Consigli per evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Tramite: O2O 13/06/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chi ha la passione per i reef e per gli acquari di acqua dolce sa che il pericolo maggiore per la salute dei propri pesci è quello di non riuscire ad evitare la proliferazione delle alghe. Le alghe sono degli organismi privi di fusto, foglie e radici (dette tallofite) che, al pari delle piante, svolgono l'azione di fotosintesi. Sono organismi essenziali per la vita dei nostri acquari a meno che non prendano il sopravvento.
Per mantenere il giusto equilibrio tra le forme di vita che popolano i nostri acquari basta seguire questi semplici consigli.

27

Aggiungere colonie di batteri nitrificanti e denitrificanti

L'azione dei batteri all'interno di un acquario è essenziale per "sgretolare" il materiale organico dovuto ai residui di cibo e ai rifiuti dei pesci stessi. Se questo materiale di scarto non viene scisso la qualità dell'acqua ne risente e le piante non riescono ad assimilare le sostanze nutritive necessarie alla loro crescita. Le alghe, invece, subiscono l'effetto opposto perché riescono ad assimilare le molecole dei materiali di scarto e, grazie a questo nutrimento, proliferano.
Inserire colonie di batteri nitrificanti e denitrificanti aiuta lo smaltimento dei rifiuti a vantaggio delle piante e a danno delle alghe.

37

Scegliere anche pesci pulitori

I pesci pulitori, detti anche mangia alghe, sono pesci dalla caratteristica bocca a ventosa che appartengono alla famiglia degli Otocinclus. Sono pesci che si cibano prevalentemente di notte.
Ricordate che, qualora non ci fossero abbastanza alghe nel vostro acquario, dovrete pensare a nutrire i pesci pulitori con tavolette di alghe essiccate.

Continua la lettura
47

Inserire nell'acquario piante acquatiche

Inserire nell'ambiente del nostro acquario delle piante con caratteristiche particolari fa sì che non prolifichino le alghe. Le piante acquatiche, poiché utilizzano gli stessi nutrimenti delle alghe, riescono a sottrar loro sostanze nutritive e ne impediscono così la diffusione.
È bene scegliere piante acquatiche a crescita rapida e piante galleggianti che limitano il passaggio della luce che è un'ottima alleata delle alghe.

57

Predisporre un ossigenatore

Inserire un ossigenatore permette di evitare una grossa produzione di anidride carbonica, elemento di cui le alghe sono ghiotte. A ciò si aggiunga che la circolazione di acqua più ossigenata impedisce la putrefazione delle piante acquatiche. In questo modo il proliferare delle alghe dannose viene ostacolato.

67

E' importante curare il filtro

Curare il filtro del nostro acquario è indispensabile se non vogliamo far "collassare" il suo equilibrio biologico. Le funzionalità del filtro sono tutte volte a limitare lo sviluppo delle alghe infestanti. Il filtro, infatti, innesca il cosiddetto ciclo dell'azoto che trasforma le sostanze tossiche in elementi assimilabili sia dai pesci che dalle piante presenti in acquario.
Le alghe, in questo caso, non trovano nutrimento per la loro crescita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Consigli per curare i pesci nell'acquario

Se intendiamo allestire un acquario tropicale è importante sapere che oltre all'aspetto estetico, bisogna curare attentamente l'habitat, allo scopo di salvaguardare la salute delle piante e soprattutto dei pesci. A riguardo di questi ultimi, ci sono...
Pesci

Come aggiungere altri pesci nell'acquario senza farli morire

L'acquario è un oggetto di arredamento che ormai molti possiedono per accogliere pesci di vario genere. Spesso però i pesciolini, una volta introdotti nell'acquario, muoiono dopo poche ore dall'arrivo. Questo perché non sono stati immessi nel nuovo...
Pesci

Come disporre i filtri nell'acquario

Avere un acquario in casa è sempre qualcosa di bello, di affascinante e di curioso. Vedere pesci differenti che nuotano e si muovono davanti ai vostri occhi, è sempre una sensazione davvero emozionante. Gli acquari però, devono essere sempre mantenuti...
Pesci

Come eliminare le diatomee da un acquario marino

Se siamo degli amanti del mondo marino sicuramente ci piacerebbe poterlo riprodurre in casa nostra in piccolo, realizzando un bellissimo acquario con moltissimi tipi di pesci differenti. Tuttavia avere un acquario richiede molta cura ed attenzione per...
Pesci

Pulire il vetro dell'acquario

L'acquario è un ecosistema molto delicato, e richiede passione e manutenzione. Fra gli inconvenienti più diffusi ci sono la proliferazione di alghe e calcare che si attaccano sui vetri, oscurandone la visuale e creando problemi di salute ai pesci....
Pesci

Come cambiare l'acqua nell'acquario: piccola manutenzione

Gli acquari, in modo particolare quelli molto grandi, rappresentano uno straordinario complemento d'arredo, nonché un lavoro non indifferente. Le pompe moderne consentono un agevole cambio dell'acqua. Ma non tutti possono permettersi strumenti così...
Pesci

Allestire un acquario: consigli per l'acquisto e la preparazione

Se avete deciso di allestire un acquario di tipo tropicale prima di procedere all'acquisto, è necessario valutare le dimensioni della vasca, per poi dedicarvi scrupolosamente alla preparazione dell'habitat. Successivamente bisogna poi inserire alcuni...
Pesci

Consigli per un acquario sempre pulito

Se abbiamo un acquario marino o tropicale, è fondamentale tenerlo sempre pulito, per evitare contaminazioni da parte di batteri ed acqua stagna, che con il passar dei giorni, potrebbero provocare la morte delle piante e dei pesci. In questa lista ci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.