del canarino. In particolare, il rosso d'uovo sodo che favorisce la crescita dei piccoli fino al loro svezzamento. Questo tipo di alimento inoltre, contiene molto calcio e proteine che aiutano a mantenere le zampe del canarino forti e robuste. Abbinato ad una dieta sana e ricca di fibre inoltre, favorirà l'aumento delle sue difese immunitarie.

Continua la lettura
46

Olio di fegato di merluzzo

L'olio di fegato di merluzzo è il rimedio ideale contro la secchezza delle zampe del canarino. Di fatti, spesso e volentieri, le zampe di questo tipo di uccello si squamano e si arrossiscono, provocando dolori e fastidi a quest'ultimo. Il mio consiglio è di passarlo su tutta la zampa, ma prima bisogna lavarla con dell'acqua tiepida.

56

Tagliaunghie

Visto e considerato che i nostri canarini sono domestici e non vivono al contatto con la natura, quindi non possono favorire della corteccia degli alberi per limarsi unghie e becco, dobbiamo farlo noi. Prima di tutto bisogna munirsi di tagliaunghie o di una normale forbicina. L'operazione deve essere eseguita in un ambiente luminoso, in modo tale da non tagliare anche la zona "venosa" delle zampe ed evitare fuoriuscite di sangue. Inoltre, mentre si tagliano le unghie delle zampe del canarino, è bene farlo in modo netto, veloce, e partendo dall'alto verso il basso.

66

Disinfettante

Ultimo, ma non meno importante, per tenere al meglio le zampe del nostro canarino, bisogna disinfettare almeno una volta a settimana la sua gabbietta. In questo modo, eviteremo che l'animale contragga spiacevoli malattie infettive come: La rogna, il vaiolo e i loro nemici naturali, gli acari. Quindi, munirvi di un buon disinfettante è d'obbligo. Non dimenticare però, di pulire e disinfettare anche i beverini e le mangiatoie, fonti principali di batteri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come scegliere il canarino

Ultimamente il canarino è un animale che si trova sempre più spesso nelle abitazioni. Questo animale necessita di poco impegno ed inoltre ha un costo inferiore rispetto a cani e gatti. Per poter mantenere un canarino occorre soltanto una gabbia con...
Volatili

10 consigli per allevare canarini

I canarini sono uccelli meravigliosi da tenere in casa perché sono facili da curare e possono essere relativamente contenuti da soli. Tuttavia, una cosa sui canarini non è del tutto semplice nonché l'allevamento. I canarini da allevamento richiedono...
Cura dell'Animale

Consigli per prendersi cura di un canarino

Il canarino è uno degli animali domestici più diffusi. È molto amato per il suo canto melodico e per il piumaggio dal colore vivace. Sebbene sia un uccello da compagnia facile da mantenere, se decidete di acquistarne uno dovete tenere presente che...
Volatili

5 alimenti da non dare al canarino

Se abbiamo appena acquistato una coppia di canarini, è importante alimentarli in modo corretto; infatti, ci sono tantissimi cibi naturali che sono di facile reperibilità, ognuno con una specifica funzione, oltre a quelli misti (semi), acquistabili...
Volatili

Canarino: le malattie più comuni

Fra i volatili da compagnia, il canarino è fra i graziosi e curiosi, sia per l'aspetto che per il gradevole cinguettio. Coloro che amano gli uccelli sanno che a differenza di altri animali questi manifestano un eventuale malessere in modo che può non...
Volatili

Le principali malattie dei canarini

Dall'indole socievole e dal cinguettio argenteo, il canarino è uno degli animali da compagnia più diffusi. Allevato in gabbie o voliere, può stare da solo, in coppia o in gruppo. Ne esistono numerose varietà, dal piumaggio colorato e vivace, ed in...
Volatili

Consigli per la cura di un canarino appena nato

La cura di un qualsiasi cucciolo, di qualsiasi specie, è sempre una grande responsabilità ed un serio impegno. Per riuscire ad occuparsene come si deve, bisognerà innanzitutto avere a disposizione molte informazioni sulla specie cui appartiene l'animale...
Volatili

Come allestire la gabbia del canarino

Se avete intenzione di prendervi cura di un canarino o, magari, ne avete ricevuto uno in regalo, è necessario che vi informate in maniera scrupolosa riguardo a come allevare il nuovo amico di penne e piume. Leggendo la seguente guida, potrete acquisire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.