Consigli per prendersi cura di un canarino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il canarino è uno degli animali domestici più diffusi. È molto amato per il suo canto melodico e per il piumaggio dal colore vivace. Sebbene sia un uccello da compagnia facile da mantenere, se decidete di acquistarne uno dovete tenere presente che ha bisogno di attenzioni costanti. Vediamo di seguito alcuni consigli su come prendersi cura di un canarino.

27

Scegliere una gabbia adeguata

La scelta della gabbia è fondamentale, perché si tratta dello spazio dove il canarino passerà tutta la sua vita. È importante scegliere una gabbia dalle dimensioni adeguate al numero di canarini che andrà ad ospitare. Dovrà essere rettangolare, sufficientemente ampia e dotata di due o quattro posatoi. Per una buona salute delle zampe del canarino, i posatoi devono avere un diametro tale da impedire alle dita della zampa stessa di toccarsi. La gabbia va poi completata con il beverino per l'acqua e le mangiatoie per i diversi mangimi.

37

Collocare la gabbia in un posto tranquillo e riparato

Una volta acquistata la gabbia, dovete decidere dove posizionarla. Questa scelta è molto importante e va fatta considerando alcuni fattori. La gabbia del canarino va infatti messa in un luogo tranquillo, lontano da porte e da elettrodomestici rumorosi.
Il canarino soffre moltissimo gli sbalzi di temperatura. Bisogna quindi evitare di esporlo a correnti d'aria, ed è bene che stia lontani anche da caloriferi, ventilatori e condizionatori. Fra le stanze della casa è sconsigliata la cucina, in quanto i vapori e i fumi che si sprigionano durante la cottura dei cibi possono essere dannosi, se non letali, per il vostro canarino.
Se invece avete un giardino o un balcone, potete appendere la gabbia in un punto riparato, lontano dalle correnti e dalla luce diretta del sole. La gabbia dovrà essere saldamente agganciata ad un'altezza sufficiente da scongiurare l'avvicinamento di altri animali. La sera sarà opportuno coprirla con un telo, per tenere lontani insetti e possibili attacchi di rapaci.

Continua la lettura
47

Garantire una dieta equilibrata

Il canarino è un animale granivoro. Come alimento principale della sua dieta, dovrete quindi scegliere una miscela di sementi di buona qualità. Riempite poi una seconda mangiatoia con pastoncino secco, per fornirgli ulteriori proteine, vitamine e minerali.
La dieta del canarino deve essere quanto più possibile varia. Offritegli quotidianamente alcune foglie di radicchio e un pezzo di mela, fissandoli con una pinzetta dentro la gabbia. Evitate invece la lattuga, in quanto può causare problemi intestinali.
Saltuariamente potete dargli un pezzo di uovo sodo (completo di guscio), che fornisce un buon quantitativo di vitamine e sopperisce alla mancanza di insetti nell'alimentazione del canarino domestico. Il guscio dell'uovo è inoltre una fonte di calcio, così come l'osso di seppia, che potete appendere nella gabbia e lasciare a disposizione del vostro piccolo amico.
Ricordatevi di cambiare quotidianamente il contenuto del beverino, in modo da lasciargli sempre a disposizione acqua fresca e pulita. Nei periodi di muta del piumaggio, potete aggiungere all'acqua degli integratori di vitamine in gocce.

57

Mantenere la gabbia sempre pulita

Per la buona salute del canarino, ci sono alcune operazioni di pulizia che vanno effettuate giornalmente. Il beverino va risciacquato quotidianamente al momento di cambiare l'acqua, eliminando l'alga che si forma alla base dello stesso. Anche il fondo della gabbietta va pulito ogni giorno. Come materiali per il fondo, potete usare uno strato di carta da giornale, da coprire eventualmente con la sabbia per uccelli o una lettiera naturale.
Per evitare la proliferazione di batteri, eliminate a fine giornata i residui di cibo fresco, soprattutto nel caso dell'uovo.
Una volta alla settimana dovete invece lavare mangiatoie, beverino e posatoi con una soluzione disinfettante. Ricordate di asciugarli bene prima di ricollocarli nella gabbia.

67

Allestire una piscina per canarini

I canarini amano moltissimo fare il bagno. Mettetegli a disposizione una piscina per uccelli, oppure usate una ciotolina non profonda, riempita con un dito d'acqua e posizionata sul fondo della gabbietta. Se potete, lasciate la piscina nella gabbia dalla mattina fino al pomeriggio, in modo che il piumaggio si possa asciugare prima che il canarino dorma.
Un altro accessorio molto amato dai canarini è l'altalena. Appendetela in alto al centro della gabbia e vedrete quanto gli piacerà appollaiarsi e dondolare!

77

Controllare che sia sempre in buona salute

Il canarino è un animale dalla salute delicata. Può essere infatti colpito da malattie di natura infettiva e parassitaria. È importante controllare spesso lo stato di zampe, unghie e becco del canarino. Osservate anche i suoi comportamenti. Un canarino in buona salute ha un bel piumaggio, è vivace e si muove continuamente. Comportamenti anomali come il sostare troppo sul fondo della gabbia o un respiro affannoso sono sintomo di qualche problema di salute. Una visita dal veterinario vi aiuterà ad individuare le cause e a curare il vostro simpatico amico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura degli animali domestici

Chi di noi non ha mai desiderato avere un animale domestico e prendersene cura? Infatti, quasi tutti da bambini, ma anche da grandi, ne abbiamo desiderato uno e di sicuro i nostri genitori o parenti ci hanno accontentato. Avere un animale domestico comporta...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un cane nella stagione estiva

In tutte le stagioni, secondo la temperatura, è necessario prendere gli opportuni accorgimenti. Ciò non è valido soltanto per le persone. Bensì anche per gli animali domestici. Nella stagione estiva, con il clima spesso torrido, occorre adottare alcune...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di uno Shiba - inu

Lo shiba- inu è un cane giapponese dal carattere molto docile che si affeziona molto facilmente e che tiene tantissima compagnia. Ma è anche un cane che sa difendere il suo padrone. In più è un ottimo cane da caccia. Shiba-Inu vuol dire letteralmente...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un gatto siamese

Se vogliamo occuparci di un gatto, dobbiamo tenere conto del fatto che un animale domestico ha bisogno di molte attenzioni e cure giornaliere. I gatti sono una buona alternativa ai cani. Si tratta di animali abbastanza indipendenti, anche se bisogna occuparsene...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un criceto russo

I criceti appartengono alla famiglia dei Cricetidi, che comprende più di 500 specie. Alcune di queste hanno caratteristiche idonee all'allevamento domestico. Tra quelle più comuni, ricordiamo soprattutto il criceto russo, siberiano e siriano. Si tratta...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio anziano

Molte persone decidono di adottare un animale come proprio compagno, da tenere in casa e crescere. Diventano quindi parte integrante della famiglia e continuano a vivere con noi per molti anni, soprattutto se li curiamo come si deve. Gli animali da compagnia...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio disabile

La disabilità rappresenta una ricchezza e non un ostacolo per quegli animali che, di fronte alla malattia, mostrano grande dignità, spirito di adattamento e amore per la vita. Un coniglio disabile non è necessariamente infelice, affronta le difficoltà...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un cane nella stagione invernale

Se avete un cane ed intendete curarlo e coccolarlo nel migliore dei modi, è importante proteggerlo nella stagione invernale poiché le temperature basse e la forte umidità generata dalla pioggia, potrebbero arrecargli danni alla salute. Per massimizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.