Cosa fare dopo aver tolto una zecca al cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avere un animale in casa è una gioia infinita! Quante volte l'abbiamo pensato e sentito dire da chi ha un cane o un gatto in famiglia? Gli animali domestici fanno compagnia, fanno tenerezza, fanno ridere. La nota dolente, però, è quando arriva la stagione calda e bisogna prestare particolarmente attenzione alla salute dei nostri cani. In questo periodo vi è, infatti, una minaccia in più con la quale fare i conti: si tratta delle zecche. Esse si annidano subdolamente nel loro pelo sino ad arrivare alla cute dove succhiano il sangue causando degli scompensi potenzialmente pericolosi. Per questo motivo è opportuno provvedere ad effettuare gli opportuni trattamenti di prevenzione purché siano certificati ed approvati dal nostro veterinario di fiducia. Se ciò non dovesse essere sufficiente è opportuno sapere come agire capendo bene cosa fare dopo aver tolto la zecca al cane e, in questa guida, vi daremo tutte le informazioni possibili.

27

Occorrente

  • Disinfettante
  • pinzette
37

Procurarsi una pinzetta

Nel momento in cui ci accorgiamo che la zecca è attaccata alla cute del nostro cane, se decidiamo di toglierla utilizzando la pinzetta, prestiamo attenzione perché se non abbiamo un po' di destrezza nell'effettuare l'operazione, rischiamo di estrapolare il corpo dell'insetto lasciando la testa all'interno della cute. In questo caso risulterebbe ancor più complesso rimediare al danno e si incorrerebbe nel pericolo di un'infezione. Disinfettiamo, dunque, le pinzette con una soluzione a base di iodio ed avviciniamo lo strumento quanto più vicino alla cute: con una leggera torsione ed una lieve trazione, riusciremo ad estrapolare il parassita. In commercio esistono delle pinzette adatte all'estrazione della zecca in modo tale da rendere l'operazione più sicura. Se crediamo di non essere abili a fare ciò, rechiamoci da un veterinario; se invece abbiamo già provveduto, dobbiamo sapere cosa fare negli attimi successivi.

47

Disinfettare la cute

Con la soluzione di iodio utilizzata per sterilizzare le pinze, provvediamo immediatamente a disinfettare la cute del cane in maniera tale da completare l'operazione e mettere al sicuro l'animale. Controlliamo attentamente il manto per verificare se si nascondono altre minacce e, se le rileviamo, agiamo con estrema calma allo stesso modo. Se non disponiamo della soluzione di iodio, rivolgiamoci al veterinario per sapere quali altri disinfettanti possiamo usare. Evitiamo, però, di utilizzare detergenti aggressivi o qualsiasi altro liquido di dubbia provenienza.

Continua la lettura
57

Recarsi dal veterinario

Se notiamo che dopo l'estrazione la pelle continua a sanguinare o ci accorgiamo che l'animale ha uno strano comportamento, corriamo dal veterinario che provvederà ad eseguire una visita accurata al nostro amico a quattro zampe: sarà il medico a prendere i dovuti accorgimenti ed a monitorare la salute del nostro cane con la dovuta competenza.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Agiamo con estrema cautela senza lasciarci prendere dal panico
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come togliere una zecca al tuo cane

Le zecche sono dei parassiti di molti animali, tra cui il cane e anche l'uomo.Per poter vivere si nutrono di sangue che vanno a succhiare dopo essersi attaccate alla pelle dell'ospite attraverso il rostro, il loro apparato boccale. Possono essere molto...
Cani

Come togliere una zecca

Durante la meravigliosa stagione estiva, il camminare in aperta campagna potrebbe riservare delle sgradevoli conseguenze: infatti, è elevata la possibilità che siano presenti delle zecche all'interno del fieno oppure nell'erba secca. Generalmente, questi...
Cani

Come evitare di farsi mordere da una zecca

Con l'arrivo della primavera, torna anche il piacere delle passeggiate nei parchi, dei picnic nei boschi, delle corse sui prati con il nostro amico a quattro zampe. Momenti unici, ma anche ad alto rischio parassiti. La zecca, appartenente alla famiglia...
Cani

Come rimuovere una zecca

La natura è un ambiente dove molta gente ama stare all'aria aperta; tuttavia, nonostante la sua bellezza, la natura presenta anche dei lati negativi per niente indifferenti. Infatti, prevalentemente per chi sta in giardino o possiede degli animali, può...
Cani

Come eliminare le zecche dal cane

Almeno una volta durante la loro vita i cani prendono una zecca. Anche se vengono prese delle precauzioni questo insidiosissimo insetto si infila tra i peli dell'amico a quattro zampe. Non è sicuramente una questione di pulizia, ma incide l'ambiente...
Cani

Come difendere il cane dalle zecche

Non è divertente dover togliere le zecche al cane durante i mesi primaverili ed estivi. Non solo queste sanguisughe sono brutte da guardare mentre si nutrono del sangue del proprio animale domestico, ma sono anche notoriamente difficili da rimuovere...
Cani

Come comportarsi se il cane prende le zecche

Il cane rappresenta una valida compagnia per adulti, bambini ed anziani. In genere, socievole e giocherellone, ma anche responsabile e serio, richiede qualche attenzione in più, specie in estate. Le condizioni climatiche ed ambientali, infatti, favoriscono...
Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.