Consigli per la manutenzione dell'acquario

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete intenzione di allestire un acquario di tipo tropicale, è importante sapere che ci sono alcuni funzionali e periodici interventi di manutenzione atti ad ottimizzare il risultato. Si tratta di lavori facili, che vanno eseguiti separati gli uni dagli altri e quindi richiedono poco tempo a disposizione. In riferimento a ciò, ecco una lista con alcuni consigli per una corretta manutenzione dell'acquario.

26

Fare il cambio parziale dell'acqua

Almeno una volta al mese è opportuno fare il cambio parziale dell'acqua, sostituendo quella presente con dell'altra sempre di tipo demineralizzata, ma controllandola magari il giorno dopo per verificare se è necessario aggiungere qualche pasticca per addolcirla ulteriormente o renderla meno dura. Premesso ciò, per effettuare il suddetto cambio (metà vasca), potete usare una cannula di gomma travasando il liquido in un recipiente posizionato nella parte bassa dell'acquario.

36

Controllare periodicamente il Ph

Controllare periodicamente il Ph è un altro importante intervento di manutenzione di vitale importanza in un acquario tropicale. Quest'ultimo per rappresentare al 100% un ecosistema simile a quello presente in natura, deve presentarsi sempre con l'acqua completamente esente da nitrati e nitriti, e quindi avere un Ph neutro che non deve mai essere inferiore a 5 e nemmeno superiore a 7. Per tale verifica si possono usare delle apposite provette, oppure le classiche cartine di tornasole.

Continua la lettura
46

Potare le piante acquatiche

Le piante acquatiche oltre ad essere sempre sane e quindi senza presentare fori sulle foglie, condizione questa che si verifica in presenza di parassiti o in mancanza di ossigenazione da parte del filtro biologico, richiedono anche una specifica manutenzione. In tal caso si tratta di potarle quando raggiungono eccessivamente l'orlo della vasca. L'intervento serve ad evitare che il contatto con l'aria esterna possa farle essiccare. Una cesoia ben sterilizzata si rivela ideale per massimizzare il risultato.

56

Pulire il fondale con un rastrello

Un altro importante consiglio per la manutenzione di un acquario riguarda la pulizia del fondale. Per fare ciò, è sufficiente usare un rastrello per ossigenare la ghiaia, e rendere visibili gli escrementi rilasciati dai pesci oppure eventuali residui di cibo. In alternativa, potete usare anche un mestolo bucherellato possibilmente in acciaio inox.

66

Sostituire il carbone attivo del filtro

Un altro fondamentale intervento di manutenzione in un acquario riguarda la pulizia periodica del filtro, o la sostituzione bimestrale di gran parte dei suoi componenti essenziali. Il consiglio in merito è tuttavia di sostituire almeno una volta al mese il carbone attivo, che tra tutti è quello che maggiormente riesce a garantire l'igiene dell'acqua, rendendola perfetta per un habitat completo come l'acquario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come cambiare l'acqua nell'acquario: piccola manutenzione

Gli acquari, in modo particolare quelli molto grandi, rappresentano uno straordinario complemento d'arredo, nonché un lavoro non indifferente. Le pompe moderne consentono un agevole cambio dell'acqua. Ma non tutti possono permettersi strumenti così...
Pesci

Consigli per curare i pesci nell'acquario

Se intendiamo allestire un acquario tropicale è importante sapere che oltre all'aspetto estetico, bisogna curare attentamente l'habitat, allo scopo di salvaguardare la salute delle piante e soprattutto dei pesci. A riguardo di questi ultimi, ci sono...
Pesci

Consigli per un acquario sempre pulito

Se abbiamo un acquario marino o tropicale, è fondamentale tenerlo sempre pulito, per evitare contaminazioni da parte di batteri ed acqua stagna, che con il passar dei giorni, potrebbero provocare la morte delle piante e dei pesci. In questa lista ci...
Pesci

Allestire un acquario: consigli per l'acquisto e la preparazione

Se avete deciso di allestire un acquario di tipo tropicale prima di procedere all'acquisto, è necessario valutare le dimensioni della vasca, per poi dedicarvi scrupolosamente alla preparazione dell'habitat. Successivamente bisogna poi inserire alcuni...
Pesci

Consigli per evitare la proliferazione delle alghe nell'acquario

Chi ha la passione per i reef e per gli acquari di acqua dolce sa che il pericolo maggiore per la salute dei propri pesci è quello di non riuscire ad evitare la proliferazione delle alghe. Le alghe sono degli organismi privi di fusto, foglie e radici...
Pesci

Come fare il cambio dell'acqua in un acquario

Avere un acquario in casa è sicuramente sinonimo di raffinatezza e buon gusto: oltre ad essere un elemento decorativo, un acquario indica anche passioni per i pesci, soprattutto di razze esotiche e particolari. Ma si tratta di un impegno a tempo pieno!...
Pesci

Pulire il vetro dell'acquario

L'acquario è un ecosistema molto delicato, e richiede passione e manutenzione. Fra gli inconvenienti più diffusi ci sono la proliferazione di alghe e calcare che si attaccano sui vetri, oscurandone la visuale e creando problemi di salute ai pesci....
Pesci

Come gestire al meglio il vostro acquario

Se in casa avete un acquario di tipo marino o tropicale, ed intendete curarlo seguendo delle specifiche linee guida in modo da non incorrere in problemi sia dal punto di vista strutturale che da quello riguardante la salute di pesci e piante, ecco allora...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.