I principali uccelli da stagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra gli animali presenti nel nostro pianeta troviamo gli uccelli da stagno. Lo stagno è uno specchio d'acqua immobile, non molto profondo e abbastanza piccolo. Esso è posto in luoghi dove vi è la giusta alimentazione per la fauna e un fondale resistente. Lo stagno può essere artificiale o naturale. La bellezza degli stagni sta nel fondare un ambiente opportuno sia per piante, come il papiro e la canna, ma soprattutto per gli animali. Ecco i principali uccelli da stagno!

25

Un primo uccello da stagno che si allontana dall'acqua è l'anatra. Essa però è più acquatico rispetto al cigno. L'anatra ha un piumaggio morbido, essa contiene una sostanza speciale prodotta dalle ghiandole dietro la coda che dona le piume impermeabili. Le zampe sono corte e palmate. L'alimentazione delle anatre è per lo più vegetariana, anche se si nutrono di pesci. Le anatre sono ottime nuotatrici, ma anche ottimi volatili. Infatti molte specie di anatre, percorrono lunghe migrazioni.

35

Un secondo uccello da stagno è il cigno. Esso è un uccello di grande dimensione, infatti varia dai 155 ai 310 centimetri di apertura alare. Il cigno ha il collo molto lungo, zampe corte e palmate. La caratteristica dei cigni è il loro mutamento del piumaggio. Infatti, alla nascita hanno un colore rosa per poi passare ad grigio e infine al più classico bianco o nero. Tra le varie specie di cigno troviamo colori e dimensioni differenti. Il colore più diffuso è il bianco, ma troviamo anche il cigno nero. Anche se quest'ultimo non è mai tutto nero, ma nero con alcune piume bianche nelle ali. Per quanto riguarda l'alimentazione i cigni si nutrono di piante acquatiche, foglie, semi, crostacei, larve e lumache. Sono uccelli da stagno, ma escono anche dall'acqua per cercare cibo, anche se non si allontanano molto.

Continua la lettura
45

In conclusione non dimenticate che gli uccelli rappresentano la parte fondamentale dello stagno, soprattutto perché vi è un gran numero di sovraffollamento di tante specie di uccelli migratori. Tra gli stagni più famosi troviamo quello di Molentargius. Infatti il phoenicopterus roseus, cioè il fenicottero rosa sosta in questo stagno. Esso è un uccello che si trova in Africa, in Europa meridionale e Asia. Il fenicottero rosa è alto 140 centimetri, il maschio arriva a pesare 5,6 kg, invece la femmina pesa 3,5 kg. L'alimento di questi uccelli sono le larve, piccoli crostacei e alghe. La caratteristica di questi meravigliosi uccelli è soprattutto il loro colore. In questa guida abbiamo visto i principali uccelli da stagno.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi sono molti uccelli da stagno. In questa guida ne sono elencate alcuni. Se volete approfondire di più qui sotto è presente un il link utile.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come curare il piumaggio dei volatili in gabbia

Molte persone possiedono nelle loro abitazioni dei piccoli o medi animali domestici. C'è chi preferisce la compagnia di un gatto o di un cane, chi preferisce avere un piccolo acquario con dei pesci colorati di tutti i tipi per vivacizzare un po' l'ambiente...
Rettili e Anfibi

Come allevare i girini

Il termine "girino" identifica comunemente lo stadio larvale degli Anfibi e, tra questi, rientra il piccolo della rana. La struttura del girino è caratterizzata da un corpo globulare, che contiene gli organi vitali, e da una coda appiattita e lanceolata...
Volatili

Come riconoscere un albatros

La classificazione degli albatros viene considerata, da sempre, come una sorta di rompicapo anche per gli ornitologi più affermati. Questi splendidi uccelli pelagici, infatti, trascorrono gran parte della propria vita in mare, mentre fanno ritorno sulla...
Volatili

Tutto sul fenicottero rosa

Il fenicottero rosa, è un grande uccello che tende a stare spesso su una gamba, nascondendo l'altra sotto il corpo; recenti ricerche indicano che questo suo comportamento, gli consente di conservare il calore del corpo, visto che spendono una quantità...
Volatili

Come riconoscere un pellicano

In questa guida vorrei presentarvi un uccello marino: il pellicano. Sono vigorosi nuotatori, hanno tutte e quattro le dita palmate, questo gli aiuta molto nella pesca. Fanno parte dell'ordine dei pellicanoformi. Questo ordine comprende anche cormorani,...
Volatili

I principali uccelli migratori

Gli uccelli migratori sono alcuni speciali volatili che durante il corso dell'anno, nel passaggio tra le stagioni, decidono di spostarsi dai luoghi troppo freddi in cui vivono verso le zone più calde, allo scopo di portare avanti i processi riproduttivi...
Volatili

Uccelli: guida alle specie protette

Ci sono oltre 250 specie di uccelli selvatici che sono a rischio estinzione, e per questo motivo sono considerate specie protette. Pertanto, è un reato intenzionalmente o incautamente: uccidere, ferire o catturare un uccello selvatico; danneggiare, distruggere...
Cura dell'Animale

Come eliminare i pidocchi dagli uccelli

Anche gli animali, come gli esseri umani, possono soffrire di malattie e disturbi di vario genere. Molti di noi godono della compagnia di animali domestici. Cani e gatti sono certamente in cima alle preferenze per chiunque adotti un nuovo amico. Pertanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.