I rapaci più grandi del mondo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

I rapaci sono indubbiamente degli animali che esercitano un enorme fascino tra gli essere umani, grazie al fierezza e alla maestosità che li contraddistinguono. È impossibile rimanere indifferenti di fronte alla forza e alla vitalità che sprigionano, soprattutto quando volano liberi e indisturbati nell'immensità dei cieli. Ci sono davvero moltissime specie di rapaci al mondo, e alcuni di loro raggiungono dimensioni quasi difficili da immaginare. Se siete curiosi di saperne di più, non vi resta che proseguire nella lettura. Ecco a voi i rapaci più grandi al mondo!

29

Condor

Il condor, con la sua apertura alare di 3 metri e passa, detiene indubbiamente il primato di rapace più grande del mondo. Questi uccelli possono arrivare a pesare anche 14 chili e sono molto diffusi in America, in particolare sulle Ande e in California. Presentano un piumaggio di colore nero su tutto il corpo, mentre la testa è priva di piume. Tuttavia, esistono alcune specie di condor che presentano delle piume anche sul capo. Questi uccelli possono volare raggiungendo altitudini elevatissime e possono librarsi in volo senza sbattere le ali anche per più di un'ora, senza stancarsi. A differenza degli altri uccelli, i condor si nutrono di animali morti, che individuano anche a chilometri di distanza.

39

Arpia

Il secondo rapace più grande del mondo è l'arpia. Vive principalmente in America centrale e la sua apertura alare è di circa 2 metri. È un uccello molto maestoso e robusto, di colore bianco e brunastro o grigio intenso. La caratteristica che stupisce di più sono i suoi artigli, grandi come quelli di un orso e molto affilati, che non lasciano scampo alle sue prede. L'arpia è inoltre un animale molto forte, infatti riesce a sollevare anche prede che raggiungono quasi il suo peso corporeo. I suoi bersagli più comuni sono le scimmie e i bradipi.

Continua la lettura
49

Aquila marziale

Il terzo rapace più grande del mondo è l'aquila marziale. Questo esemplare vive nel continente africano, soprattutto nelle zone subsahariane. La sua apertura alare arriva fino a 2 metri, rendendolo particolarmente veloce durante il volo. Le sue piume sono di colore scuro, generalmente grigie o marroni, mentre il petto è di colore chiaro. Ha una vista molto acuta, che gli permette di avvistare le prede anche quando sono molto distanti. Solitamente si nutre di mammiferi di piccoli dimensioni, come per esempio scoiattoli o lepri, ma può anche cibarsi di animali un po' più grandi, come le volpi e i pitoni.

59

Aquila delle Filippine

L'aquila delle Filippine, detta anche aquila delle scimmie, è annoverata tra le classifiche dei rapaci più grandi presenti sul nostro pianeta, grazie alla sua apertura alare di 2 metri. Purtroppo, è un animale in via di estinzione. Il suo sguardo azzurro e penetrante è quasi ipnotico, così come il suo piumaggio marrone, che presenta sfumature intense. Ciò che contraddistingue l'aquila delle Filippine dalle altre aquile, è il suo modo di cacciare: non vola per tanto tempo nel cielo, cercando con attenzione una preda che faccia al caso suo, ma si sposta di albero in albero, mantenendosi sempre a basse quote. Nonostante venga chiamata anche aquila delle scimmie, la sua dieta è composta anche da altri animali, come pipistrelli e topi.

69

Aquila di mare di Steller

Il quinto rapace che merita di essere menzionato è l'aquila di mare di Steller. Anch'esso ha un'apertura alare di oltre 2 metri. Il luogo in cui risiede abitualmente è la Russia, ma quando le temperature diventano troppo basse, rendendo pertanto difficile procurarsi il cibo, emigra verso il Giappone e la Corea. Il suo piumaggio è caratterizzato da tinte scure, che creano un bel contrasto con il bianco della coda, delle gambe e dei fianchi, mentre il becco e le zampe sono di un giallo molto vivace. Questi uccelli cacciano le loro prede vicino ai laghi e ai fiumi, nutrendosi quindi di pesci o altri animali marini, come i crostacei e i molluschi.

