Guida a una corretta alimentazione del gatto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'animale è un amico a quattro zampe che ti tiene in compagnia. Tra gli animali da compagnia troviamo sia il gatto che il cane. Il cane rappresenta un animale che ti ascolta, e soprattutto che gioca con te. Il gatto è moto indipendente, e decide lui quando coccolarlo. Ma entrambe richiedono la stessa attenzione. Cioè portarlo dal veterinario e controllare che mangi e beva nella maniera opportuna. Ma soprattutto inserire l'antiparassitario una volta al mese. Questo per evitare di farlo pizzicare da qualche zanzara o pulce. In questa guida semplicissima parleremo di una corretta alimentazione del gatto.

27

Occorrente

  • Croccantini
  • scatolette
37

Pianificare una corretta alimentazione del gatto con il veterinario

Il primo passo per una corretta alimentazione del gatto, è il seguente. Se non sei molto esperto, prima di avventurarti alla cieca in un negozio di forniture per animali, pianifica il corretto piano alimentare con il veterinario, che lo personalizzerà in base allo stato generale del tuo gatto, all'età e al peso. La scelta migliore è una combinazione di cibo in scatola e secco. Questo perché i gatti non bevono sempre la quantità di acqua necessaria al loro fabbisogno. Gli alimenti inscatolati solitamente sono più attraenti delle crocchette, e la loro inclusione è uno dei modi migliori per evitare la sua disidratazione. Il cibo umido è essenziale per i maschi castrati, più inclini a problemi del tratto urinario, e per gli anziani, che invece hanno reni più fragili.

47

Cibo secco per il gatto

Il cibo secco dovrebbe comprendere circa i due terzi dell'alimentazione completa. Dovrai prendere in considerazione diversi fattori, primo fra tutti l'età del gatto. Ogni cucciolo sotto i 6 mesi assumerà alimenti specifici per gattini. Tra i 6 mesi l'anno, puoi combinare cibo per gattini e formule per adulti. I gatti con più di 7 anni si considerano "senior" o "maturi" e avranno bisogno di cibo specifico per le loro esigenze.

Continua la lettura
57

Valutare la condizione corporea del gatto

Il passo successivo per una alimentazione corretta del gatto è il seguente. Valuta la condizione di corporea e livello di attività dell'animale. Più della metà di tutti i gatti che vivono in appartamento sono in sovrappeso. Il veterinario è la miglior risorsa per determinare se il vostro gatto rientra in questa categoria. In tal caso, scegli cibo secco ipocalorico, studiato appositamente per la gestione del peso e con formule light. Se è sottopeso, sotto controllo veterinario, aggiungi un integratore ad alto contenuto calorico. I pasti devono essere massimo due al giorno, a metà mattina e verso l'ora di cena. Per quanto riguarda il quantitativo va concordato col veterinario. Non dimenticate di tenere sempre una ciotola di acqua fresca a disposizione del vostro gatto.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Cura del gatto: l'alimentazione

Quando scegliamo di accudire degli animali domestici dobbiamo essere consapevoli del fatto che non basta dare loro le attenzioni in termini di affetto e di compagnia. Come ben sappiamo, i gatti devono seguire un'alimentazione molto ferrea che non può...
Gatti

Consigli di alimentazione per cuccioli di gatto

Quando un nuovo gattino entra a far parte della famiglia, occorre già avere le idee chiare su come alimentarlo correttamente. Non bisogna dunque farsi trovare impreparati ed è necessario avere in casa tutto l'occorrente che serve per garantirgli cibo...
Gatti

Alimentazione del gatto: alimenti e regole da seguire

Il gatto è un carnivoro con gusti alquanto difficili. Se vive fuori casa non ci sono problemi dato che sceglie le sue prede, ma se è domestico dovrete trovare il cibo che meglio lo soddisfa. Inoltre dovrete preoccuparvi di integrare la sua alimentazione...
Gatti

Consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. Momenti nei quali il piccolo animale ha particolarmente bisogno di attenzioni e cure. E non solo da parte di mamma gatto, ma anche da parte dei padroni. L'aspetto più delicato è quello...
Gatti

Come alimentare un gatto sterilizzato

La convivenza con un animale da compagnia è abitudine sempre più diffusa, tanto che, in Italia, si stima che ci siano circa ben 60 milioni di pets che condividono la quotidianità con i loro amici a due zampe. È una scelta di vita di cui è bene essere...
Gatti

Consigli di alimentazione per gatti anziani

Anche i nostri amici pelosi invecchiano, dobbiamo quindi sapere che le loro esigenze dal punto di vista dell'alimentazione cambiano. Come per l'uomo infatti, anche il gatto con l'avanzare dell'età non può nutrirsi nello stesso modo. Occorre quindi prima...
Gatti

Gatto: i cibi da evitare

Tra gli animali domestici che si possono adottano, troviamo i gatti. I gatti sono felini molto semplici da poter addomesticare. Infatti non hanno bisogno di molte cure. Una delle prime cose da fare quando si adotta un gatto, è di controllarne la salute....
Gatti

Adottare un gatto: 10 errori da non commettere

Quando si desidera adottare un gatto, occorre tenere nella giusta considerazione molteplici fattori. Solo in questo modo si potrà sempre realizzare una scelta corretta, matura e consapevole. Nessuna approssimazione, dunque, nell'adozione di questo simpatico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.