Consigli per gestire un'iguana incinta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'iguana, facente parte della famiglia degli Iguanidi, è un rettile che presenta molte similitudini con la lucertola, anche se di una dimensione più grande che la appesantisce nei movimenti. Questo animale possiede una cresta sul dorso, ed ha una testa arrotondata nelle femmine, mentre triangolare nei maschi. Il suo metodo di riproduzione consiste nella produzione di uova, che vengono deposte per poi schiudersi al momento opportuno. Sebbene non si tratti di un animale docile e innocuo, ultimamente è cresciuta la sua presenza come animale domestico, e sono aumentate le cure da parte di chi li possiede. Quando perciò si ha in casa un'iguana, bisogna preoccuparsi anche del suo stato di gravidanza. Ecco una guida con alcuni consigli per gestire un'iguana incinta nel migliore dei modi.

26

Regolare la giusta temperatura

Per un'iguana che abita in un ambiente domestico, sottoposta perciò alla luce delle lampade, è importante durante la fase della gravidanza vivere con una temperatura dell'ambiente che ne faciliti la riproduzione delle uova. La temperatura dovrà perciò oscillare tra i 28 ed i 31 gradi.

36

Preparare molta acqua

È bene sapere per coloro che posseggono un'iguana, che durante il periodo della gravidanza del rettile, quest'ultimo necessita di bere molta acqua, per cui come primo consiglio si raccomanda di preparare una vaschetta da riempire spesso di acqua. Due settimane prima dell'inizio della gravidanza, l'animale perderà infatti l'appetito, ma dovrà idratarsi continuamente.

Continua la lettura
46

Raccogliere le uova

Una volta che l'iguana avrà deposto le sue uova, esse andranno raccolte e messe in una vaschetta con all'interno torba o vermiculite umida. Mentre quando il rettile è in natura prepara da sé una buca con uno o due metri di lunghezza, dove mettere al sicuro le uova, in cattività le lascerà per tutto il terrario, per cui bisognerà raccoglierle.

56

Curare le uova

Le uova sono per l'iguana in gravidanza di fondamentale importanza, per cui vanno trattate nel migliore dei modi. Un'iguana può concepire dalle ventisette alle settanta uova alla volta, anche se qualcuna potrà rompersi prima del momento. Dopo averle messe nella vaschetta, sarà necessario posizionarle nel medesimo modo in cui sono state deposte dalla madre, e seppellite soltanto per metà nel substrato. Inoltre non farle toccare tra di loro per evitare che ammuffiscano.

66

Avere molta pazienza

Infine è fondamentale avere molta pazienza per poter gestire la situazione, poiché tale rettile tende a diventare più aggressivo durante il periodo di gravidanza. La pazienza deve essere tanta anche perché, dal momento della deposizione, prima che le uova si schiudano passeranno dai novanta ai centoventi giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

5 alimenti da non dare all'iguana

L'iguana è un bellissimo, maestoso ed affascinante animale selvaggio. È possibile incontrare un'iguana in un bosco selvatico, oppure in una giungla lontana, ma alcune persone amano così tanto questo splendido animale da desiderare di tenerne uno in...
Cura dell'Animale

Bambini e animali domestici: come gestire la relazione

In questo articolo vedremo come gestire la relazione tra bambini e animali domestici. Il fatto di vivere giorno dopo giorno con un animale domestico sarà un'esperienza che sarà sicuramente istruente ed appagante per un bambino in modo estremo, specialmente...
Cura dell'Animale

Come gestire la muta del gatto

Durante il periodo invernale e alla fine della primavera, i nostri gatti sono soggetti alla caduta del pelo. Anche se essi perdono il pelo in ogni periodo dell'anno, questo fenomeno si accentua con il cambio di stagione. La caduta del pelo è un sistema...
Cura dell'Animale

Come gestire una colonia di gatti

I gatti appartengono alla famiglia dei felidi e sono degli animali che per comunicare usano all'incirca 16 vocalizzi tra fusa e posizioni del corpo, oltre a produrre dei feromoni. Ritenuti molto lunatici, vi sarà capitato di trovarvi dinanzi a una colonia...
Cura dell'Animale

5 consigli per accudire un cane che zoppica

Chiunque abbia un animale ma ancora di più un cane, sa bene quanta soddisfazione affettiva ricava da esso. I cani ascoltano attentamente nonostante non parlino e sicuramente meritano le attenzioni come fossero un'altra persona di famiglia. Hanno bisogno...
Cura dell'Animale

Consigli per l'allevamento degli animali in fattoria

Oggi andremo ad imparare insieme alcuni consigli per l'allevamento degli animali in una fattoria. Infatti, nel caso in cui si sia particolarmente fortunati da possedere un appezzamento di terreno, anche di piccole dimensioni, si può tentare un esperimento...
Cura dell'Animale

5 consigli per pulire la cuccia del cane

Accogliere in casa un cucciolo di cane significa dargli l'affetto e le cure di cui ha bisogno; dobbiamo quindi informarci riguardo a tutte le attenzioni da avere nei confronti del cane per assicurargli una crescita sana. Oltre alle vaccinazioni, il cibo...
Cura dell'Animale

Vacanza con gli animali: consigli per proteggerli dal caldo

Le vacanze estive sono una bella occasione per divertirvi con il vostro amico a 4 zampe. Quando vi apprestate a partire, dovete tenere conto che gli animali soffrono molto il caldo e che le alte temperature possono essere pericolose per la loro salute.Cani,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.