Cosa fare se si investe un animale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando camminiamo per strada, ci capita spesso di notare cani, gatti o uccelli privi di vita che sono stati investiti da qualche conducente scellerato o che non è stato opportunamente attento a quello che gli capitava davanti. Questo è quello che accade quando si guida senza un autoveicolo senza prestare la dovuta attenzione e senza fermarsi una volta che l'animale viene purtroppo investito. Ebbene, se anche a noi ci è capitato di incorrere in questo spiacevole evento, dobbiamo sapere che possiamo fare davvero tanto per poter porre rimedio all'accaduto. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, cosa fare se si investe un animale.

26

Occorrente

  • asciugamano
  • giubbotto catarifrangente
  • veterinario
36

Contattare un veterinario

Innanzitutto, quando ad essere investito è il proprio gatto oppure il proprio cane, che finiscono sotto alle ruote dell'auto mentre viene effettuata una manovra, anche se l'animale non presenta segni di lesioni evidenti, la prima cosa da fare è avvolgerlo in un asciugamano o, comunque, in un tessuto pulito e metterlo con estrema delicatezza all'interno del trasportino, per poi appoggiare quest'ultimo sul sedile dell'auto. Successivamente, è necessario chiamare subito il proprio veterinario e avvisarlo di quanto accaduto, quindi mettete in moto la vettura e raggiungete subito la clinica.

46

Contattare i Carabinieri o i Vigili

Se l'incidente viene effettuato durante un viaggio in auto, la prima cosa da fare è accostarsi ai bordi della strada, mettere le quattro frecce, indossare il giubbotto catarifrangente e scendere a verificare le condizioni dell'animale. Avvicinatevi con cautela per non spaventare l'animale, che starà già vivendo una situazione piuttosto stressante per il trauma subito, quindi avvisate via telefono i Carabinieri oppure i Vigili che, a loro volta, si preoccuperanno di chiamare il canile oppure i veterinari ASL.

Continua la lettura
56

Spese da sostenere

Per quanto riguarda le spese da sostenere, nonostante molti veterinari siano disposti ad occuparsi della situazione gratuitamente, è loro diritto farsi pagare per le cure. Quando i traumi sono di leggera entità probabilmente verrà richiesto solamente il pagamento delle medicine necessarie al ristabilimento dell'animale. Qualora siano necessari esami più specifici o, addirittura, un intervento chirurgico, chi ha investito l'animale dovrebbe contattare l'ASL per vedere come gestire il caso. Se il cane o il gatto sono provvisti di microchip, contattare il proprietario e spiegargli quanto accaduto; dovrebbe essere quest'ultimo a sostenere le spese per le cure del caso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come capire se il vostro animale domestico ha le carie

In questa guida andrete a scoprire come capire se il vostro animale domestico ha le carie. Non è affatto difficile solitamente capirlo, poiché purtroppo gli animali non comunicano parlando la nostra lingua. Ma una cosa che sanno fare benissimo è quella...
Cura dell'Animale

Consigli per gestire un'iguana aggressiva

L'iguana è un animale molto comune nei negozi, ma questo non vuol dire che sia anche facile da allevare, molto spesso questi animali diventano aggressivi, anche con il padrone stesso. Essendo un rettile, l'iguana è un animale a sangue freddo, e perciò...
Cura dell'Animale

Come Allevare Una Capra

Allevare un animale non è cosa semplice, soprattutto se si tratta di un animale delicato e particolare come una capra. Certamente averne una può garantirci dei prodotti caseari naturali e di ottima fattura, sicuri che non ci siano sostanze nocive come...
Cura dell'Animale

Come segnalare animali abbandonati

L'atto dell'abbandono di un animale, sotto tutti i suoi punti di vista, è sicuramente uno dei gesti più disumani e crudeli che possa esistere. Vediamo allora come riuscire a segnalare l'avvistamento di animali abbandonati, così che si renda possibile...
Cura dell'Animale

3 consigli per eliminare le zecche

Quando parliamo di animali soprattutto quelli che tendiamo a portare all'interno di un ambiente chiuso come la nostra casa è molto importante tenere presente che ovviamente andiamo contro a qualsiasi rischio come ad esempio il fenomeno molto importante...
Cura dell'Animale

5 cose da fare quando si trova un cane o un gatto abbandonato

Molto spesso ci si imbatte in ritrovamenti che stringono il cuore. È il caso di quando si trova un cane o un gatto abbandonato. In questi casi, occorre utilizzare la strategia migliore per affrontare la situazione nel modo più giusto. Siate innanzitutto...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura degli animali domestici

Chi di noi non ha mai desiderato avere un animale domestico e prendersene cura? Infatti, quasi tutti da bambini, ma anche da grandi, ne abbiamo desiderato uno e di sicuro i nostri genitori o parenti ci hanno accontentato. Avere un animale domestico comporta...
Cura dell'Animale

5 alimenti da non dare all'iguana

L'iguana è un bellissimo, maestoso ed affascinante animale selvaggio. È possibile incontrare un'iguana in un bosco selvatico, oppure in una giungla lontana, ma alcune persone amano così tanto questo splendido animale da desiderare di tenerne uno in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.