Cosa fare dopo aver tolto una zecca al gatto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per chi possiede animali domestici l'arrivo della primavera desta molte preoccupazioni. Aumentano le possibilità, per i nostri cari animaletti, di prendere pulci e zecche. Ciò potrebbe causare ai nostri amati cani e gatti qualche piccolo problema di salute. Per questo è importante preservare il proprio amico peloso prima e dopo un morso di zecca. In questa guida vedremo cosa fare dopo aver tolto una zecca al gatto.

27

Occorrente

  • Pinza,Disinfettante,Ciotola o Carta,Alcol
37

Nel caso ti accorga che il tuo gatto abbia una zecca, anzitutto, non andare nel panico. Assicurati che sia effettivamente una zecca e non un neo od un capezzolo. Se si tratta di una zecca cerca di rimuoverla correttamente con l'aiuto di una pinza. Prova ad intrappolare nella tua morsa la zecca ed afferrala dalla testa, nel punto più vicino alla pelle. Il gatto, sicuramente, mostrerà insofferenza e non vorrà assolutamente che lo tocchi. Tranquillizzalo e concentrati sul parassita. Continua ad esercitare la tua forza su di esso. Tira con decisione ed in maniera costante per rimuoverlo correttamente.

47

Assicurarsi di eliminare la zecca del tutto dalla cute del tuo gatto è un passo importantissimo.
Se non fosse così, infatti, il micetto correrebbe il rischio di contrarre diverse infezioni. Importante, nel momento in cui la rimuovi, è non decapitarla né addormentarla con olio od alcol.
Infatti, quando la zecca si addormenta, morde nuovamente la cute, provocando mediante la saliva diverse malattie. Può formarsi il granuloma infiammatorio che mette un po' di tempo a passare del tutto. Nel peggiore dei casi potrebbe svilupparsi un ascesso. Un ascesso comporta medicazioni, somministrazione di antibiotici e drenaggio.
Quindi se non hai debellato il temuto parassita, e hai qualche dubbio, chiama il veterinario.
Lui saprà dirti come agire per rimuoverla completamente. Ti dirà anche cosa fare dopo aver tolto la zecca.

Continua la lettura
57

Una volta estratta la zecca dal pelo del gatto, è molto importante disinfettare la zona oggetto di aggressione da parte del parassita. Assicurati di utilizzare un solo tipo di disinfettante, non usarne tanti diversi tra loro. Non calpestare la zecca, per schiacciarla.
In questo modo rischieresti solamente di liberare le uova presenti nel corpo della zecca. La situazione tornerebbe al punto di partenza, dato che l'ambiente si infesterebbe nuovamente.
Il metodo più efficace per debellare la zecca è posizionarla in una ciotola o in un pezzetto di carta. In seguito versale sopra un po' di alcol o di antiparassitario affinché muoia. Utilizza l'alcol solo arrivati a questo punto, non prima sul manto del gatto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La presenza di una zecca sul manto del gatto non è un motivo per intasare la segreteria telefonica del veterinario. Chiamalo solo se lo ritieni necessario o la situazione peggiora.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Alcuni giochi da fare con il tuo gatto

Se amate i gatti e volete coinvolgerlo in alcuni giochi divertenti, allora continuate a leggere questa guida e vi daremo alcuni suggerimenti. Come ben sapete il gatto, a differenza del cane, è meno propenso a giocare insieme a qualcuno che non sia un...
Gatti

10 consigli per la salute del gatto

Se intendiamo portarci a casa un gattino oppure ne abbiamo già uno o più di uno da doverci occupare, teniamo in considerazione che lo faremo nel migliore dei modi possibili. In primo luogo, per far si che questi sia in salute, lo porteremo regolarmente...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta di uscire

Il gatto è un animale dal carattere affascinante con una forte tendenza all'indipendenza, l'autonomia e la libertà. Per questo è molto facile che il gatto, pur se abituato ad essere un gatto domestico, desideri spesso uscire per esplorare l'ambiente...
Gatti

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci...
Gatti

5 consigli per mantenere in forma il tuo gatto

Il gatto è un animale che dorme tantissimo. Il suo riposo quotidiano può contare dalle 12 alle 16 ore di sonno. Per sua natura, il gatto tende alla pigrizia, e il gatto abituato a tutti i comfort casalinghi rischia di mettere su qualche chilo di troppo....
Gatti

10 cose che fanno vivere più a lungo il tuo gatto

Il gatto, insieme al cane, è l'animale da compagnia più apprezzato. Gli amanti del gatto amano in particolare la sua indole indipendente. Il suo carattere un po' schivo e allo stesso tempo curioso lo rende una creatura particolare. Prendersi cura di...
Gatti

Come fare ingrassare un gatto

Chi possiede un gatto normalmente è molto attento alla sua alimentazione e cerca, per quanto possibile, di evitare che esso ingrassi troppo: questo perché l'aumento smodato di peso nel gatto comporterebbe una sterilizzazione e castrazione. Ma ci sono...
Gatti

10 segnali che dimostrano che il gatto ti ama davvero

Il gatto è un animale domestico molto enigmatico. Non sempre riuscite a cogliere i sentimenti e l'emozioni che sta provando. In questa guida vedrete molto brevemente quando il gatto dimostra il suo amore per voi. Vediamo, quindi in maniera molto semplice,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.