Consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino

Tramite: O2O 21/04/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. Momenti nei quali il piccolo animale ha particolarmente bisogno di attenzioni e cure. E non solo da parte di mamma gatto, ma anche da parte dei padroni. L'aspetto più delicato è quello relativo all'alimentazione e alle modalità di somministrazione dei cibi. In questa guida vogliamo elencarvi alcuni utili consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino.

27

Valutare l'età

Innanzitutto occorre valutare l'età del micetto. La quantità e la qualità dei cibo, infatti, cambia al mutare della sua età. Un gattino di 3 settimane dovrà consumare solo latte in polvere o condensato, diluito in acqua. Un gattino di 8 settimane e oltre, invece, potrà assumere due o tre pasti solidi al giorno e un piattino di latte vaccino.

37

Valutare il comportamento

Per stabilire la quantità esatta di cibo da dare al gattino, occorre poi esaminare con attenzione il suo comportamento. È un gatto particolarmente vorace e che chiede in continuazione del cibo? Oppure, viceversa, è un gatto che mangia tranquillamente solo quando il padrone gli porge del cibo, senza mai cercarlo di sua spontanea volontà? Comprendere quindi il carattere del gatto è molto importante per capire la quantità di cibo da erogargli.

Continua la lettura
47

Considerare la presenza della madre

Nell'alimentazione di un gatto è anche molto importante considerare se esso vive ancora in compagnia di mamma gatta o se è un gattino che si muove già in autonomia. Se è ancora la mamma ad occuparsene, nelle prime settimane di vita, sarà opportuno lasciare a lei il compito di sfamarlo mediante l'allattamento. Solo trascorso il primo mese di vita sarà opportuno intervenire per sostituire l'alimentazione materna con qualcosa di più sostanzioso. Ricordatevi a tal proposito che i gattini dopo circa 3-4 settimane dalla loro nascita sono in grado di ingerire qualcosa di semi-solido.

57

Stabilire una dieta equilibrata

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. In questi primi periodi, infatti, l'animale è particolarmente fragile e vulnerabile. Ecco perché vi consigliamo di stabilire, fin da subito, una dieta molto equilibrata. Non date da mangiare al gattino cibi che mangiate anche voi e alimentatelo con latte, croccantini e cibi morbidi. Evitate la carne tritata, il maiale e gli insaccati. Scegliete per il micetto cibi specifici, creati ad hoc per lui e ricchi di fibre e vitamine.

67

Osservare le reazioni

Se un gattino dimostra poi di non gradire particolarmente un determinato tipo di cibo, vi consigliamo di non insistere. Assicuratevi che si alimenti con la giusta quantità di cibo (almeno 100 grammi al giorno) e se dimostra scarso interesse verso una determinata marca di cibo, provate a cambiare la tipologia. Insomma, ricordate che anche i gatti hanno gusti differenti tra di loro e che saranno proprio loro ad "indicarvi" le loro preferenze. Assecondarle rappresenterà dunque il comportamento più giusto e corretto da assumere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come calcolare la quantità giornaliera di cibo per il nostro gatto

Sembrerà inutile precisarlo, ma come calcolare la quantità giornaliera di cibo per il nostro gatto è una scelta importante. L'alimentazione è un fattore decisivo per la salute dei nostri amici a quattro zampe. Ed è quindi necessario saper calcolare...
Gatti

10 consigli per accudire un gattino

Cosa c'è di più tenero e morbido di un gattino? Ci sciogliamo subito di tenerezza di fronte ad una cucciolata di micetti. Ed è irresistibile la voglia di tenerne in mano almeno uno. Giusto per accarezzarlo e vezzeggiarlo. Che sia un trovatello o il...
Gatti

10 consigli pratici per far ambientare il nuovo gattino

Se in casa per la gioia dei nostri bimbi abbiamo deciso di introdurre un gattino, è importante fare in modo che si ambienti il più possibile. Per ottimizzare il risultato, ci sono quindi una serie di accorgimenti da adottare, ed è per questo motivo...
Gatti

Gattino appena nato: consigli su latte e cure

Soprattutto per chi abita in campagna, ma ormai anche nei centri cittadini, è molto facile trovare dei gattini neonati che non hanno più la loro mamma a prendersi cura di loro e che necessitano di nutrimento e attenzioni. Molto spesso i gatti randagi...
Gatti

Come educare un gattino in casa

Chi di voi non ha mai sognato di aver a che fare con un gattino durante l'arco della vostra vita? Sembrerebbe che continua ad esistere qualcuno che nutre un po' di timore o di astio nei confronti degli amici a quattro zampe, ma probabilmente il tutto...
Gatti

Come accudire un gattino di un mese

Quando si adotta un gattino di un mese, occorre prendersene cura senza alcuna riserva, dedicandosi totalmente a lui ed accudendolo passo dopo passo. Oltre a ciò, è necessario sapere che il primo mese di vita è quello più delicato. In questo caso,...
Gatti

Gatti e svezzamento: 5 regole d'oro per una corretta alimentazione

Le prime settimane di vita di un gattino sono importantissime, perché in tale periodo esso sviluppa ossa, muscoli, pelo e denti. In questa fase delicatissima l'alimentazione riveste una fondamentale importanza e l'alimento preferito dai gatti è senza...
Gatti

Come prendersi cura di un gattino

Prendersi cura di un gattino non è affatto semplice, in particolare se lo si adotta molto piccolo. In questo caso bisognerà tener conto delle cure neonatali di cui necessita e di come portarlo allo svezzamento per poterlo immettere poi gradualmente...