Cosa fare se si investe un animale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando camminiamo per strada, ci capita spesso di notare cani, gatti o uccelli privi di vita che sono stati investiti da qualche conducente scellerato o che non è stato opportunamente attento a quello che gli capitava davanti. Questo è quello che accade quando si guida senza un autoveicolo senza prestare la dovuta attenzione e senza fermarsi una volta che l'animale viene purtroppo investito. Ebbene, se anche a noi ci è capitato di incorrere in questo spiacevole evento, dobbiamo sapere che possiamo fare davvero tanto per poter porre rimedio all'accaduto. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, cosa fare se si investe un animale.

25

Occorrente

  • asciugamano
  • giubbotto catarifrangente
  • veterinario
35

Contattare un veterinario

Innanzitutto, quando ad essere investito è il proprio gatto oppure il proprio cane, che finiscono sotto alle ruote dell'auto mentre viene effettuata una manovra, anche se l'animale non presenta segni di lesioni evidenti, la prima cosa da fare è avvolgerlo in un asciugamano o, comunque, in un tessuto pulito e metterlo con estrema delicatezza all'interno del trasportino, per poi appoggiare quest'ultimo sul sedile dell'auto. Successivamente, è necessario chiamare subito il proprio veterinario e avvisarlo di quanto accaduto, quindi mettete in moto la vettura e raggiungete subito la clinica.

45

Contattare i Carabinieri o i Vigili

Se l'incidente viene effettuato durante un viaggio in auto, la prima cosa da fare è accostarsi ai bordi della strada, mettere le quattro frecce, indossare il giubbotto catarifrangente e scendere a verificare le condizioni dell'animale. Avvicinatevi con cautela per non spaventare l'animale, che starà già vivendo una situazione piuttosto stressante per il trauma subito, quindi avvisate via telefono i Carabinieri oppure i Vigili che, a loro volta, si preoccuperanno di chiamare il canile oppure i veterinari ASL.

Continua la lettura
55

Spese da sostenere

Per quanto riguarda le spese da sostenere, nonostante molti veterinari siano disposti ad occuparsi della situazione gratuitamente, è loro diritto farsi pagare per le cure. Quando i traumi sono di leggera entità probabilmente verrà richiesto solamente il pagamento delle medicine necessarie al ristabilimento dell'animale. Qualora siano necessari esami più specifici o, addirittura, un intervento chirurgico, chi ha investito l'animale dovrebbe contattare l'ASL per vedere come gestire il caso. Se il cane o il gatto sono provvisti di microchip, contattare il proprietario e spiegargli quanto accaduto; dovrebbe essere quest'ultimo a sostenere le spese per le cure del caso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come alimentare un animale denutrito

Capita spesso di trovare degli animali randagi e di adottarli per prendersene cura. In questi casi il primo passo da fare è quello di provvedere ad una visita accurata da un veterinario. Nei casi in cui l'animale risulti denutrito, è opportuno seguire...
Cura dell'Animale

Come lavare il vostro animale domestico

Accudire un animale domestico richiede grande rispetto, preoccupandosi di accudirlo e curarlo adeguatamente. La razione di cibo quotidiana non può bastare a questo scopo ma ciò in cui bisogna anche cimentarsi è la pulizia dell'animale. Dopo qualche...
Cura dell'Animale

Come segnalare il maltrattamento di un animale

Spesso gli animali subiscono dei maltrattamenti; infatti, vengono rinchiusi in spazi angusti oppure abbandonati. Però, ultimamente la legislazione sta dando un notevole aiuto per ciò che concerne la tutela degli animali. Segnalare un abuso, qualunque...
Cura dell'Animale

Come far superare ad un animale domestico la morte del padrone

La morte del padrone è un momento tragico e drammatico: è difficile voltare pagina ad un animale. In questa guida vediamo proprio come far superare ad un animale domestico quest'avvenimento così doloroso. Non abbiate fretta: armatevi di pazienza; confortare...
Cura dell'Animale

Cosa fare se si trova un animale selvatico ferito

Il nostro territorio è sempre più popolato da animali selvatici. Orsi, cinghiali, cervi, possono molto spesso invadere strade o paeselli. Purtroppo sono sempre più diffusi gli incidenti o i ritrovamenti di animali feriti. Ma come comportarci se troviamo...
Cura dell'Animale

Come adottare un animale a distanza

Tutti nella vita, almeno una volta abbiamo avuto il desiderio di adottare un animale, anche se gli impegni quotidiano non sempre permettono di prendersene cura come si dovrebbe e di garantirgli un luogo che possa essere appropriato alle proprie necessità....
Cura dell'Animale

5 motivi per avere un animale domestico

Se stiamo valutando di portare in casa un animale domestico, è importante essere motivati, e quindi renderci conto se effettivamente lo desideriamo, e sapere anche che è necessario curarlo periodicamente, proprio come gli esseri umani. In questa lista...
Cura dell'Animale

Come capire se il vostro animale domestico ha le carie

In questa guida andrete a scoprire come capire se il vostro animale domestico ha le carie. Non è affatto difficile solitamente capirlo, poiché purtroppo gli animali non comunicano parlando la nostra lingua. Ma una cosa che sanno fare benissimo è quella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.