Gatti e svezzamento: 5 regole d'oro per una corretta alimentazione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le prime settimane di vita di un gattino sono importantissime, perché in tale periodo esso sviluppa ossa, muscoli, pelo e denti. In questa fase delicatissima l'alimentazione riveste una fondamentale importanza e l'alimento preferito dai gatti è senza dubbio il latte materno. In genere i gattini cominciano a mordicchiare cibo solido dopo un mese di vita. Ma cosa e quanto deve mangiare un gatto dopo l'allattamento? Nella seguente guida ci occuperemo appunto di tale argomento: ecco quindi 5 regole d'oro per una corretta alimentazione dei gattini nella fase di svezzamento.

27

Completezza del pasto

Una regola fondamentale per garantire una corretta alimentazione ai gattini nella fase di svezzamento è quella di somministrare loro un pasto completo. I gatti hanno infatti bisogno di proteine per il corretto sviluppo di organi e tessuti nonché di minerali quali calcio, fosforo, magnesio, ferro, perché essi permettono la costruzione di ossa e denti forti. Importante è anche la taurina che favorisce la corretta funzionalità di cuore e vista.

37

Dimensioni piccole dei bocconi

È risaputo che i gattini, nella fase di svezzamento, hanno la bocca decisamente più piccola dei gatti adulti: per tale motivo è indispensabile dare loro croccantini di piccole dimensioni. Tali alimenti piccoli garantiscono la corretta masticazione e favoriscono il rilascio di tutti gli elementi nutritivi essenziali.

Continua la lettura
47

Quantità delle porzioni contenute

Lo stomaco dei gattini è molto piccolo: si ritiene addirittura che a 4 settimane sia grande quanto una noce. Per tale motivo è necessario dare loro piccole quantità di cibo. I gatti hanno però un grande appetito, per cui si consiglia di dargli da mangiare con frequenza. Si può cominciare con 4 pasti al giorno, per poi aumentare la quantità con il passare del tempo.

57

Varietà dell'alimentazione

Altra regola d'oro per una corretta alimentazione è quella di variare. Abituare il gattino a mangiare sempre la stessa tipologia di cibo può far sì che diventi un gatto adulto schizzinoso. È importante quindi abituare fin da subito il gattino a sapori differenti e, talvolta, a diverse tipologie di cibo.

67

Digeribilità dei cibi

Un'ultima regola da rispettare nell'alimentare un gattino è quella di optare per cibi molto digeribili. Le prime pappe per il cucciolo infatti devono essere molto digeribili in modo da abituare l'apparato digerente a sostanze solide. Perfetti sono gli omogeneizzati o la carne frullata cotta. È possibile anche optare per dei croccantini specifici per i gattini. Con il passare dei giorni l'acqua aggiunta ai cibi dovrà diminuire in modo da aumentare la consistenza solida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Consigli di alimentazione per gatti anziani

Anche i nostri amici pelosi invecchiano, dobbiamo quindi sapere che le loro esigenze dal punto di vista dell'alimentazione cambiano. Come per l'uomo infatti, anche il gatto con l'avanzare dell'età non può nutrirsi nello stesso modo. Occorre quindi prima...
Gatti

Alimentazione del gatto: alimenti e regole da seguire

Il gatto è un carnivoro con gusti alquanto difficili. Se vive fuori casa non ci sono problemi dato che sceglie le sue prede, ma se è domestico dovrete trovare il cibo che meglio lo soddisfa. Inoltre dovrete preoccuparvi di integrare la sua alimentazione...
Gatti

Come far accoppiare due gatti

Lo stato di calore che determina il conseguente accoppiamento nei gatti, rispetta un determinato equilibrio che si presenta in certi periodi dell'anno. Difatti, quando il proprietario di un gatto decide di far accoppiare la sua bestiola, deve essere prima...
Gatti

10 consigli per determinare la giusta quantità di cibo per gatti

Qual è la giusta alimentazione per un gatto? Una domanda che assai di frequente si pone chi ha la fortuna e il piacere di ospitare in casa o nel proprio giardino questo dolcissimo animale domestico, divenuto ormai compagnia abituale per grandi e piccini....
Gatti

Consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. Momenti nei quali il piccolo animale ha particolarmente bisogno di attenzioni e cure. E non solo da parte di mamma gatto, ma anche da parte dei padroni. L'aspetto più delicato è quello...
Gatti

Cura del gatto: l'alimentazione

Quando scegliamo di accudire degli animali domestici dobbiamo essere consapevoli del fatto che non basta dare loro le attenzioni in termini di affetto e di compagnia. Come ben sappiamo, i gatti devono seguire un'alimentazione molto ferrea che non può...
Gatti

Cosa fare se i vostri gatti litigano

Tutti noi amiamo possedere in casa qualche animale domestico, che sia un cane o un gatto o qualsiasi altra specie, e tutti dobbiamo fare i conti con la loro educazione. Non sempre questo compito è facile o riesce bene, alle volte ci vuole un po' di pazienza,...
Gatti

Lettiera per gatti: 5 modi per pulirla

I gatti sono sicuramente tra gli animali di compagnia meglio voluti dall'uomo. I motivi sono diversi. Innanzitutto sono animali molto tenere e orgogliosi, ai quali non piace essere disturbati. Sono degli inguaribili giocherelloni e diciamolo, anche un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.