79

Gipeto

È arrivato il momento di parlare del gipeto, il rapace più grande d'Italia e uno dei più grandi del mondo! La sua apertura alare può infatti arrivare fino a quasi 3 metri di estensione. Il gipeto è un volatile molto snello e slanciato, nonostante le sue dimensioni, e questo lo rende particolarmente agile e temibile per le sue prede. Viene anche chiamato uccello barbuto, a causa delle piccole piume che gli ricadono intorno al becco, che somigliano quasi a dei baffi e costituiscono il suo segno distintivo.

89

Gufo reale

L'ultimo rapace della lista è un esemplare notturno, dall'aspetto buffo ma allo stesso tempo affascinante: il gufo reale. È possibile incontrare questo animale in Europa, in Asia e anche in Nord Africa. La sua apertura alare va da 1 metro e mezzo a 2 metri. Predilige le aree boscose, ma non è raro trovarlo anche nelle pianure. Ciò che colpisce immediatamente di questo rapace sono i suoi meravigliosi occhi dorati e il suo piumaggio scuro dalle sfumature giallo chiaro. Ha un'indole molto pacifica e tranquilla, a differenza dei rapaci diurni. Caccia prevalentemente di notte, prediligendo prede di piccole dimensioni.

99

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

I 10 uccelli più grandi del mondo

Il mondo dei volatili si compone di moltissime specie. È un mondo, il loro, articolato e affascinante. Il volo degli uccelli si può osservare anche nelle metropoli. Infatti alcune di queste razze hanno trovato il loro habitat pure nelle città. Si tratta...
Volatili

Come riconoscere i rapaci in volo

Per poter osservare un rapace in volo bisogna prima di tutto saperlo riconoscere e per fare questo è necessario approfondire la conoscenza delle caratteristiche di questi affascinanti volatili. Cos'è quindi, un rapace? Questo termine si utilizza comunemente...
Volatili

Rapaci: 5 specie presenti in Italia

I rapaci sono volatili predatori, caratterizzati da un becco a forma di uncino e dai bordi taglienti, zampe forti munite di artigli ricurvi e una vista molto sviluppata; quest'ultima è una peculiarità dei rapaci, difatti essi possiedono la vista più...
Volatili

I 5 volatili più veloci del mondo

La natura e il mondo animale sono ricchi di curiosità ed offrono all'essere umano affascinanti scoperte. Tutti voi avrete sicuramente avuto delle domande, delle curiosità, riguardanti il mondo animale: ad esempio vi sarete chiesti quale sia l'animale...
Volatili

Gli uccelli con il canto più bello del mondo

Gli uccelli e il loro canto: un suono talvolta idilliaco che delizia chi lo ascolta. Ma quali sono gli uccelli con il canto più bello al mondo? Difficile stilare una lista poiché, come accade per gli esseri umani, è una scelta spesso soggettiva ma...
Volatili

Instaurare un rapporto con un rapace

Instaurare un rapporto con un rapace non è una cosa che si fa tutti i giorni infatti, è abbastanza complicato per chi è alle prime armi o per coloro che non hanno mai avuto a che fare con degli animali ma soprattutto con dei rapaci. Inoltre va detto...
Volatili

I volatili più longevi al mondo

Tra i primati che si possono rilevare in natura uno dei più interessanti riguarda la longevità, argomento che affascina da sempre scienziati e filosofi. Questa volta ci soffermiamo sui volatili più longevi al mondo, tenendo conto che la media per queste...
Volatili

Come addestrare un barbagianni

Molti amanti degli animali, adorano prendersi cura non del solito gattino e del fedele cane, ma anche di un affascinate rapace. Gli uccelli rapaci, appartengono alla famiglia dei Titonidi e sono dei magnifici predatori. Se avete la possibilità di stare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.