Gattino appena nato: consigli su latte e cure

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Soprattutto per chi abita in campagna, ma ormai anche nei centri cittadini, è molto facile trovare dei gattini neonati che non hanno più la loro mamma a prendersi cura di loro e che necessitano di nutrimento e attenzioni. Molto spesso i gatti randagi non sono seguiti e quindi non vengono sterilizzati: questo significa avere un numero spropositato di gattini appena nati che rischiano la vita, soprattutto nelle zone più trafficate. Se trovate un gattino appena nato dovete fornirgli le prime cure necessarie alla sua sopravvivenza. Come fare? Questa guida vi sarà molto utile: ecco alcuni utili consigli su latte e cure da somministrare ad un gattino appena nato.  

26

Non utilizzare latte vaccino

Se pensate che per un gattino appena nato vada bene anche il latte vaccino che tenete quotidianamente in frigorifero dovete ricredervi: un gattino appena nato non è in grado di digerire questo tipo di latte. Molto meglio recarsi in un negozio di animali e acquistare del latte specifico per i piccoli gattini o ancor meglio cercare la mamma del micio, per permetterle di nutrirlo.

36

Fornire sempre l'acqua necessaria

Se avete deciso di portare a casa vostra un gattino appena nato, è importante farlo ambientare lasciandolo libero di curiosare e "annusare" ovunque: solo così potrà prendere confidenza con la casa e sentirsi al sicuro. È importante fornire sempre l'acqua necessaria al gattino appena nato, posizionando due o tre ciotole di acqua in diversi angoli dell'abitazione.

Continua la lettura
46

Somministrare cibo per gattini neonati

Se il gattino non è più tanto piccolo, potete provare a somministrargli del cibo. Questa è la cosiddetta fase dello svezzamento: si abbandona il latte della mamma per passare a cibi specifici per gattini neonati. Il cibo da somministrare ad un gattino ancora molto piccolo si riconosce, perché possiede la dicitura "kitten", che significa appunto "gattini": con questo tipo di scatolette e crocchette andrete sul sicuro.

56

Non toccare eccessivamente il piccolo

Se avete trovato un gattino appena nato che ancora prende il latte dalla sua mamma, cercate di non toccarlo mai eccessivamente. Mamma gatta riconosce l'odore dei suoi piccoli, e un odore diverso potrebbe mandarla in confusione fino addirittura a non voler più allattare il gattino.

66

Creare un giaciglio caldo e accogliente

Se di mamma gatta non v'è traccia, allora l'unico consiglio è quello di prendervi cura voi del gattino appena nato: portatelo in un ambiente chiuso e create un piccolo giaciglio con un vecchio cesto e un maglione che non utilizzate più. In questo modo il gattino avrà tutto il calore che necessita e prenderà il cesto come una sua culla personale. In bocca al lupo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 consigli per accudire un gattino

Cosa c'è di più tenero e morbido di un gattino? Ci sciogliamo subito di tenerezza di fronte ad una cucciolata di micetti. Ed è irresistibile la voglia di tenerne in mano almeno uno. Giusto per accarezzarlo e vezzeggiarlo. Che sia un trovatello o il...
Gatti

Consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. Momenti nei quali il piccolo animale ha particolarmente bisogno di attenzioni e cure. E non solo da parte di mamma gatto, ma anche da parte dei padroni. L'aspetto più delicato è quello...
Gatti

10 consigli pratici per far ambientare il nuovo gattino

Se in casa per la gioia dei nostri bimbi abbiamo deciso di introdurre un gattino, è importante fare in modo che si ambienti il più possibile. Per ottimizzare il risultato, ci sono quindi una serie di accorgimenti da adottare, ed è per questo motivo...
Gatti

Come occuparsi di un gatto appena nato

Diverse sono le situazioni che possono portare all'esigenza di occuparsi di un gatto appena nato. La scomparsa o la morte prematura della madre ad esempio, così come il trovare cuccioli rimasti orfani è purtroppo un'eventualità abbastanza frequente....
Gatti

Come accudire un gattino di pochi giorni che ha perso la mamma

Purtroppo ogni tanto capita di trovare un piccolo gattino rimasto solo. Questo può essere causato da più di un motivo: qualcuno lo ha abbandonato, la mamma lo ha perso oppure lo ha abbandonato perché debole. Come comportarsi allora in questi casi?...
Gatti

Come accudire un gattino di un mese

Quando si adotta un gattino di un mese, occorre prendersene cura senza alcuna riserva, dedicandosi totalmente a lui ed accudendolo passo dopo passo. Oltre a ciò, è necessario sapere che il primo mese di vita è quello più delicato. In questo caso,...
Gatti

Come allattare un gattino

Ci sono situazioni nelle quali è necessario prendere il posto di mamma gatta ed occuparsi di allattare ed avere cura di un gattino rimasto solo per le più svariate motivazioni. Creature regali e piene di fascino, i gatti sono famose per la loro grande...
Gatti

Come prendersi cura di un gattino

Sia gli amanti degli animali che tutti gli altri, dovrebbero sapere che nel momento in cui si decide di tenere un gattino in casa, ed in generale un qualsiasi altro animale, bisognerà prendersi ben cura di lui. Sarà necessario infatti anche avere numerose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.