I rettili legali in Italia

Tramite: O2O 14/10/2017
Difficoltà: media
16
Introduzione

I rettili sono animali dal fascino immenso. Alcune specie sono antichissime e averle vicino può farci sentire come se fossimo nel loro habitat, nel deserto australiano o nei canyon americani. Tuttavia, in Italia, esistono regole ben precise su quali specie possono essere detenute; questi limiti sono stati posti per due motivi: evitare le situazioni più pericolose e proteggere alcune specie minacciate.
In questa breve guida scopriremo tutto ciò che c'è da sapere sui rettili legali in Italia, in modo da non avere mai problemi con l'animaletto che sceglierete di tenere con voi.

26

Le categorie non detenibili

La legge, in Italia, ha lavorato per esclusione nel momento di sancire quali rettili siano detenibili. In particolare, quattro famiglie di animali non possono essere possedute a nessun fine nel nostro Paese, anche in caso siano presenti certificati e documentazioni. Queste specie sono state escluse per un principio di sicurezza: alcune di esse, infatti, date le dimensioni e la pericolosità, potrebbero creare situazioni estreme, che il legislatore ha voluto evitare del tutto.
In questa lista troviamo, dunque, varani, coccodrilli di tutte le taglie e specie, rettili velenosi e supercostrittori. Le prime tre categorie sono chiare, mentre per la quarta potrebbero sorgere dei dubbi su quale scala di grandezza differenzi il "super"-costrittore. Nel caso in cui vogliate adottarne uno, ricordate di informarvi in modo più specifico.

36

Specie protette e Convenzione Cites

Alcune specie di rettili, pur non essendo particolarmente pericolose, non possono essere commercializzate (e quindi nemmeno acquistate, detenute e allevate) per via del loro stato di conservazione minacciato. Accanto a questa categoria vanno considerate anche le specie in pericolo ma comunque acquistabili.
Nel momento dell'acquisto occorre semplicemente informarsi se la specie in questione sia compresa negli elenchi Cites, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione. Basterà cercare la sezione "Reptilia" e consultarla.

Continua la lettura
46

Le specie autoctone

Un altro limite imposto dalla legislazione italiana riguarda le specie autoctone, ovvero quelle già presenti in natura sul nostro territorio. In quel caso, la detenzione è considerata legale soltanto se l'esemplare è stato importato da un allevatore estero. Il principio è un po' contorto, ma si può riassumere così: al possessore basterà esibire il certificato di provenienza emesso dall'allevatore, rigorosamente fuori dai confini nazionali, per poter detenere legalmente un rettile autoctono.

56

Ricapitolando: come capire se un rettile è legale in Italia

Come abbiamo potuto vedere, esistono tre requisiti principali che un rettile deve possedere per poter essere allevato in Italia. All'acquirente basterà farsi tre domande per capire rapidamente se ha la possibilità di portare a casa una certa specie di rettile:- "È al di fuori delle categorie pericolose?" Se la risposta è sì, si può procedere con la seconda.- "La vendita e l'allevamento sono consentiti dal Cites?" Se la risposta è ancora sì, rimane da rispondere all'ultima domanda.- "È una specie non autoctona o proveniente da un allevatore estero?" Se anche in questo caso la risposta è positiva, l'esemplare è considerato legale. Nel momento in cui i tre requisiti sono presenti contemporaneamente, dunque, è possibile procedere all'acquisto.

66
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

I rettili più pericolosi al mondo

Studiare gli animali è un qualcosa di molto bello e di molto divertente. Tra i vari animali, ce ne sono alcuni molto belli ed affascinanti che spesso vengono sottovalutati, ad esempio i rettili. Molti dei rettili che ci sono in natura sono estremamente...
Rettili e Anfibi

Rettili: 10 curiosità che forse non sapevi

I rettili sono tra gli animali più belli e misteriosi che esistano. Il loro fascino si protrae da molti secoli ed ha sempre interessato studiosi, ricercatori e appassionati comuni. Questi animali hanno anche molte caratteristiche sconosciute ai più....
Rettili e Anfibi

I principali abitanti dello stagno

Il pianeta Terra è la casa dell'umanità e di una serie numerosissima di specie animali e vegetali. Nella biosfera della Terra sono presenti molti ecosistemi in perfetto equilibrio. Al loro interno, animali e piante vivono e interagiscono in un ambito...
Rettili e Anfibi

Come allontanare i serpenti da casa

I serpenti sono rettili da sempre temuti dall'uomo europeo, che spesso non ne sopporta nemmeno la vista. Per alcune religioni i serpenti sono animali sacri, per altre (come il cristianesimo) sono sempre associati a immagini di peccato o malvagità. Al...
Rettili e Anfibi

Come catturare un serpente

La natura ha molti aspetti: a volte è dolce e incantevole a livello empatico, altre ancora invece, la fauna incute timore, una sorta di paura ancestrale come nel caso dei rettili in generale, dei serpenti in particolare.La simbologia di questo animale...
Rettili e Anfibi

Come allevare le lucertole

Possedere un animale domestico è cosa piuttosto comune. Alcune volte però si scelgono animali piuttosto inusuali da tenere come compagnia. Serpenti, iguana, e perfino lucertole, sono i rettili più scelti come animai domestici. Ma per poterli tenere...
Rettili e Anfibi

Come distinguere un orbettino da un serpente

L'orbettino è un piccolo rettile che ti sarà sicuramente capitato di incontrare durante una passeggiata in campagna e forse anche nel giardino di casa tua! Purtroppo, pur essendo un animale completamente innocuo per l'uomo, viene spesso confuso con...
Rettili e Anfibi

Tartarughe: classificazione e anatomia

Quando parliamo di tartarughe, nel linguaggio comune intendiamo le specie acquatiche, sia marine che di acqua dolce. Quando invece si parla delle tartarughe terrestri si usa il termine testuggini. Dal punto di vista tassonomico però non è così e con...