Consigli per riconoscere le piante tossiche per i gatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I gatti sono degli animali estremamente resistenti, tuttavia anche per loro i pericoli sono sempre in agguato. Soprattutto perché sono estremamente curiosi e spesso assaggiano quello che trovano per casa e nel giardino. Per questo motivo è di fondamentale importanza mettere al sicuro gli ambienti a cui hanno accesso i gatti. Dobbiamo poi riconoscere le piante nocive per i gatti e quali sono i sintomi più comuni. Osserviamo quindi i nostri gatti per vedere se hanno comportamenti strani. E naturalmente controlliamo di non avere piante tossiche per la casa. Ecco alcuni consigli per proteggere i nostri amici gatti.

26

I sintomi più comuni da intossicazione

I sintomi da intossicazione da pianta iniziano generalmente con tosse e starnuti continui. I gatti poi iniziano ad avere una produzione abbondante di saliva con perdita dalla bocca. Si formano poi delle ulcere dentro il cavo orale, sulla lingua e nelle narici. Nei casi più gravi i gatti avranno difficoltà a respirare, fino al soffocamento. È molto comune poi il vomito, ma occorre prestare attenzione che non compaia sangue. Potrebbe infatti significare che è in corso un'emorragia. Naturalmente portiamo subito dal veterinario i gatti che presentano questi sintomi. Quando l'allarme risulta fortunatamente superato ispezioniamo la zona. Individuiamo le piante mangiate ed eliminiamole completamente.

36

Le spezie e gli alimenti ad uso alimentare

Non molti lo sanno ma alcune piante che utilizziamo senza problemi sono invece molto pericolosi per i gatti. Tra questi ricordiamo in particolare l'aglio e il prezzemolo, molto utilizzati nelle nostre cucine. Se quindi teniamo delle piantine di prezzemolo sul balcone o in giardino prestiamo estrema attenzione. Se i gatti le ricercano recintiamoli in modo che non siano raggiungibili. Per l'aglio, invece, teniamolo in una zona della casa non accessibile. In particolare è pericolo l'aglio fresco ed i germogli. Se lo coltiviamo noi, quindi, facciamo ancora più attenzione. Infine, nascondiamo anche le patate crude, che generalmente vengono molto apprezzate dai nostri gatti.

Continua la lettura
46

I fiori ornamentali più diffusi

Moltissimi tra i fiori più generalmente utilizzati nei nostri giardini e sui nostri balconi sono tossici per i nostri gatti. Se hanno il vizio di smangiucchiare le piante, quindi, evitiamo tutte quelle piante che hanno le foglie grosse e leggermente pelose. Quindi eliminiamo tutti i nostri gerani, il gelsomino, le margherite e le ortensie.

56

Le piante verdi rampicanti o lattiginose

Queste piante sono generalmente urticanti anche per l'uomo, per cui è facile riconoscerle. Evitiamo quindi quelle piante che producono il caratteristico latte quando spezziamo una foglia o un rametto. Tra le più diffuse, specie in alcuni periodi, ci sono sicuramente le stelle di natale, altamente tossiche per i nostri gatti. Sono inoltre pericolose anche le foglie di fico, di vite americana e di edera.

66

Il comportamento del gatto

Se il nostro gatto va a cercare queste piante c'è sempre un motivo. Generalmente è alla ricerca di una pianta che aiuti il suo equilibrio intestinale. Infatti i gatti hanno bisogno di alcune erbe, che ricercano generalmente nei nostri giardini. Per evitare che vada a mangiare le piante sbagliate forniamogli quella giusta. Esiste l'erba gatta fatta proprio per loro. In questo modo limiteremo molto gli assaggi alle piante tossiche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come salvare le piante dai gatti

Le piante d'appartamento sono delle decorazioni coloratissime e piene di brio per le nostre case. Per coloro che posseggono un gatto risulta difficile salvare le piante dagli assalti del felino. I gatti infatti tendono a mangiucchiare le foglie, oppure...
Gatti

Le piante velenose per i gatti

Se il vostro micio, oltre ad essere un pantofolaio che cerca posticini in cui dormire indisturbato, è un brillante e coraggioso esploratore ed entra in contatto con le piante del terrazzo o, addirittura, è libero di sgattaiolare nel giardino, prestate...
Gatti

Gatti: come riconoscere i sintomi della nausea

Il gatto è un animale domestico indipendente ed amante del proprio territorio, anche in casa; infatti, predilige sempre gli stessi luoghi, è metodico nelle sue operazioni di pulizia quotidiana, ma è anche curioso, tanto che a volte si spinge inconsciamente...
Gatti

Allevare i gatti di razza: consigli e strategie

Allevare i gatti di razza è un impegno non semplice: occorrono, oltre alla passione ed all'amore per il mondo felino, anche dei particolari accorgimenti e delle cure appropriate. Infatti l’allevamento dei gatti di razza è meno diffuso di quello dei...
Gatti

10 consigli per determinare la giusta quantità di cibo per gatti

Qual è la giusta alimentazione per un gatto? Una domanda che assai di frequente si pone chi ha la fortuna e il piacere di ospitare in casa o nel proprio giardino questo dolcissimo animale domestico, divenuto ormai compagnia abituale per grandi e piccini....
Gatti

Consigli di alimentazione per gatti anziani

Anche i nostri amici pelosi invecchiano, dobbiamo quindi sapere che le loro esigenze dal punto di vista dell'alimentazione cambiano. Come per l'uomo infatti, anche il gatto con l'avanzare dell'età non può nutrirsi nello stesso modo. Occorre quindi prima...
Gatti

Come tenere lontani i gatti

Per tante case il giardino riveste un'importanza grande, in quanto rappresenta una specie di biglietto da visita della vostra casa. Al tempo stesso l'attenzione per i mobili, compresi poltrone e divani è importante. Tappezzerie e mobili specifici spesso...
Gatti

Come fare se il gatto mangia le piante

La guida che verrà impostata nei tre passi che seguiranno questa breve introduzione, avrà come soggetto protagonista il gatto. Il nostro amico a quattro zampe, molto spesso, mangiucchia qua e là qualche oggetto in giro per la casa, aspetto pericoloso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.