Consigli per il gatto durante la muta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cambio del pelo è un momento molto delicato per un animale, specie se si tratta di un animale domestico. Questo naturale e ciclico periodo della loro vita potrebbe anche arrecarvi qualche problema (quali allergie, peli sui vestiti, in giro per casa, ecc) oltre ad essere un momento molto delicato per l'animale. La muta avviene due volte l'anno: in primavera e in autunno. La quantità di pelo che cadrà in primavera sarà maggiore rispetto a quella dell'autunno, in quanto l'animale si libera di tutto il pelo che ha sfruttato per tenersi al caldo in inverno. Anche i gatti sono soggetti alla muta del pelo, ed è proprio di questo che vi parlerò in questa lista, nello specifico vi illustrerò i consigli per il gatto durante la muta.

26

Non stressatelo

Il periodo della muta è un periodo di delicato cambiamento per il gatto: esso si trova a dover smaltire una quantità di pelo davvero eccessiva in vista della bella stagione. Si tratta di un momento di per sé stressante, dato che il gatto tende a pulirsi da solo con la lingua e quindi a "tirarsi" via una certa quantità di pelo. Cercate di stressare il vostro gatto quanto meno possibile e di stargli vicino in questo periodo delicato.

36

Spazzolatelo

Generalmente i gatti non hanno bisogno di essere lavati e spazzolati, dato che si puliscono da soli come detto precedentemente. Ma nel periodo della muta spazzolare il vostro gatto vi sarà molto utile: spazzolandolo lo aiuterete a liberarsi dell'eccesso di pelo con più velocità e vi permetterà di non ritrovarvi con la casa piena di pelo.

Continua la lettura
46

Somministrategli delle vitamine

Proprio come gli essere umani si preparano ai cambi di stagione mettendo in pratica alcune accortezze, anche i gatti necessitano di certe attenzioni. Una di queste sono delle vitamine: in commercio, nei negozi di animali, esistono delle vitamine indicate per il periodo della muta. Questi integratori renderanno il vostro gatto più vispo, meno stressato e con un pelo più sano.

56

Aiutatelo con i boli

Il periodo della muta porta il gatto a soffrire di boli, soprattutto se si tratta di gatti con il pelo lungo. Cosa sono i boli? I boli sono ciò che comunemente vengono chiamate "palle di pelo" che il gatto tende a vomitare quando lo stomaco ne è troppo pieno.
Si tratta di una cosa fastidiosa sia per voi che per lui, e che dovrete monitorare per controllarne lo stato di salute. Spazzolarlo ogni giorno, almeno una volta al giorno, vi aiuterà anche in questo caso: eliminerete il pelo in eccesso prima che il gatto lo ingerisca.

66

Somministrategli dell'erba gatta

L'erba gatta è una pianta molto utile per i gatti e molto comune: si tratta di una piantina che li aiuta a disintossicarsi nel momento del bisogno. Se ne terrete una in un vasetto in casa, il vostro gatto andrà a mangiarla qualora ne senta la necessità. Uno di questi momenti di necessità sarà la muta: data la possibilità di sviluppare dei boli che il micio dovrà rigettare, esso tenderà a mangiare alcune foglie di erba gatta proprio per aiutarsi nell'impresa di disintossicazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come affrontare la muta dei cardellini

Quello che ci colpisce maggiormente nel cardellino è il piumaggio variopinto: sul dorso predomina una bella tinta bruna, con riflessi giallastri e sul ventre un bruno-rossiccio più chiaro; nero intenso è il colore delle ali e della coda. Questa bella...
Volatili

Come affrontare la muta dei pappagalli

Nella guida che introdurremo tramite questo passo iniziale, ci concentreremo su un animale molto interessante: il pappagallo. Andremo a spiegarvi in soli tre passi, come riuscire ad affrontare nel migliore dei modi la muta dei pappagalli. Incominciamo...
Cura dell'Animale

Muta del furetto: consigli per gestirla

Mustela puturius furo, nome scientifico del furetto comune, un simpatico animaletto che negli ultima anni sta sempre più condividendo l'ambiente domestico e la compagnia dell'uomo. Il furetto è un piccolo predatore, appartiene alla famiglia dei mustelidi,...
Cura dell'Animale

Muta del cane: consigli pratici

La scelta di adottare un cane, sia che esso abiti dentro casa con voi, oppure nel giardino, il vostro amico ha inevitabilmente bisogno di alcune cure specifiche che lo faranno vivere più agiatamente e che creerà meno problemi per voi. Nello specifico...
Rettili e Anfibi

Serpenti: guida alla muta

Prima di adottare un animale si dovrebbero cercare più informazioni possibili sulle cure di cui ha bisogno. Per farlo potremo rivolgerci al nostro veterinario di fiducia, oppure, potremo ricercare su internet una delle moltissime guide che ci spiegherà...
Cura dell'Animale

Consigli per il furetto durante la muta

Il furetto è un piccolo animaletto che appartiene alla famiglia del mustelidi, e come ogni animale di questo genere, durante le stagioni intermedie (primavera ed autunno) è interessato dal fenomeno della muta. Questo vuol dire che prima dell'inverno...
Volatili

Come Gestire Il Periodo Della Muta Degli Uccelli Da Gabbia

Al giorno d'oggi, quasi in ogni famiglia c'è la presenza, o si sente l'esigenza, di avere un animale domestico. Avere un animale in casa dà sicuramente grandi gioie, fa compagnia quando ci si sente soli e riesce a far distrarre delle preoccupazioni...
Volatili

Come affrontare la muta dei canarini

Gli uccelli, sono sicuramente degli animali molto belli che possono dare a chi piacciono numerose soddisfazioni. È importante tenere la gabbia degli uccelli sempre pulita e soprattutto ben disinfettata, dargli acqua fresca regolarmente e soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.