Esercizi per un gatto obeso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

È bello avere un gatto in casa. Quanti bei momenti che si trascorrono insieme al nostro amico. Di qualunque razza e di qualunque colore sono sempre un belvedere quando ci vengono vicini e fanno le fusa o si rotolano per agguantare un gomitolo o soltanto per prendere un boccone di cibo. Purtroppo, però, molti gatti sono pigri e con l'andar del tempo tendono a diventare cicciottelli. Molto carini da vedere, molto teneri e dolci ma pur sempre dei gatti obesi. Allora bisogna salvaguardare la salute del nostro gatto correndo ai ripari. I sistemi sono diversi e non sarà cosa semplice, perché un gatto pigro difficilmente farà esercizi fisici di buon grado, ma occorrerà insistere proprio per il bene del nostro gattino. Sicuramente il gatto non farà esercizio fisico così all'improvviso, perché è pur sempre un felino, uno spirito libero e non potremo mai obbligarlo a fare qualcosa contro la sua volontà. Possiamo però motivarlo, incentivarlo a muoversi di più usando vari strataggemmi. Tutto ciò che andremo a proporgli dovrà essere divertente per lui e senza esagerare, altrimenti si rifiuterà di compiere qualunque cosa.

27

Kong

Il primo tipo di esercizi che potete proporre al vostro gatto riguarda la sfera mentale. Si tratterà, ovviamente, di giochi che lo stimoleranno a muoversi con l'obiettivo di ottenere una ricompensa. In vendita ci sono palline che, se ruotate correttamente, rilasciano snack appetitosi, che dovranno ovviamente essere in versione light e inseriti in maniera moderata ogni giorno, per evitare che il gatto ne possa fare scorpacciate.

37

Laser

Avete mai pensato di utilizzare delle luci per incuriosire e far muovere di più il vostro gatto? Un laser, ad esempio, può essere di grande aiuto. Fate attenzione, ovviamente, a non puntarlo nei suoi occhi, che sono anche molto più sensibili dei nostri. Puntate la sua lucina sul pavimento, meglio se con la luce di casa spenta così sarà perfettamente visibile, e iniziate a muoverlo prima lentamente e poi velocemente o a scatti. Vedrete il vostro micio incuriorirsi sempre di più ed interessarsi a questa lucina che si muove. Inizierà a puntarlo, a fare grossi balzi per cercare di afferrarlo e persino delle capriole. Non esagerate con il tempo, altrimenti il gatto, che è obeso, potrebbe affaticarsi troppo e stressarsi, ma limitate il tempo a pochi minuti, ripetendo il gioco, o alternandolo con altri, più volte al giorno.

Continua la lettura
47

Palline

Un altro tipo di gioco che potrà rendere il vostro gatto più attivo, portandolo così a perdere peso e tornare in forma, può essere costituito da semplici palline, gomitoli di lana e tutto quando si possa far muovere o rotolare, magari attaccandolo ad un filo per muoverlo voi stessi, o da lasciare liberamente al vostro micio. Scegliete i suoi colori e materiali preferiti. Alcuni gatti, ad esempio, amano di più i giochi in stoffa, altri quelli in corda o in gomma. Assecondate le sue preferenze per evitare che accantoni il giochi in un angolo per continuare a dormire.

57

Ruota

In commercio esistono anche delle speciali ruote, tipo quelle per criceti, ma più grandi e dedicate ai gatti. Cercate di interessare il vostro micio a questo gioco, magari ponendovi dall'alto con un bocconcino delizioso (sempre light!) da fargli intravedere attraverso la ruota. Il vostro gatto inizierà a correre nella ruota cercando di arrivare al premio. Dopo un po' di corsa, però, ricompensatelo rilasciandogli il bocconcino tanto agognato.

67

Palestra

Un altro modo per far fare esercizio al vostro gatto è quello di farlo saltare. Nel salto, infatti, vengono spese molte energie, quindi cercate di fargli fare le scale anche più volte al giorno, stimolandolo a saltare i grandini anche a due a due. Oppure, ponete i suoi giochini preferiti o la sua pappa in luoghi alti, così che per raggiungerli dovrà necessariamente faticare prima di arrivarci. Ovviamente le capacità di movimento e di salto di un gatto obeso saranno molto limitate rispetto a quelle di un gatto in piena forma, quindi iniziate in maniera graduale dandogli modo di riuscire sempre ad arrivare all'altezza indicata. Potrete aumentare pian piano l'altezza man mano che il vostro gatto perderà peso e tornerà in perfetta forma. Anche delle vere e proprie palestre per gatti, composte da percorsi di varie altezze, con tunnel e nicchie, può essere un'ottima idea per stimolare il gatto ad arrampicarsi, saltare e giocare. Potreste persino riuscire a costruirne una da soli invece di comprarla. Inutile dire, ovviamente, che all'esercizio fisico dovrete accompagnare anche una corretta alimentazione, che sia leggera e dalle porzioni misurate. Preferite croccantini per gatti sterilizzati (anche se il vostro non dovesse esserlo), perché sono decisamente meno caloriche. Ricordate, infine, che un gatto diventa prigro e obeso perché si annoia e non viene stimolato. Dategli attenzioni e fatelo giocare ogni volta che potete: sarà divertente per entrambi e lui ne guadagnerà in salute.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come tenere sotto controllo il peso del gatto

I gatti sono tra gli animali più difficili da accudire, ma anche tra quelli che ci danno più soddisfazioni. Proprio per questa difficoltà nell'accudirli, tra i gatti l'obesità è un problema comune che può comportare diversi danni alla salute del...
Gatti

Come valutare se un gatto è da mostra

La mostra felina è una manifestazione a cadenza annuale generalmente della durata di due o tre giorni, dove i proprietari dei gatti iscrivono i loro amici a quattro zampe per sottoporli al giudizio di un'apposita giuria. In poche parole è un concorso...
Gatti

Come calcolare la quantità giornaliera di cibo per il nostro gatto

Sembrerà inutile precisarlo, ma come calcolare la quantità giornaliera di cibo per il nostro gatto è una scelta importante. L'alimentazione è un fattore decisivo per la salute dei nostri amici a quattro zampe. Ed è quindi necessario saper calcolare...
Gatti

Come comportarsi con un gatto aggressivo

C'è da dire che, mentre alcuni gatti sono timidi, sia con le persone e con gli altri animali, altri sono troppo aggressivi. Questo perché il gatto è stato allontanato prematuramente dalla mamma gatta, che non ha avuto il tempo per educarlo correttamente...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta di uscire

Il gatto è un animale dal carattere affascinante con una forte tendenza all'indipendenza, l'autonomia e la libertà. Per questo è molto facile che il gatto, pur se abituato ad essere un gatto domestico, desideri spesso uscire per esplorare l'ambiente...
Gatti

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci...
Gatti

5 consigli per mantenere in forma il tuo gatto

Il gatto è un animale che dorme tantissimo. Il suo riposo quotidiano può contare dalle 12 alle 16 ore di sonno. Per sua natura, il gatto tende alla pigrizia, e il gatto abituato a tutti i comfort casalinghi rischia di mettere su qualche chilo di troppo....
Gatti

10 cose che fanno vivere più a lungo il tuo gatto

Il gatto, insieme al cane, è l'animale da compagnia più apprezzato. Gli amanti del gatto amano in particolare la sua indole indipendente. Il suo carattere un po' schivo e allo stesso tempo curioso lo rende una creatura particolare. Prendersi cura di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.