Gatto bianco e problemi di sordità

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I gatti bianchi sono graziosi animali domestici che hanno uno splendido manto candido puro. Purtroppo, alcuni di loro soffrono di sordità congenita: si tratta di un disturbo che porta ad una degenerazione della normale funzionalità dell'orecchio interno. Recentemente, grazie ad una ricerca, è stato scoperto che questa condizione si trova in stretta correlazione con le iridi azzurre ed il pelo lungo del gatto bianco. Infatti, nei gatti bianchi con occhi dai colori diversi, sembra che la sordità colpisca maggiormente l'orecchio dalla parte dell'occhio chiaro. Il colore degli occhi di un gatto bianco può essere blu, oro, verde o rame. Nella piccola guida a seguire, cercheremo di capire quale fattore lega il gatto bianco ai problemi di sordità.

25

Degenerazione dell'orecchio interno

In uno studio del 1997, si riuscì a dedurre che i gatti bianchi soffrono di vari deficit a livello uditivo. Dopo aver preso in esame diversi soggetti, è emerso che addirittura il 72% di essi risulta soffrire di sordità totale. La degenerazione dell'orecchio interno nel gatto bianco avviene quasi subito dopo la nascita, e si pensa che l'udito possa andare a degenerare già entro le prime settimane di vita. In questo modo, il disturbo condanna questo meraviglioso felino ad una vita di assoluto silenzio. Oltre a ciò, la sordità in questi soggetti può valere per un solo orecchio o anche per entrambi. Nel primo caso la sordità si definisce unilaterale, mentre nel secondo è di tipo bilaterale.

35

Caratteristiche del gene responsabile della sordità

Il gene responsabile della sordità nel gatto bianco è un autosomico dominante che si chiama "W". Esso sembrerebbe essere pleiotropico, vale a dire portatore di diversi fenomeni. Può essere responsabile, infatti, sia del colore del mantello bianco sia degli occhi blu, ma anche della sordità del felino. Mentre il gene ha dominanza completa per il colore del pelo, presenta una dominanza incompleta per ciò che concerne il colore blu degli occhi e la sordità, elementi strettamente correlati tra loro.

Continua la lettura
45

Relazione tra la sordità e la lunghezza del pelo

Tuttavia, la relazione che intercorre tra il colore del manto e degli occhi e la sordità non si sviluppa in tutti i gatti che presentano tali caratteristiche. Semplicemente, essa fa salire la probabilità che ciò avvenga. Se il gatto presenta un pelo lungo, oltre che di colore bianco candido, allora il rischio che sia bilaterlamente sordo aumenta di tre volte. I gatti bianchi affetti da sordità non vantano, dunque, il grande udito tipico della specie. Inoltre, essi non tollerano più di tanto la luce. Ciò si deve al delicato colore dell'iride, il quale porta anche, in molti casi, ad una ridotta visione in condizioni di scarsa luminosità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

5 segnali dell’invecchiamento del tuo gatto

Come tutti gli esseri viventi, anche gli animali quando invecchiano lanciano dei segnali. I segnali inviati, vengono inviati per un tempo molto breve (essendo più corta la vita degli animali) per questo bisogna prestare molta attenzione ad ogni cambiamento...
Gatti

Come prendersi cura di un gatto sordo

Gli animali domestici sono da sempre un'ottima compagnia per noi umani all'interno delle mura di casa; attualmente le abitazioni italiane sono popolate in maggior misura da cani e gatti di varie razze e taglie. Purtroppo molti felini, nonostante se ne...
Gatti

Come curare il raffreddore al gatto

Avere un animale domestico in casa non significa soltanto giocarci o dargli da mangiare, ma bisogna anche dedicargli cure ed attenzioni nel caso in cui dovessero presentarsi dei problemi di salute. Anche gli animali domestici, così come gli esseri umani,...
Gatti

Come capire se un gatto è triste

Avere un gatto in casa è sicuramente una realtà che migliora le giornate. Gli amanti del gatto sono in continua ascesa e sono sempre di più le adozioni di questi curiosi felini. I gatti sono animali particolari, dall'indole territoriale e indipendente....
Gatti

Come insegnare a un gatto a non graffiare

I gatti sono animali molto intelligenti e sono molto più indipendenti dei cani. Ma il gatto è un felino, di conseguenza il suo istinto è quello di usare le unghie per vari motivi: per la caccia, per marcare il suo territorio da altri predatori e per...
Gatti

Come fare un vestitino per gatto

Il gatto è uno degli animali domestici che maggiormente noi padroni, tendiamo ad abbellire e rendere sempre più affascinante. Un gatto con un vestitino, è veramente qualcosa di carino da vedersi, perché sembra un essere umano, e con le sue pose e...
Gatti

Come stimolare l'appetito del gatto

Il gatto è un animale estremamente affascinante che può rivelarsi non solo un ottimo compagno di giochi e un buon animale da compagnia, ma anche un ottimo amico e in alcuni casi anche un valido cacciatore di topi. Tuttavia risulta fondamentale che l'animale...
Gatti

Come fare la toelettatura del gatto

Il gatto per natura è un animale molto pulito. La maggior parte del suo tempo passa nel leccarsi pere lavarsi il pelo. Purtroppo anche se il gatto è capace di pensare a se stesso, in alcuni casi è indispensabile una toelettatura per rimuovere il pelo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.